PRESENTATA LA SECONDA EDIZIONE DEL RADUNO DEGLI ALPINI IN EUROPA CHE SI TERRA’ IN ROMANIA

Comunicato stampa N° 1235 del 13/09/2017
 (AVN) – Venezia, 13 settembre 2017
 
Il secondo raduno degli Alpini in Europa si svolgerà a Petrosani in Romania dal 21 al 24 settembre. Il primo raduno si è tenuto due anni fa a Marcinelle in Belgio, organizzato dalla Sezione Danubiana dell'ANA che raggruppa gli alpini residenti in Romania, Bulgaria ed Ungheria. Quello di quest’anno è organizzato assieme all'Associazione Pollicino di Belluno che gestisce nella cittadina di Petrosani, gemellata con Ponte nelle Alpi, una struttura dove sono ospitati 92 bambini disabili o in disagio sociale, realizzata grazie all'aiuto di molti volontari veneti, in particolar modo alpini.
 
La manifestazione è stata presentata oggi a Venezia, nella sede della giunta regionale, dall’assessore veneto alla protezione civile insieme al col. Francesco Forti Vicepresidente Vicario della Sezione ANA Danubiana in rappresentanza anche del Presidente Nazionale ANA Sebastiano Favero, e a Morena Pavei ed Enrico Collarin dell’Associazione Pollicino.
 
“La Regione ha offerto volentieri ospitalità alla presentazione di questa manifestazione – ha detto l’assessore veneto – giunta alla sua seconda edizione e in fase di ulteriore sviluppo. L’evento si svolgerà in Romania, perché lì si è consolidato un forte legame con le attività di volontariato dell’Associazione Pollicino e con gli Alpini”. “L’ANA – ha aggiunto - è una realtà assolutamente eccezionale e gli alpini, oltre ad intervenire nelle situazioni emergenziali a sostegno della protezione civile, sono presenti anche ogni volta che c’è da fare qualcosa di buono, come a Petrosani. L’ANA è una struttura  che non ha eguali in Italia ma il raggruppamento del Triveneto, che è il più numeroso a livello nazionale, è un’eccellenza nell’eccellenza”.  
 
Il col. Forti ha spiegato che esistono diverse sezioni degli alpini all’estero, distribuite anche fuori dell’Europa. La manifestazione biennale è il momento di riunione delle rappresentanza europee, che non sono numerose come quelle in Italia e non possono quindi svolgere lo stesso tipo di attività. Ma si organizzano in attività di volontariato per portare aiuto in particolari situazioni socio-sanitarie. L’edizione di quest’anno sarà anche l’occasione per ricordare i caduti della Grande Guerra.
 
La presidente dell’Associazione di volontariato Pollicino, Morena Pavei, ne ha ripercorso la genesi e le finalità a sostegno di bambini di Petrosani bisognosi di assistenza, in cui sono stati coinvolti molti veneti – soprattutto del bellunese – e in prima fila gli alpini. La casa realizzata a Petrosani ospita anche una sezione dell’ANA.
 
A sottolineare questo stretto legame di solidarietà – ha detto Enrico Collarin - tra le 500 persone che sfileranno sabato 23 settembre a Petrosani, con l’accompagnamento della Filarmonica di Lentiai, ci saranno i bambini della Casa Pollicino. Sarà presente anche il nuovo ambasciatore d’Italia in Romania e non mancheranno i prodotti tipici delle montagne venete, preparati da cuochi bellunesi. 
 
 


Data ultimo aggiornamento: 13/09/2017

alpini gianpaolo bottacin protezione civile
Archivio Comunicati
Notizia n. 1289 del 25/09/2017

PFAS. DELL’ACQUA A GREENPEACE: “BENE LE VALUTAZIONI, MA SIAMO COMUNQUE PIU’ RESTRITTIVI DELLA SVEZIA”

25/set/2017 | Arpav PFAS DELL’ACQUA GREENPEACE RESTRITTIVI DELLA SVEZIA Regione del Veneto

Notizia n. 1287 del 25/09/2017

PFAS: PRESIDENTE VENETO. “DA OGGI UFFICIALI LIMITI PIU’ RESTRITTIVI DEL MONDO. GOVERNO MUTO PER 4 MESI NOI ABBIAMO AGITO IN 4 GIORNI”.

25/set/2017 | Pfas Zaia Bottacin Coletto Veneto fissa limiti bassissimi.

Notizia n. 1286 del 25/09/2017

“NONNO ASCOLTAMI!”: VERONA, PADOVA E TREVISO PROTAGONISTE A OTTOBRE DELLA CAMPAGNA NAZIONALE DI PREVENZIONE DEI DISTURBI DELL’UDITO

25/set/2017 | Assessore politiche sociali regione veneto Manuela Lanzarin Verona, Padova e Treviso sono le tre città venete protagoniste della campagna nazionale “Nonno ascoltami!” per la prevenzione dei disturbi dell’udito. La campagna, realizzata da otto anni dall’omologa associazione con il supporto dell’Organizzazione mondiale della sanità

Notizia n. 1284 del 23/09/2017

GOVERNO IMPUGNA LEGGE SULLA BANDIERA DEL VENETO. PRESIDENTE REGIONE: “TRATTATI COME L’ULTIMA COLONIA DELL’IMPERO. RESISTEREMO”

23/set/2017 | Bandiera Regione del Veneto presidente Luca Zaia impugnazione legge consiglio ministri governo resisteremo