Navigazione Navigazione

Dettaglio contenuto Dettaglio contenuto

Regione del Veneto: POR FSE 2014-2020 - Asse I Occupabilità - Obiettivo specifico 4. "Ri-partiamo! Per il rilancio del turismo in Veneto"

13 luglio 2020

 

 

La Regione del Veneto ha approvato l’Avviso pubblico e la Direttiva per la presentazione di progetti finalizzati a rilanciare il settore delle attività e dei servizi del settore turistico che hanno subito la sospensione delle attività per effetto dei provvedimenti di contenimento del coronavirus e che devono innovare le tipologie di servizi offerti adeguando le modalità di erogazione alle norme dei protocolli di sicurezza previsti.

Possono partecipare alle attività formative:

  • lavoratori occupati presso imprese private del settore operanti in unità localizzate sul territorio regionale con le modalità contrattuali previste dalla normativa vigente;
  • titolari d’impresa, coadiuvanti d’impresa;
  • liberi professionisti, lavoratori autonomi.

Sono compresi tra i destinatari ammissibili i giovani assunti con contratto di apprendistato, purché la formazione svolta nell’ambito del progetto presentato non sostituisca in alcun modo la formazione obbligatoria per legge, prevista per gli apprendisti.

Le attività saranno destinate a lavoratori di imprese che offrono servizi di natura turistica con particolare riferimento alla ricettività. A titolo esemplificativo si citano alberghi, alloggi, villaggi turistici, ecc.. Di seguito si riporta l’elenco dei codici Ateco di riferimento:

  • 55 – Alloggio
  • 79 - Attività dei servizi delle agenzie di viaggio, dei tour operator e servizi di prenotazione e attività connesse
  • 91.04 - Attività degli orti botanici, dei giardini zoologici e delle riserve naturali
  • 93.21.00 - Parchi di divertimento e parchi tematici
  • 93.29.20 - Gestione di stabilimenti balneari: marittimi, lacuali e fluviali

Sono escluse dall’Avviso di riferimento alla presente Direttiva le imprese del settore turistico, già raggiunte da altre iniziative regionali di supporto alle imprese per il superamento della crisi post Covid-19, quali, a titolo esemplificativo le imprese del settore ristorazione e somministrazione alimenti e bevande

Le proposte progettuali possono essere presentate da:

  • soggetti iscritti nell’elenco di cui alla L.R. n. 19 del 9 agosto 2002 (“Istituzione dell'elenco regionale degli organismi di formazione accreditati”) per l’ambito della Formazione Continua, e i soggetti non iscritti nel predetto elenco, purché abbiano già presentato istanza di accreditamento per il medesimo ambito ai sensi della Deliberazione della Giunta Regionale n. 359 del 13 febbraio 2004 e successive modifiche ed integrazioni di cui alla DGR n. 4198/2009 ed alla DGR n. 2120/2015

Le domande di ammissione al finanziamento e i relativi allegati dovranno pervenire con le modalità previste dalla Direttiva entro e non oltre le ore 13.00 del giorno 10 settembre 2020, attraverso l’apposita funzionalità del Sistema Informativo Unificato (SIU).

Per saperne di più clicca qui



Data ultimo aggiornamento: 13 luglio 2020