Agriturismo

 

Attività agrituristica

Imprenditore agricolo

 

Attività agrituristica

Per attività agrituristica si intende l’attività di ricezione e di somministrazione  esercitata dall’imprenditore agricolo che come definito dall'articolo 2135 del codice civile ,   deve essere connessa  ad altre mansioni che rivestono un carattere prevalente  quali :  la coltivazione  del  fondo,  la selvicoltura,  l'allevamento  di  animali .

Un’azienda agrituristica può svolgere le seguenti attività: 

-dare ospitalità in alloggi  per un massimo di n. 30 posti letto;

-dare ospitalità in spazi aperti per un massimo di n.30 persone;

-somministrare pasti, bevande e spuntini

Requisiti per l'esercizio dell'attività agrituristica

-essere imprenditori agricoli singoli o associati 

-aver  frequentato il corso formativo di operatorei agrituristici di almeno cento ore, organizzato dalle Associazioni di categoria degli agricoltori e comunque dagli organismi di formazione accreditati dalla Regione. L’esenzione all’obbligo del corso è prevista per i laureati in agraria o in possesso di titoli equipollenti.

 -dimostrare di  svolgere attività agricola da almeno due anni.

 Avvio dell'attività:

Per aprire un’attività agrituristica è necessario:

- presentare la domanda di riconoscimento dei requisiti per esercitare le attività agrituristiche e la domanda di approvazione del Piano agrituristico aziendale

- gli agriturismi con ospitalità,  per ottenere il riconoscimento della classificazione, presentano  la "Domanda di classificazione dell'azienda agrituristica e comunicazione di utilizzo del Marchio "agriturismo italia”

Le modalità di presentazione delle domande, sono indicate  nel Portale regionale PIAVe e nella pagina web regionale ,  per ulteriori informazioni  rivolgersi  agli uffici regionali territoriali competenti  e al Comune di residenza.

L’attività agrituristica può essere esercitata dopo aver presentato il modello SCIA (segnalazione certificata inizio d’attività) al SUAP del Comune.

Referente regionale: Direzione Promozione economica e Marketing Territoriale -  Tel. 041 279 5456  e-mail: promoeconomia@regione.veneto.it   sito web  

Normativa:

Legge Regionale  n. 28/12: "Disciplina dell'agriturismo, ittiturismo e pescaturismo"

Legge regionale n. 35/13: ""Modifiche e integrazioni alla legge regionale n.28/12"

DGR n. 613/15   "Disciplina delle attività turistiche connesse al settore primario. Modificazioni ed integrazioni alla DGR 1483/14 

DGR n. 610/16  "Disciplina delle attività turistiche connesse al settore primario-Testo unico e coordinato delle disposizioni operative e procedurali per lo svolgimento delle attività di agriturismo. Sostituzione Allegato B "Manuale operativo per l'agriturismo" alla DGR n. 502/16 .

(torna ad inizio pagina)

 

Imprenditore agricolo
L’Imprenditore agricolo (IAP) così come definito dal Decreto legislativo del 29 marzo 2004,   è colui che dedica alle attivita' agricole di cui all'articolo 2135  del  codice civile, direttamente o in qualita' di socio di  societa',  almeno  il cinquanta per cento del proprio tempo di  lavoro  complessivo  e  che ricava dalle attivita' medesime almeno il  cinquanta  per  cento  del proprio reddito globale da lavoro, con riduzione al 25% nel caso di attività svolta in zone svantaggiate.
La domanda di riconoscimento di IAP, previa verifica dell’avvenuta costituzione/aggiornamento del fascicolo aziendale, deve essere presentata al CAA oppure allo Sportello unico agricolo dell'AVEPA competente per sede legale/residenza. 


A chi rivolgersi:

-Centri autorizzati di Assistenza Agricola (CAA)

-AVEPA  come indicato nella pagina web 

Referente regionale: Direzione Agroalimentare  - Tel. 041 279 5547 - 2795553 -  e-mail : agroalimentare@regione.veneto.it   sito web 

Normativa:

DGR n. 1450/19 "Adeguamento della procedura per il riconoscimento delle qualifiche professionali nel settore agricolo"

(torna ad inizio pagina)

 

 



Data ultimo aggiornamento: 07 settembre 2022