Maestro artigiano

 

Il “maestro artigiano” è colui che, disponendo di un’adeguata e documentata esperienza imprenditoriale aziendale, possiede elevate conoscenze e abilità manageriali e una particolare attitudine alla trasmissione delle competenze.

La Regione del Veneto favorisce le imprese artigiane e il loro sviluppo, in particolar modo sostiene la valorizzazione del capitale umano, l’occupazione e la continuità d’impresa. Per perseguire tale proposito, con la legge regionale dell’8 ottobre 2018, n. 34 è stata introdotta la figura del maestro artigiano che valorizza il ruolo dell’artigiano come soggetto portatore di un patrimonio di conoscenze ed esperienze da salvaguardare e trasmettere alle future generazioni. La legge regionale riconoscie, inoltre, le “botteghe scuola”, cioè le imprese nelle quali il maestro artigiano svolge la propria attività e trasmette le proprie competenze.

In attuazione alla citata legge, sentito il parere tecnico della Commissione Regionale per l’Artigianato e con la collaborazione delle associazioni di rappresentanza dell’artigianato, sono stati definiti i requisiti, i criteri e le modalità per il riconoscimento del titolo di “maestro artigiano”. Sono stati, pertanto, definiti due percorsi alternativi:

  • • un percorso professionalizzante, che prevede un’anzianità lavorativa qualificata nel medesimo settore dell’artigianato, competenze manageriali e un’elevata attitudine all’insegnamento del mestiere;
  • • un percorso formativo obbligatorio, che permette l’acquisizione delle competenze manageriali e didattiche necessarie, preceduto da un periodo di attività lavorativa qualificata nel settore di riferimento;

Per conseguire il titolo di maestro artigiano a seguito del percorso professionalizzante, l’interessato dovrà presentare domanda alla struttura regionale competente in materia di artigianato che accerterà il possesso dei requisiti, previo parere della Commissione regionale per l’Artigianato.

Nel caso in cui l’interessato fosse privo di un requisito professionale richiesto, potrà ottenere il titolo a seguito di un percorso formativo riconosciuto dalla Regione.

Solo successivamente il titolo potrà essere attribuito al titolare dell'impresa artigiana, ovvero al socio lavoratore della stessa, e registrato nell’albo delle imprese artigiane.

 

Fac-simile domanda per il riconoscimento del titolo “maestro artigiano”

(si raccomanda di compilare integralmente la domanda e salvare il documento in PDF prima dell'invio)

da inviare via PEC all'indirizzo industriartigianatocommercioservizi@pec.regione.veneto.it , allegando:
1. curriculum vitae (comprovante le competenze professionali e formative indicate in domanda);
2. fotocopia del documento di identità in corso di validità, qualora l'istanza non sia firmata digitalmente;
3. altra documentazione utile ai fini dell’istruttoria (specificare sulla documentazione cartacea o nel nome del file a quale sottosezione si riferisce: A, B1, B2, B3, C1, C2, C4).
 

 

Fonti normative:

• Legge regionale dell’8 ottobre 2018, n. 34 “Norme per la tutela, lo sviluppo e la promozione dell'artigianato veneto”;

• Deliberazione di Giunta n. 1458 del 3 novembre 2020 “Individuazione dei criteri e delle modalità per l'attribuzione del titolo di maestro artigiano.”



Data ultimo aggiornamento: 01 febbraio 2021