Contributi regionali per l’edilizia sostenibile

 Con deliberazione 7 luglio 2009, n. 2063, la Giunta Regionale ha approvato, come previsto dalla legge regionale 9 marzo 2007, n. 4, le nuove linee guida in materia di edilizia sostenibile e il bando 2009per l’assegnazione di contributi destinati alla realizzazione di interventi di costruzione o ristrutturazione edilizia, a destinazione residenziale, che presentino carattere di sostenibilità secondo le tecniche e i principi indicati nelle stesse linee guida, aggiornando i documenti già approvati con D.G.R. 1579/2008.

Possono concorrere all’assegnazione dei contributo i proprietari degli immobili oggetto degli interventi, per un finanziamento massimo di € 25.000,00 riferito alla nuova costruzione o di € 20.000,00 per la ristrutturazione.

E’ consentita la presentazione di non più di una istanza di contributo.

Le domande di finanziamento dovranno essere presentate alla Regione entro 60 giorni dalla pubblicazione nel BUR del provvedimento di approvazione del bando (24 luglio 2009); pertanto entro il 22 settembre 2009.

Bando concluso.

 

Calcolo del costo di costruzione

Al fine di consentire il calcolo del costo complessivo ammissibile relativo all’Allegato A1, di seguito viene fornito il software “Determinazione dei costi massimi ammissibili”, che verrà utilizzato in sede di istruttoria delle istanze per il calcolo dell’importo di finanziamento spettante in riferimento alle istanze ammesse a contributo.  Non è necessario che l’utente alleghi alla richiesta di contributo le risultanze dello strumento di calcolo, che è fornito a solo titolo informativo.

Software per il calcolo di costruzione (Formato MDB, file ZIP)

 

Calcolo indicatori e punteggio

Come illustrato dall’Allegato B alla D.G.R. n. 2063 del 7 luglio 2009, l’applicazione del sistema di valutazione per la stima della sostenibilità energetico ambientale di un edificio residenziale, come definito nelle linee guida regionali, prevede l’utilizzo di un software di calcolo finalizzato alla semplificazione e snellimento delle operazioni da compiere, costituito da un sistema operativo che consente di ottenere i valori degli indicatori prestazionali del progetto esaminato (riferiti ad ogni criterio considerato), mediante metodi di calcolo automatizzati, sviluppati a partire da dati già contemplati per legge o, comunque, facilmente reperibili all’interno della documentazione tecnica del progetto.

La partecipazione al bando per la concessione dei contributi ai sensi della L.R. n.4/2007, prevede, come indicato negli allegati A2 e A3, l’invio della stampa di tutte le schede comprese nel programma “FRAMEWORK VENETO”, nelle quali saranno stati inseriti i valori dei relativi indicatori ottenuti mediante l’applicazione (prevista per la maggior parte delle schede) del programma “MODULO STRUMENTI CALCOLO VENETO”, secondo le indicazioni contenute nel MANUALE FRAMEWORK e nel MANUALE MODULO STRUMENTI DI CALCOLO, e della stampa degli stessi fogli di calcolo contenenti i dati che originano gli indicatori e i conseguenti punteggi.  Oltre alle copie cartacee, gli stessi documenti saranno forniti anche su supporto informatico.   Ogni scheda e foglio di calcolo dovrà essere sottoscritta da un tecnico abilitato.

Con la stampa dei software compilati, dovrà, inoltre, essere fornita la “DOCUMENTAZIONE” prevista nelle schede “FRAMEWORK VENETO”, costituenti parte integrante delle linee guida regionali.   Nel caso non risultasse possibile utilizzare gli strumenti informatici messi a disposizione dalla Regione, il calcolo degli indicatori potrà essere effettuato secondo quanto indicato alla voce “metodo e strumenti di verifica” delle stesse schede contenute nell’allegato B, avendo cura di fornire per ogni criterio considerato una relazione illustrativa e di calcolo dettagliato, sottoscritte dal tecnico abilitato, comprovante il possesso delle caratteristiche previste, oltre, naturalmente, alla documentazione specificatamente prescritta per ogni scheda.

 

Programmi e documentazione:

Si segnala che il programma Framework Veneto è stato corretto dell’errore materiale in precedenza segnalato e che, pertanto, il punteggio totale dell’edificio (scheda RISULTATI) viene ora calcolato correttamente.
 



Data ultimo aggiornamento: 19 gennaio 2016