Dettaglio contenuto Dettaglio contenuto

Ripartiamo in Sicurezza

Ripartiamo in Sicurezza: con DPCM del 17 giugno 202, decreto sulle Certificazioni verdi digitali COVID-19, è attiva la piattaforma nazionale del Ministero della Salute per ottenere la certificazione verde. Clicca qui per sapere cos’è e come si ottiene.

 

certificazioni verdi covid 19

 

Che cos'è la Certificazione verde COVID-19?

È una certificazione  digitale e stampabile (cartacea) gratuita, che contiene un codice a barre bidimensionale (QR Code) e un sigillo elettronico qualificato. In Italia, viene emessa soltanto attraverso la piattaforma nazionale del Ministero della Salute.
La certificazione attesta una delle seguenti condizioni:
  • VACCINO: aver effettuato la vaccinazione contro il COVID-19. Sia per chi ha completato il ciclo vaccinale (con due dosi) o ha ricevuto la prima dose o il vaccino monodose da almeno 15 giorni;
  • GUARIGIONE DA COVID-19: essere guariti dal COVID-19 negli ultimi sei mesi 
  • TAMPONE: essere negativi al test molecolare o antigenico rapido nelle ultime 48 ore
 
Cosa posso fare con la certificazione?
  • ITALIA: La Certificazione verde COVID-19 in ITALIA permette di partecipare a cerimonie civili e religiose, di accedere per le visite alle residenze sanitarie assistenziali o altre strutture ospedaliere, di spostarsi in entrata e in uscita da territori classificati in "zona rossa" o "zona arancione".
    Dal 6 agosto servirà, inoltre, per accedere a qualsiasi tipo di servizio di ristorazione al tavolo al
    chiuso, spettacoli, eventi e competizioni sportive, musei, istituti e luoghi di cultura, piscine,
    palestre, centri benessere, fiere, sagre, convegni e congressi, centri termali, parchi tematici e di
    divertimento, centri culturali e ricreativi, sale da gioco e casinò, concorsi pubblici. Le disposizioni di
    cui sopra non si applicano ai soggetti esclusi per età dalla campagna vaccinale e ai soggetti esenti
    sulla base di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti con circolare del
    Ministero della Salute.
  • EUROPA: Dal 1 luglio la Certificazione verde COVID-19 sarà valida come EU digital COVID certificate e renderà più semplice viaggiare da e per tutti i Paesi dell'Unione europea e dell’area Schengen.  In attesa che tutti i Paesi attivino l’EU digital COVID certificate fino al 12/08/2021 è possibile viaggiare in Europa anche senza Certificazione verde Covid-19 esibendo le certificazioni di completamento del ciclo vaccinale, di guarigione o di avvenuto test rilasciate dalle strutture sanitarie, dai medici e dalle farmacie autorizzate. Per tali certificazioni valgono gli stessi criteri di validità e durata della Certificazione verde. SI invita a consultare, prima di mettersi in viaggio, il sito http://www.viaggiaresicuri.it/home, per conoscere le disposizioni vigenti nel Paese presso il quale ci si vuole recare.
 
Chi può ottenere la certificazione?
 
La certificazione viene emessa nei seguenti casi:
  • Dopo aver fatto il vaccino (anche solo la prima dose o dose unica)
  • oppure dopo aver effettuato un tampone con esito negativo,
  • oppure dopo esser guarito dal Covid-19

Come posso ottenere la certificazione?

Una volta fatto il vaccino, o il tampone con esito negativo, o si è guariti dal Covid-19, è possibile stampare e scaricare la certificazione autonomamente. Il Ministero della Salute mette a disposizione diverse modalità per scaricare/stampare la certificazione, scopri come fare.

 

Visita il sito www.dgc.gov.it, clicca su TESSERA SANITARIA ed inserisci i seguenti i seguenti dati

  • TESSERA SANITARIA: inserisci le ultime 8 cifre del numero identificativo della tua tessera sanitaria, la data di scadenza della stessa
  • ed il codice (AUTHCODE) che ti è arrivato via SMS o email; oppure il codice CUN se hai fatto un tampone molecolare; oppure il codice NRFE se hai fatto il tampone antigenico rapido; oppure il codice NUCG se hai il certificato di guarigione.
OPPURE
Hai l’App IMMUNI? 
Se hai scaricato l’app Immuni esegui l’accesso, clicca nella sezione EU Digital Covid Certificate ed inserisci i seguenti dati
  • TESSERA SANITARIA: inserisci le ultime 8 cifre del numero identificativo della tua tessera sanitaria, la data di scadenza della stessa
  • ed il codice (AUTHCODE) che ti è arrivato via SMS o email; oppure il codice CUN se hai fatto un tampone molecolare; oppure il codice NRFE se hai fatto il tampone antigenico rapido; oppure il codice NUCG se hai il certificato di guarigione.

ANCHE SENZA NOTIFICA (SMS E EMAIL) DAL MINISTERO DELLA SALUTE puoi procedere a scaricare la certificazione, scopriamo come:
 
Hai le credenziali SPID O CIE?
Visita il sito www.dgc.gov.it, clicca su Accedi con Identità Digitale esegui il login inserendo le credenziali SPID o CARTA IDENTITÀ’ ELETTRONICA (CIE)  e scarica la tua certificazione; 
 
OPPURE
 
Hai l’App IO?
Se hai scaricato l’app IO riceverai direttamente un messaggio ogni volta che la Piattaforma nazionale rilascerà un certificato intestato a te.
 
OPPURE
 
Tramite il Fascicolo Sanitario Elettronico della Regione del Veneto
Accedi al tuo fascicolo sanitario dal sito esegui l’autenticazione con le tue credenziali per l’accesso al fascicolo e scarica la tua certificazione. 
(Attenzione: al momento non è ancora attiva quest’opzione)
 
 
Se hai bisogno della certificazione verde ma non sei in possesso di strumenti digitali e non puoi accedere alla tua certificazione mediante i canali sopra elencati, è possibile ottenere la certificazione facendone richiesta alle seguenti figure:
 
  • medico di medicina generale
  • pediatra di libera scelta
  • farmacista
Il medico e/o il farmacista, accedendo con le proprie credenziali al Sistema Tessera Sanitaria, potranno recuperare la tua Certificazione verde COVID-19.
 
Attenzione: la Certificazione verde per le vaccinazioni eseguite dal 27 dicembre 2020 fino all’entrata in vigore della piattaforma nazionale del Ministero saranno disponibili a partire dal 28 giugno 2021.
 
La certificazione ha una scadenza?
 
Si, le certificazioni prevedono una durata che varia a seconda della modalità con la quale si è ottenuta:
 
  • VACCINO: In caso di somministrazione della prima dose di vaccini che ne prevedono due, vale dal 15esimo giorno dopo la prima dose e fino alla data di somministrazione della dose successiva. In caso di completamento del ciclo vaccinale, vale nove mesi dalla dose conclusiva
  • GUARIGIONE DA COVID-19: Vale 6 mesi dalla data del certificato di guarigione
  • TAMPONE: Test con esito molecolare/antigenico negativo, validità 48 ore dall’ora del prelievo
Chi verifica le certificazioni verdi?
 
La certificazione contiene un QR Code con le informazioni essenziali. Agli operatori autorizzati al controllo devi mostrare soltanto il QR Code sia nella versione digitale, direttamente da smartphone o tablet, sia nella versione cartacea.
Sono deputate al controllo dell’autenticità, validità, integrità delle certificazioni e di conoscere le generalità dell'intestatario le seguenti figure: i pubblici ufficiali nell’esercizio delle relative funzioni, il personale addetto ai servizi di controllo, titolari delle strutture ricettive dei pubblici esercizi per l’accesso ai quali è previsto il possesso della certificazione, i proprietari/detentori di luoghi presso i quali si svolgono eventi/attività per le quali è necessario il certificato (cerimonie religiose e civili); vettori aerei/marittimi/terrestri; gestori di strutture che erogano prestazioni sanitarie/socio-sanitarie/socio-assistenziali per le quali è necessario il certificato verde (RSA, visite presso ospedali).
 

La Certificazione verde COVID-19 / EU digital COVID certificate corrisponde al certificato che è rilasciato dopo il vaccino/tampone/guarigione?

No. I certificati rilasciati a seguito di avvenuta vaccinazione (prima/seconda dose o dose unica), o i certificati di guarigione, o quelli rilasciati a seguito di tampone, sono certificati rilasciati  in ambito regionale e non corrispondono alla Certificazione verde digitale (EU digital COVID certificate) la quale invece viene emessa dalla piattaforma nazionale

La Certificazione verde COVID-19 / EU digital COVID certificate mi consente anche
di recarmi negli altri Paesi europei?

La Certificazione verde COVID-19 / EU digital COVID certificate dal 1 Luglio sarà valida anche per spostarsi
in tutti i Paesi dell?Unione europea e dell’area Schengen. Prima di metterti in viaggio consulta il sito
www.viaggiaresicuri.it/home oppure www.reopen.europa.eu/it per conoscere le disposizioni vigenti nel
Paese presso il quale ti vuoi recare.

Che informazioni contengono le certificazioni verdi?

Il QR Code non rivela l’evento sanitario che ha generato la Certificazione verde. Le uniche informazioni personali visualizzabili dall’operatore saranno quelle necessarie per assicurarsi che l'identità della persona corrisponda con quella dell'intestatario della Certificazione. La verifica non prevede la memorizzazione di alcuna informazione riguardante il cittadino sul dispositivo del verificatore.


Una certificazione verde può essere revocata?

Nell'eventualità' in cui una struttura  sanitaria  afferente  ai Servizi sanitari  regionali,  un  medico  di  medicina  generale,  un pediatra di libera scelta o un medico USMAF  o  SASN ( ambulatori per il personale navigante marittimo e aviazione civile)  comunichi  alla Piattaforma nazionale-DGC,  la  positività' al SARS-Cov-2 di una persona vaccinata o guarita  da COVID-19,  la Piattaforma nazionale-DGC  genera  una  revoca  delle  certificazioni verdi COVID-19 eventualmente già' rilasciate alla persona e ancora in corso di validità'.
L’interessato riceve un SMS/email che la certificazione di cui era in possesso non è più valida.


Assistenza e contatti utili

Per assistenza tecnica chiama il Call center 800 91 24 91 (attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20) o scrivi a cittadini@dgc.gov.it.
Per informazioni su aspetti sanitari puoi chiamare il numero di pubblica utilità 1500 (attivo tutti i giorni 24 ore su 24).
 

F.A.Q.
https://www.dgc.gov.it/web/faq.html


Per approfondimenti 
www.dgc.gov.it

 

 

 

 
 

 

Certificazione digitale


Redazione a cura dell'Unità organizzativa Comunicazione e Informazione - Posizione organizzativa Coordinamento Internet
Data ultimo aggiornamento: 28 luglio 2021