vai al contenuto principale
Archivio Comunicati
Notizia n. 255 del 15/02/2019

PROSECCO CARPENE’ MALVOLTI PREMIATO ANCHE IN CINA. ZAIA, UNA NUOVA PERLA PER UNA STORIA AZIENDALE DI 150 ANNI

15/feb/2019 | PROSECCO CARPENE’ MALVOLTI PREMIATO ANCHE IN CINA. ZAIA, UNA NUOVA PERLA PER UNA STORIA AZIENDALE DI 150 ANNI

Notizia n. 254 del 15/02/2019

PATRIMONIO: ASSE FRIULI VENEZIA GIULIA-REGIONE VENETO SU FINEST E DEMANIO IDRICO

15/feb/2019 | PATRIMONIO: ASSE FRIULI VENEZIA GIULIA-REGIONE VENETO SU FINEST E DEMANIO IDRICO

Notizia n. 253 del 15/02/2019

DOMANI ALLE 10.30 ZAIA A VERONAFIERE A INAUGURAZIONE COSMOBIKE. IL TALK INAUGURALE DEDICATO ALLE TAPPE VENETE DEL GIRO D’ITALIA

15/feb/2019 | DOMANI ALLE 10.30 ZAIA A VERONAFIERE A INAUGURAZIONE COSMOBIKE. IL TALK INAUGURALE DEDICATO ALLE TAPPE VENETE DEL GIRO D’ITALIA

MUSME: ASSESSORE LANZARIN, “SPORT E TECNOLOGIA SUPERANO LA DISABILITÀ E CREANO VERA INCLUSIONE”

Comunicato stampa N° 1504 del 08/10/2018
 (AVN) Venezia, 8 ottobre 2018

 

“Il Musme di Padova racconta la vita e le sue sfide. La nuova sezione dedicata a sport e disabilità, con il supporto di tecnologie innovative e la testimonianza vincente e contagiosa di Alex Zanardi, Bebe Vio e Martina Caironi, è la migliore rappresentazione di come sia possibile vincere barriere culturali e fisiche e di come lo sport, sanità e tecnologia siano le prime ‘medicine’ per  una società inclusiva”.

 

L’assessore al sociale della Regione Veneto,  Manuela Lanzarin, ha così reso omaggio alla nuova sezione dedicata a sport, tecnologia e disabilità inaugurata oggi nel Museo della Medicina di Padova, fondazione di cui la Regione è tra i soci fondatori. “ La testimonianza di Bebe Vio, Alez Zanardi e Martina Caironi, campioni nello sport e nella vita – ha sottolineato l’assessore, presente insieme ai colleghi Elena Donazzan e Cristiano Corazzari -  è un messaggio di passione e di speranza che dà dimostrazione tangibile dei passi in avanti della scienza e della tecnologia e di quel processo di crescita culturale che vince luoghi comuni, pregiudizi e barriere”.

 

“Ringrazio i tre atleti per il loro coraggio, volontà e determinazione nel ‘metterci la faccia’ – conclude l’assessore – nonché la Fondazione Musme di Padova e il Comitato italiano paralimpico del Veneto per la visione culturale innovativa di una realtà museale. L’esperienza al Musme consente quasi di toccare con mano storie vere e di conoscere da vicino quanto la tecnologia mette a disposizione per supportare l’autonomia individuale di ogni persona: è un messaggio di cultura, di sensibilizzazione alla solidarietà e all’inclusione, e, al tempo stesso, un invito e un investimento nella qualità vera della vita”.



Data ultimo aggiornamento: 15/10/2018

disabilità manuela lanzarin