Riconoscimento dell’equivalenza dei titoli conseguiti ai sensi del pregresso ordinamento e afferenti alla professione sanitaria di Educatore Professionale Socio Sanitario ex DM 520/1998 - L. 205/2017.

Nel Bollettino Ufficiale della Regione del Veneto n. 61 del 05 maggio 2020 è stato pubblicato il Decreto del Direttore della Direzione Risorse Strumentali SSR n. 13 del 20 aprile 2020 contenente  l’Avviso Pubblico per la presentazione della domanda di riconoscimento dell’equivalenza del titolo conseguito ai sensi dell’ordinamento previgente, all’attuale laurea della Professione Sanitaria di EDUCATORE PROFESSIONALE SOCIO-SANITARIO, secondo quanto previsto dal DPCM 26 luglio 2011.

A decorrere dal giorno successivo alla pubblicazione è possibile presentare la domanda di partecipazione alla procedura per il riconoscimento dell’equivalenza del titolo posseduto ESCLUSIVAMENTE TRAMITE PROCEDURA ON-LINE.
Per collegarsi alla specifica sezione dedicata al riconoscimento dell’equivalenza UTILIZZARE IL LINK
DIRETTO: https://concorsi.sigmapaghe.com/wconc009.pgm?task=setCook&smurfid=&Azien1=281&Regio

La domanda dovrà essere presentata entro il termine perentorio di 60 giorni a partire dal giorno successivo alla pubblicazione dell'Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Veneto (scadenza 6 luglio 2020, ore 14.00).
________

Il riconoscimento dell’equivalenza alla odierna laurea riguarda esclusivamente quei titoli del pregresso ordinamento afferenti al profilo dell’Educatore Professionale Socio Sanitario e che non siano già stati dichiarati equipollenti al titolo universitario dalla normativa vigente. 

Consulta a fine pagina la normativa riguardante l’equipollenza dei titoli 

Il titolo di cui si chiede il riconoscimento deve essere stato conseguito entro il 17 marzo 1999 e il corso di formazione deve essere iniziato entro il 31 dicembre 1995.

Per accedere alla piattaforma on line è necessario entrare nella sezione dedicata al Riconoscimento Equivalenza del portale concorsi della Regione Veneto ed iniziare la procedura on line, collegati quindi cliccando sul seguente link diretto: https://concorsi.sigmapaghe.com/wconc009.pgm?task=setCook&smurfid=&Azien1=281&Regio
Registrati e procedi con l’ “attivazione utente” cliccando su “LOGIN”, compilando la sezione “LOGINCON CODICE FISCALE” (ATTENZIONE: non effettuare il login con numero matricola), scarica e leggi attentamente i documenti in formato PDF presenti nella prima schermato nel riquadro “bando”, ovvero:

  • l’Avviso Pubblico con gli Allegati e l’Appendice,
  • la Guida per la registrazione e la compilazione della domanda on line.

Compilazione della domanda

La domanda di riconoscimento dell’equivalenza deve essere inoltrata esclusivamente in via telematica utilizzando il servizio on-line link: https://concorsi.sigmapaghe.com/wconc009.pgm?task=setCook&smurfid=&Azien1=281&Regio compilando le diverse maschere in ogni parte corredandole di tutti gli allegati richiesti.

La domanda di riconoscimento va presentata se il corso di formazione è stato autorizzato dalla Regione del Veneto o da altri Enti pubblici preposti allo scopo, e se il titolo è stato conseguito presso un ente/istituto presente nel territorio del Veneto. 

La compilazione della domanda potrà essere effettuata 24 ore su 24 (salvo momentanee interruzioni per manutenzione del sito) da computer collegato alla rete internet e dotato di un browser di navigazione Chrome o Firefox che supporti ed abbia abilitati Javascript e Cookie. La compatibilità con i dispositivi mobili (smartphone, tablet) non è garantita. Si consiglia di effettuare la registrazione e la compilazione per tempo.
Allo scadere del termine utile per la presentazione della domanda, il sistema informatico non permetterà più l’accesso alla procedura.

La data di presentazione della domanda di riconoscimento dell’equivalenza è certificata dal sistema informatico e verrà inviata via mail a conclusione della procedura.

Documenti da allegare

Per la formulazione della domanda è necessario predisporre i seguenti documenti in formato PDF da caricare on-line: 

  • titolo di studio di cui si chiede il riconoscimento dell’equivalenza (allegare copia nella sezione Allegato A);
  • programma del corso (allegare copia nella sezione Allegato B nel caso sia stato conseguito presso ente formativo privato);
  • eventuali dichiarazioni/attestazioni riguardanti l’esperienza lavorativa:
    • dichiarazione esperienza lavorativa subordinata c/o ente pubblico;
    • attestazione lavoro subordinato privato (caricare documento nella sezione Allegato C1)
    • attestazione lavoro autonomo (caricare documento nella sezione Allegato D)
  • documento di identità in corso di validità;
  • marca da bollo da euro 16,00.

Al termine dell’immissione di tutti i dati e i documenti richiesti sarà generato il riepilogo delle informazioni inserite (in un’apposita sezione dovrà essere apposta la marca da bollo da € 16,00), che dovrà essere stampato, sottoscritto con firma autografa, scansionato e allegato per l’acquisizione nella piattaforma.


Assistenza per la compilazione della domanda

Assistenza alla compilazione della domanda potrà essere richiesta tramite mail, che dovrà essere inviata al seguente account: equivalenzatitoli.sanita@regione.veneto.it
Potrà essere fornita risposta entro 4 giorni dalla ricezione della richiesta, attenzione quindi alla data di termine per la compilazione e presentazione della domanda on line.

Per la presentazione della domanda possono essere chieste informazioni via telefono o tramite posta elettronica anche agli sportelli URP provinciali della Regione del Veneto:

Per Venezia ci si può rivolgere ad uno degli sportelli sopra indicati.

Presso gli URP regionali, previo contatto telefonico per verificarne la disponibilità alla luce delle ordinanze riguardanti l’emergenza COVID-19, potranno essere utilizzate le postazioni PC per la mera compilazione delle domande tramite la procedura on-line.


Percorso di compensazione formativa 

Qualora il titolo e l’esperienza lavorativa non consentano di raggiungere il punteggio previsto per il riconoscimento dell’equivalenza, la Conferenza di Servizi ed il Ministero della Salute potranno disporre l’effettuazione di un percorso di compensazione formativa universitario secondo quanto previsto dal decreto direttoriale del Ministero dell’Istruzione, Università e ricerca n. 1013 del 19 marzo 2014

A T T E N Z I O N E:

  • mentre il riconoscimento dell’EQUIPOLLENZA di un titolo ad un altro è sancito da una norma nazionale o regionale, il riconoscimento dell’EQUIVALENZA di un titolo ad un altro titolo è subordinato ad una procedura di valutazione del singolo caso concreto, si realizza in presenza di determinati requisiti, ed avviene su istanza dell'interessato.
  • la Regione del Veneto ha unicamente il compito di effettuare la prima fase dell’istruttoria delle istanze pervenute.
  • ogni valutazione - anche relativa al punteggio - viene effettuata dalla CONFERENZA DI SERVIZI indetta dal Ministero della Salute.
  • il decreto di riconoscimento dell’equivalenza è rilasciato dal Ministero della Salute.

Scarica l’AVVISO PUBBLICO
Scarica la GUIDA
Scarica il DPCM 26 luglio 2011 
Scarica il DM n. 1013 del 19 marzo 2014


Normativa sull’equipollenza dei titoli:

  • DM 27 luglio 2000: “Equipollenza di diplomi e di attestati al diploma universitario di educatore professionale, ai fini dell’esercizio professionale e dell’accesso alla formazione post-base”, come integrato dal DM 22 giugno 2016 (Gazzetta Ufficiale n. 196 del 23/8/2016) “Modifica del decreto 27 luglio 2000, recante “Equipollenza di diplomi e di attestati al diploma universitario di educatore professionale, ai fini dell’esercizio professionale e dell’accesso alla formazione post-base”;
  • DM 29 marzo 2001 n. 182 (Gazzetta Ufficiale 19 maggio 2001, n. 115) “Regolamento concernente la individuazione della figura del tecnico della riabilitazione psichiatrica”
  • Legge n. 145 del 30/12/2018, comma 539 (Gazzetta Ufficiale 31 dicembre 2018, n. 302 - S.O. n. 62): “Bilancio di previsione dello Stato per l'anno finanziario 2019 e bilancio pluriennale per il triennio 2019-2021"
  • Legge n. 160 del 27/12/2019, art. 1, comma 465 (Supplemento ordinario n. 45/L del 30.12.2019 alla GAZZETTA UFFICIALE Serie generale - n. 304): “Bilancio di previsione dello Stato per l’anno finanziario 2020 e bilancio pluriennale per il triennio 2020-2022”