vai al contenuto principale
Archivio Comunicati
Notizia n. 255 del 15/02/2019

PROSECCO CARPENE’ MALVOLTI PREMIATO ANCHE IN CINA. ZAIA, UNA NUOVA PERLA PER UNA STORIA AZIENDALE DI 150 ANNI

15/feb/2019 | PROSECCO CARPENE’ MALVOLTI PREMIATO ANCHE IN CINA. ZAIA, UNA NUOVA PERLA PER UNA STORIA AZIENDALE DI 150 ANNI

Notizia n. 254 del 15/02/2019

PATRIMONIO: ASSE FRIULI VENEZIA GIULIA-REGIONE VENETO SU FINEST E DEMANIO IDRICO

15/feb/2019 | PATRIMONIO: ASSE FRIULI VENEZIA GIULIA-REGIONE VENETO SU FINEST E DEMANIO IDRICO

Notizia n. 253 del 15/02/2019

DOMANI ALLE 10.30 ZAIA A VERONAFIERE A INAUGURAZIONE COSMOBIKE. IL TALK INAUGURALE DEDICATO ALLE TAPPE VENETE DEL GIRO D’ITALIA

15/feb/2019 | DOMANI ALLE 10.30 ZAIA A VERONAFIERE A INAUGURAZIONE COSMOBIKE. IL TALK INAUGURALE DEDICATO ALLE TAPPE VENETE DEL GIRO D’ITALIA

SCUOLA: ASSESSORE DONAZZAN, “ANCHE GLI SPORT DI CONTATTO NEL CALENDARIO SCOLASTICO VENETO - FANNO CRESCERE AUTOSTIMA E CORAGGIO E RISPETTO”

Comunicato stampa N° 227 del 12/02/2019
 (AVN) Venezia, 12 febbraio 2019

Anche gli sport di lotta e combattimento devono saranno presenti nella proposta educativa delle Giornate dello sport, entrate a far parte per il terzo anno consecutivo del calendario scolastico della Regione Veneto. Lo ha ribadito l’assessore all’istruzione e alla formazione della Regione Veneto, Elena Donazzan, in vista dell’ormai prossima edizione delle Giornate in programma dal 4 al 6 marzo prossimi, partecipando a San Bonifacio alle premiazioni dei giovanissimi atleti dei Campionati nazionali assoluti degli sport da combattimento sportivo.

Al PalaFerroli di San Bonifacio la Kombat League, presieduta da Max Baggio e che rappresenta 350 società sportive e 15 mila tesserati, ha promosso per il quindicesimo anno consecutivo i campionati nazionali assoluti degli sport da combattimento sportivo (dalle arti marziali tradizionali alle più moderne forme di combattimento come Kickboxing e MMA, cioè Mixed Martial Arts in uso tra le forze di polizia) che hanno visto 542 atleti di 87 società provenienti da tutta Italia cimentarsi in una cinquantina di gare.

“Ho fortemente sostenuto il coinvolgimento degli sport cosiddetti ‘di contatto’ nel programma educativo delle Giornate dello sport – rimarca l’assessore del Veneto - perché aiutano nell’autodisciplina, nella stima di sè, nel controllo della paura e nell’educazione al coraggio e al rispetto dell’avversario. Vedere questi giovani atleti che con forza d’animo, si confrontano con altri giovani atleti senza aggressività è un bell’esempio di come sia possibile rendere più forti e consapevoli i nostri ragazzi, troppo spesso chiusi nella finzione irreale dei videogiochi. Fatica e sacrificio rendono consapevoli dello sforzo e aiutano ad acquisire consapevolezza sia dei propri limiti sia delle proprie capacità e potenzialità”.


Data ultimo aggiornamento: 12/02/2019

scuola elena donazzan