Dettaglio contenuto Dettaglio contenuto

Veneto: percorsi di reimpiego per lavoratori a rischio di disoccupazione

Il bando della Regione rivolto agli enti che vogliono realizzare percorsi di orientamento, formazione, ricerca di lavoro e autoimprenditorialità

La Regione del Veneto ha ampliato la platea dei destinatari del bando “Percorsi di reimpiego per lavoratori a rischio di disoccupazione”, che ha l'obiettivo di realizzare percorsi di reimpiego a favore di lavoratori coinvolti da processi di crisi aziendale e a rischio di disoccupazione.

In particolare, gli enti accreditati, o in fase di accreditamento, per l’ambito della Formazione Continua e ai Servizi al Lavoro in partenariato con soggetti che hanno esperienza in interventi di creazione di impresa, aziende, organizzazioni di rappresentanza ed enti territoriali possono presentare progetti rivolti a:

  • lavoratori occupati sospesi, percettori di Cassa Integrazione Guadagni Straordinaria (Cigs) per crisi aziendale, riorganizzazione aziendale e contratti di solidarietà;
  • lavoratori occupati e/o disoccupati, questi ultimi purché coinvolti da procedure di licenziamento collettivo da parte di imprese in crisi;
  • lavoratori occupati sospesi in CIGO o CIG in deroga (limitatamente alle imprese del terziario maggiori di 50 dipendenti) con causale COVID-19, a zero ore, per i quali l’azienda abbia sottoscritto un Accordo sindacale che ne abbia dichiarato l’esubero.

Le proposte possono prevedere una delle seguenti tipologie di percorso:

  • Reimpiego in lavoro subordinato, con servizi di accoglienza e orientamento, formazione (anche tirocinio) e servizi di ricerca attiva del lavoro. Nell’ambito di questo percorso potranno essere previsti incentivi all’assunzione per le imprese che assumeranno uno o più destinatari a tempo determinato o indeterminato;
  • Reimpiego in lavoro autonomo, con servizi di accoglienza e orientamento, formazione e consulenza (coaching/counselling), servizi di accompagnamento all’avvio di impresa.

Per la realizzazione degli interventi è prevista una dotazione finanziaria complessiva di 2.500.000 euro e le risorse saranno impegnate in modo progressivo e a scalare, fino ad esaurimento.

Le domande di ammissione al finanziamento e la documentazione richiesta devono essere presentati alla Regione del Veneto attraverso l’applicativo SIU – Sistema Informativo Unificato, tramite modalità a sportello dal 1° al 30 settembre 2021. 


Maggiori informazioni sono disponibili nel bando pubblicato sul Bollettino Ufficiale, bur.regione.veneto.it. 

elmetto da lavoro


Riferimento uffici
Direzione Lavoro
tel : 041 279 5936 - 5924
fax: 041 279 5948
email

Redazione a cura dell'Unità organizzativa Comunicazione e Informazione - Posizione organizzativa Coordinamento Internet
Data ultimo aggiornamento: 13 agosto 2021