Dettaglio contenuto Dettaglio contenuto

DISSESTO IDROGEOLOGICO. ARABBA (BL), AVVIATI ULTERIORI LAVORI PER LA SICUREZZA IDRAULICA. ASSESSORE BOTTACIN, “TANTI INTERVENTI CHE TENGONO CONTO ANCHE DELLE CARATTERISTICHE DI OGNI SINGOLA REALTA’”

21 luglio 2021

Comunicato n° 1394

(AVN) – Venezia, 21 luglio 2021

A cura dei Servizi Forestali della Regione del Veneto, in queste settimane sono stati avviati i lavori per il completamento delle opere di arginatura del Rio Boè e della confluenza del Rio Campolongo nel centro abitato di Arabba, in comune di Livinallongo del Col di Lana.

“In questa prima fase – spiega l’assessore al Dissesto Idrogeologico, Gianpaolo Bottacin - è iniziata la costruzione degli argini in calcestruzzo per il completamento della difesa spondale in destra orografica a valle del ponte della Strada Regionale 48 delle Dolomiti. Successivamente proseguiremo con la costruzione di ulteriori arginature in scogliera in massi ciclopici a monte della strada, nella parte terminale del Rio Campolongo”.

Il primo intervento, nel centro di Arabba, prevede il collegamento tra porzioni di argini già esistenti utilizzando la stessa tipologia di opera, mentre nel secondo caso, data l’ubicazione più decentrata, è stata preferito l’impiego di massi ciclopici che meglio si inserisce nel contesto paesaggistico.

“I lavori, per i quali abbiamo impegnato 300.000 euro - prosegue l’Assessore - sono finalizzati alla regimazione dei due collettori che, scendendo dai ripidi versanti boscati a monte del centro abitato, spesso trasportano detriti lapidei e legnosi che, una volta arrivati a fondo valle tra superfici prative a ridosso di strutture e infrastrutture, potrebbero intasare la sezione di deflusso con pericolo di sedimentazione e allagamento del centro abitato”.

Le nuove opere andranno quindi a proteggere le sponde, evitando erosioni e depositi di materiali alluvionali in paese grazie all’aumento della velocità delle acque.

“Ancora un importante intervento, dunque, con cui aumentiamo la sicurezza del territorio – conclude l’assessore Bottacin – in un percorso strutturato che tiene conto anche delle particolari caratteristiche di ogni realtà su cui andiamo a operare”.

La conclusione dei lavori, condizioni meteo e imprevisti permettendo, è prevista entro la fine del prossimo mese di settembre.



Data ultimo aggiornamento: 21 luglio 2021