Navigazione Navigazione

Le strutture ed i mezzi per lo svolgimento delle attività A.I.B.

Il Centro Operativo Regionale (C.O.R.)

Presso il Servizio A.I.B. ha sede il Centro Operativo Regionale del Veneto (C.O.R.) il quale svolge attività di coordinamento delle operazioni di spegnimento tra le varie strutture interessate.

Le caratteristiche principali del C.O.R. sono le seguenti: 

  • dispone di una sala operativa attrezzata con stazione radio fissa, computer, telefoni e fax, archivio cartografico regionale, comprendente i territori montani e costieri, tipo IGM scala 1:25.000 e 1:100.000 e tipo CTR scala 1:10.000;
  • č operativo 24 ore su 24, 365 giorni all'anno, con un sistema di reperibilità del personale;
  • il personale del C.O.R. svolge attività di collegamento con il Direttore delle Operazioni presente sul luogo dell'incendio, con la Sala Operativa regionale del Corpo Forestale dello Stato e con i vari soggetti coinvolti nell'attività di spegnimento incendi boschivi in emergenza;
  • procede all'attivazione dei mezzi aerei regionali (elicotteri), mediante comunicazioni telefoniche e trasmissione dei relativi moduli via fax;
  • richiede l'intervento dei mezzi aerei statali, essendo l'unico soggetto autorizzato all'inoltro della relativa scheda di richiesta al Centro Operativo Aereo Unificato (C.O.A.U.) in applicazione delle procedure stabilite dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento della Protezione Civile.

Mezzi ed attrezzature

La Regione del Veneto per lo svolgimento delle le attività A.I.B. č dotata di: 

Mezzi aerei

Il "Servizio aereo per la prevenzione, ricognizione ed estinzione degli incendi boschivi ed altri interventi nel settore della Protezione Civile" č stato affidato ad una Associazione Temporanea di Imprese (A.T.I.) costituita da tre ditte specializzate nelle attività di lavoro aereo e trasporto di persone finalizzate all'antincendio boschivo.

Il contratto comprende la presenza continuativa in una sede della Regione di uno o due elicotteri del tipo AS 350 B3 "Ecureuil", in grado di operare con una benna della capacità di 1000 litri d'acqua, o di trasportare carichi sospesi al gancio baricentrico di peso fino a 1400 kg. I mezzi devono essere pronti a partire in 10 minuti dal momento della chiamata.

Sino al 2008 il contratto prevedeva un elicottero pronto a partire 365 giorni all'anno. Per aumentare la disponibilità dei mezzi aerei durante il periodo di massima pericolosità, senza aumentare i costi del servizio, a partire dal 2009 vengono mantenuti due elicotteri pronti a partire nel periodo di massima pericolosità, cioč dal 15 gennaio al 15 aprile. Durante il resto dell'anno č a disposizione un solo elicottero pronto a partire, tranne che nel periodo dal 20 settembre al 20 dicembre dove il pericolo di incendio č molto basso e quindi l'elicottero non č piů schierato in una sede regionale ma nella sede della ditta appaltatrice ed č pronto a partire in 40 minuti.

L'A.T.I. č inoltre tenuta ad attivare, su specifica richiesta della Regione, un secondo elicottero con caratteristiche simili al precedente. In casi di particolare gravità possono essere richiesti ulteriori mezzi previo accordo con gli aggiudicatari.

Le attività oggetto dell'appalto sono elencate nel Capitolato Speciale, facente parte integrante del contratto, e comprendono in generale il lavoro aereo ed il trasporto di persone e cose finalizzati alle attività di antincendio boschivo e della protezione civile.

La base principale degli elicotteri č localizzata presso il Centro Operativo Polifunzionale di Sospirolo (BL). Una seconda base č individuata presso il Centro Operativo Polifunzionale di Caprino Veronese (VR), inoltre in caso di necessità altri tre Centri Operativi Polifunzionali sono attrezzati per ospitare all'occorrenza un elicottero e il relativo personale.

Gli elicotteri possono essere rischierati sull'intero territorio regionale per far fronte agli incendi, nonché per altre esigenze di protezione civile. 

Altri mezzi ed attrezzature

Numerosi sono gli automezzi ed attrezzature speciali per lo svolgimento delle attività legate all'antincendio boschivo (autobotti, fuoristrada, motopompe, vasche mobili ecc.).
Gli operatori dei S.F.R. sono dotati di dispositivi di protezione individuali (D.P.I.) che rispondono alla legislazione nazionale in materia di sicurezza. 

Rete radio regionale per uso A.I.B.

La Regione del Veneto gestisce una propria rete radio A.I.B. costituita da:

  • n. 10 stazioni radio base fisse;
  • n. 41 stazioni radio ripetitrici fisse;
  • n. 129 radio veicolari;
  • n. 468 radio portatili.

Presso il COR č inoltre presente una postazione di controllo radio da dove č possibile localizzare sulla cartografia elettronica le radio dotate di ricevitore GPS. 

Centri Operativi Polifunzionali

I Centri Operativi (o Logistici) Polifunzionali (C.O.P.) sono strutture gestite dalla Direzione Foreste ed Economia Montana, per il tramite dei S.F.R., dislocate sull'intero territorio regionale e derivanti dalla riconversione dei preesistenti vivai forestali, in conseguenza della razionalizzazione e riconversione dell'intero sistema produttivo vivaistico forestale regionale avviate dalla Giunta con D.G.R. 2187 del 22 giugno 1999. Le funzioni svolte sono:

  • supporto alle attività di cantiere dei S.F.R. (autorimesse, officine, falegnameria, deposito attrezzature e stoccaggio materiali);
  • base operativa per le attività connesse alla prevenzione ed alla estinzione di incendi boschivi ed alla protezione civile (deposito di attrezzature A.I.B., piazzola elicottero, sede delle squadre A.I.B. del S.F.R., area attrezzata per esercitazioni, punto di ritrovo per il coordinamento dei volontari A.I.B., sede delle unità cinofile di ricerca e soccorso);
  • svolgimento di corsi di formazione ed aggiornamento rivolti a dipendenti regionali, personale di altri Enti e volontari (aule didattiche, servizio mensa, foresteria);
  • svolgimento di attività di informazione ed educazione ambientale rivolta alle scuole (sentieri naturalistici, orto botanico, arboreto didattico, aula didattica, sala attrezzata per proiezioni).

I C.O.P. attualmente attivi sono i seguenti: Crespano del Grappa (Tv); Vittorio Veneto (Tv); Sospirolo (Bl); Valsanzibio (Pd); Porto Viro (Ro); Velo d'Astico (Vi); Caprino Veronese (Vr); Selva di Progno (Vr).



Data ultimo aggiornamento: 08 settembre 2016