Navigazione Navigazione

Gli incendi

Gli incendi boschivi rappresentano uno dei principali fattori di rischio per il territorio collinare e montano della nostra Regione. Oltre a causare un danno economico diretto conseguente alla distruzione del legname, comportano gravi danni ambientali, quali lo sconvolgimento del paesaggio naturale, la compromissione di habitat essenziali alla sopravvivenza della fauna selvatica, la distruzione della vegetazione erbacea ed arbustiva con la conseguente erosione del suolo cui frequentemente si associano frane e cadute di sassi.

Negli ultimi vent'anni, in Veneto, fortunatamente, c'č stata una tendenza alla diminuizione del numero di incendi boschivi e soprattutto della superficie bruciata. 

La diminuzione del numero di incendi si puň atttribuire ad una maggiore coscienza ambientale da parte della popolazione che  presta sempre maggiore attenzione a non provocare accidentalmente incendi boschvi, ed ad una diminuzione dell'abitudine di bruciare residui agricoli e prati incolti.

La sensibile diminuzione della superficie bruciata totale, e quindi di quella media, segue il continuo aumento dell'efficienza del sistema antincendio boschivo del Veneto, questo perchč un intervento rapido ed efficace riesce a ridurre fortemente la superficie bruciata in un incendio. Dalla tabella si puň infatti vedere come a partire dal 2004 la superficie bruciata si attesti sempre su valori particolarmente bassi nonostante il numero di incendi raggiunga valori di poco inferiori al decennio precedente.

Infine la notevole variabilità che si puň notare da un anno all'altro č molto legata ai fattori metereologici; si puň infatti notare molto bene l'effetto della siccità del 2003.

Vedi il grafico: graficoincendi

statistiche incendi 1990-2010



Data ultimo aggiornamento: 08 settembre 2016