Percorsi Percorsi

Siti tematici Siti tematici

Contenuto Html Contenuto Html

 



Data ultimo aggiornamento: 14 dicembre 2012

Modello link 1 Modello link 1

Dettaglio contenuto Dettaglio contenuto

Iniziative dirette regionali L.r. n. 52/84

Lo scenario dello spettacolo dal vivo nel Veneto è uno straordinario cartellone ricco di manifestazioni che, per la loro diffusione e capacità di coinvolgimento, possono collocarsi tra quelle eccellenze che contribuiscono a qualificare l’offerta e la produzione culturale del Veneto anche a livello internazionale. La Regione riconosce nello spettacolo un valore primario, una componente fondamentale della cultura, un fattore di sviluppo economico e sociale, un'espressione dell'identità del territorio e lo ritiene un importante strumento di comunicazione, di arte, di formazione, di promozione culturale, di incontro e dialogo sociale. Le politiche regionali agiscono nell’ottica di incoraggiare le iniziative sul territorio: la danza, la musica, il teatro, le mostre e i festival, con particolare attenzione ai nuovi talenti.
 

La Legge regionale 5 settembre 1984, n. 52 “Norme in materia di promozione e diffusione di attività artistiche, musicali, teatrali e cinematografiche” ha tra le proprie finalità la promozione, lo sviluppo, la diffusione di attività artistiche, musicali e teatrali. Per il raggiungimento di dette finalità l’art. 13 della succitata Legge prevede la partecipazione diretta della Regione ad iniziative realizzate in collaborazione con Enti Locali singoli o associati, enti, istituzioni, associazioni, fondazioni, cooperative, gruppi di teatro amatoriale legalmente costituiti e loro aggregazioni che operino sul territorio senza finalità di lucro.

Con DGR n. 2021 del 30.12.2019 è stato approvato l'avviso di apertura dei termini per la presentazione delle proposte progettuali da parte di soggetti pubblici e privati, per la realizzazione condivisa di iniziative culturali nei settori del teatro, della musica, della danza che abbiano carattere di interesse per la Regione, ai sensi della Legge regionale 5 settembre 1984, n. 52, art.13, per l'anno 2020.

Accedi all'avviso

 
CRITERI E MODALITA':
A partire dal 2017, con DGR n. 516 del 14/04/2017, sono state approvate le modalità di presentazione e i criteri di valutazione per la partecipazione regionale a progetti finalizzati allo sviluppo, alla diffusione e alla valorizzazione delle attività artistiche, musicali, teatrali presentati da enti locali, istituti, associazioni, fondazioni, cooperative senza fine di lucro, gruppi di teatro amatoriale legalmente costituiti e loro aggregazioni che operino senza finalità di lucro nei settori del teatro, della musica, della danza.

SOGGETTI PROPONENTI:
Possono presentare proposte progettuali Enti locali, singoli o associati, enti, istituti, associazioni, fondazioni, cooperative senza fine di lucro, gruppi di teatro amatoriale legalmente costituiti e loro aggregazioni che operino senza finalità di lucro nei settori del teatro, della musica, della danza e che abbiano tra le proprie finalità statutarie la promozione e la diffusione culturale in detti settori.

PROPOSTE PROGETTUALI:
Possono essere oggetto di partecipazione regionale le proposte progettuali inerenti la realizzazione, di iniziative, manifestazioni e programmi artistici volti allo sviluppo, diffusione, promozione, valorizzazione, conoscenza e recupero della cultura musicale, teatrale e coreutica, con esclusione delle attività di produzione dei gruppi di teatro amatoriale e loro aggregazioni e delle attività di formazione delle scuole di danza.

Le proposte progettuali devono essere:
  • prive di finalità di lucro;
  • realizzate nel territorio regionale;
  • realizzate nel corso dell’esercizio finanziario di riferimento Iniziative anni precedenti.

La domanda a pena di inammissibilità, dovrà: essere presentata da uno dei soggetti indicati sopra, essere sottoscritta dal legale rappresentante del soggetto proponente o da un suo delegato ed essere corredata dalla seguente documentazione:

  1.   descrizione dettagliata della proposta progettuale indicando tempi e luoghi di realizzazione della stessa e modalità di comunicazione e diffusione previste;
  2. atto costitutivo e statuto del soggetto richiedente redatto in forma pubblica o scrittura privata registrata qualora il richiedente non sia un Ente locale e qualora non già in possesso dell’Amministrazione regionale;
  3. elenco dei soggetti coinvolti nel progetto e relativo ruolo;
  4. bilancio preventivo delle spese e delle entrate previste per la realizzazione della proposta progettuale;
  5. copia fotostatica di un documento d’identità del soggetto sottoscrittore in corso di validità (in caso di soggetti privati).

Informativa sul trattamento dei dati personali (ex art. 13, Regolamento 2016/679/UE - GDPR) [PDF - 29.00 KB] [file .pdf, 29 KB]. Da conservare da parte del soggetto richiedente

Solo per i soggetti privati, alla domanda vanno allegati altresì: 

1) Dichiarazione sostitutiva dei costi [PDF - 26.00 KB] (file .pdf, 26 KB)
2) Dichiarazione assenza condanne [PDF - 26.00 KB] (file .pdf 26 KB)

MODALITA' E TEMPI DI PRESENTAZIONE:
Le domande di ammissione alla partecipazione diretta della Regione alla realizzazione della proposta progettuale dovranno essere presentate secondo una delle seguenti modalità:
  • spedizione a mezzo posta elettronica certificata all’indirizzo: beniattivitaculturalisport@pec.regione.veneto.it.
    Si raccomanda di fare particolare attenzione alle regole di invio stabilite dalla Giunta regionale, consultabili sul sito istituzionale della Regione all’indirizzo http://regione.veneto.it/web/affari-generali/pec-regione-veneto, con l’avvertenza che i documenti presentati in maniera difforme da quanto stabilito verranno ripudiati e considerati come non presentati;
  • Spedizione a mezzo raccomandata AR (consentita solo per i soggetti privati) indirizzata al: Direttore della Direzione Beni attività culturali e sport – Palazzo Sceriman – Cannaregio 168 – 30121 VENEZIA

 ________________________________________________

Per maggiori informazioni:
 
Unità Organizzativa Attività Culturali e Spettacolo
Direttore: Fausta Bressani
Ufficio Spettacolo dal vivo
Responsabile: Andrea Cassetta Tel. 041.2795070 - email: andrea.cassetta@regione.veneto.it
Collaboratori:
Anna Bonaldo - Tel. 041.27902688 - email: anna.bonaldo@regione.veneto.it
Giuliano Cesaro - Tel. 041.279 3938 - email: giuliano.cesaro@regione.veneto.it
 
Indirizzo:
Regione del Veneto
Area Capitale Umano e Cultura
Direzione Beni Attività Culturali e Sport
U.O. Attività Culturali e Spettacolo
Palazzo Sceriman – Cannaregio, 168
30121 Venezia

Per la trasmissione di documenti:
beniattivitaculturalisport@pec.regione.veneto.it (solo in mancanza di PEC, usare il fax: 041.2792783)

 



Data ultimo aggiornamento: 18 marzo 2020