PREVENZIONE E INTERVENTO NEGLI INCENDI BOSCHIVI. L’ASSESSORE ALLA PROTEZIONE CIVILE: “VENETO ALL’AVANGUARDIA”

Comunicato stampa N° 1004 del 14/07/2017
 (AVN) – Venezia, 14 luglio 2017
 
“L’Italia brucia, soprattutto al sud. In Veneto la situazione è invece sotto controllo, grazie anche alla grande professionalità di chi opera sul territorio”. A dirlo l’assessore regionale alla Protezione Civile.
 
“Nonostante piccoli numeri, un centinaio tra funzionari e addetti tra i circa seicento forestali, a cui vanno aggiunti novecento volontari di protezione civile dedicati all’antincendio boschivo, il Veneto è all’avanguardia in fatto di prevenzione e intervento negli incendi boschivi – sottolinea l’assessore – tant’è che, pur avendo un numero di personale dedicato infinitamente inferiore ai settemila forestali della Calabria e agli oltre ventimila della Sicilia, la nostra Regione ha un controllo continuo e costante del territorio”.
 
“Tutte le nostre maestranze, compresi i volontari che non finirò mai di ringraziare visto il lavoro che svolgono in maniera professionale e a titolo totalmente gratuito, sono perfettamente addestrati e coordinati sotto un’unica guida regionale, come dovrebbe essere ovunque dato che tale competenza è affidata alle Regioni. Un perfetto lavoro di squadra – conclude l’assessore – supportato ovviamente anche da mezzi tecnici sempre a disposizione, come ad esempio i nostri elicotteri necessari per combattere gli incendi nei luoghi più impervi”.
 
 
Ecco alcuni dati:
 
ANNO 2016
Numero incendi: 28     
Superficie bruciata: 18 ettari     (di cui bosco: 6,5 ettari, il resto: incolto, prato, altro)        
Ore elicottero volate: 28
Richieste Canadair (flotta statale): nessuna
ANNO 2017 (aggiornam. giugno)
Numero incendi: 48      
Superficie bruciata: 48 ettari    (di cui bosco: 12 ettari, il resto: incolto, prato, altro)     
Ore elicottero volate: 28
Richieste Canadair (flotta statale): nessuna
 
Tipo  di incendi in pianura:
Superficiale (erba, arbusti): 78%
Di chioma (alberi): 12%
Sotterraneo: 0%
Non definito: 10%
Tipo di incendi in montagna:
Superficiale (erba, arbusti): 82%
Di chioma (alberi): 7 %
Sotterraneo: 1 %
Non definito: 10%
 
L’incendio parte sempre in superficie, la bassa percentuale di incendi di chioma e sotterranei indica che il fuoco viene efficacemente fermato prima che si espanda alle chiome o nel terreno.
 
Cause degli incendi in pianura
Dolosi: 52%      Colposi:: 22%    Non definite: 26% (probabilmente colposi)
Cause degli incendi in montagna
Dolosi: 36%      Colposi:: 31%   Fulmini: 3%   Non definite: 30% (probabilmente colposi)
 


Data ultimo aggiornamento: 14/07/2017

incendi boschivi gianpaolo bottacin protezione civile
Archivio Comunicati
Notizia n. 1582 del 23/11/2017

RIUNIONE IN REGIONE PER L’EMERGENZA AVIARIA. ASSESSORE PAN CHIEDE INCONTRO URGENTE AL MINISTERO: “AIUTI ADEGUATI AGLI ALLEVATORI NELLA PROSSIMA FINANZIARIA”

23/nov/2017 | Lo ha detto oggi l’assessore all’agricoltura della Regione del Veneto, Giuseppe Pan, all’incontro da lui convocato a Palazzo Balbi con le associazioni di categoria del mondo agricolo e i rappresentanti della filiera avicola, annunciando che chiederà immediatamente, coordinandosi con le altre Regioni colpite, la Lombardia e l’Emilia Romagna, un nuovo incontro urgente con il Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali per la situazione di crisi è tale da non poter più procrastinare i necessari interventi