Percorsi Percorsi

Siti tematici Siti tematici

Contenuto Html Contenuto Html

 



Data ultimo aggiornamento: 14 dicembre 2012

Modello link 1 Modello link 1

Dettaglio contenuto Dettaglio contenuto

Archivio del Liceo Antonio Canova di Treviso

Liceo Antonio Canova di Treviso

Indirizzo:
Via Mura San Teonisto, 16 – 31100 Treviso

Telefono: 0422545312

Fax: 0422544780

E-mail: tvpc01000r@istruzione.it

Sito Web:
http://www.liceocanova.it/

Apertura: previo appuntamento

Responsabile: Mariarita Ventura, dirigente scolastico

Sede: L’Archivio è conservato in una stanza al secondo piano del palazzo sede del Liceo.

Nota storica: Il decreto vice-reale napoleonico 25 luglio 1807 istituì il liceo dipartimentale di Treviso che venne ufficialmente inaugurato il primo dicembre dell’anno successivo nei locali del monastero di Ognissanti di proprietà del Demanio. Nel 1811 il Liceo venne trasferito nei nuovi locali di San Nicolò insieme al Ginnasio comunale.Il 9 novembre 1816, con sovrana risoluzione il Liceo di Treviso venne soppresso. Venne quindi aperto il 19 gennaio del 1919 il Regio Ginnasio comunale di seconda classe accorpato al Ginnasio vescovile. Nel 1859 il Regio Ginnasio di Treviso si trasferì a Palazzo Sugana, attuale sede del municipio di Treviso. Nell’anno scolastico 1860-‘61 al Ginnasio, già autonomo per le prime tre classi, vennero aggiunte le classi quarta e quinta e successivamente le altre fino all’ottava nel 1863-64.Nel 1867, sotto il Regno d’Italia, si decise,su proposta di Luigi Bailo, di intitolare l’istituto ad Antonio Canova. Due anni dopo, nel 1869, il Liceo si trasferì presso l’ex convento dei Carmelitani Scalzi, sede che subito si dimostrò inadeguata per le esigenze dell’istituto. Fu così nel 1922 il Liceo si trasferì definitivamente nell’attuale elegante sede d’impronta neoclassica, appositamente progettata dall’ingegnere comunale Remo Milani, presso Porta Santi Quaranta.
Il Liceo rappresenta una istituzione molto importante per la storia della città, numerosi i nomi degli studenti e dei docenti che nel corso del tempo si sono distinti nei più svariati ambiti, tra questi si ricordano: l’erudito Luigi Bailo, il grecista Antonio Maddalena, lo scrittore Giuseppe Berto, il poeta Andrea Zanzotto, lo storico Franco Sartori.

Patrimonio: L'Archivio presenta serie frammentarie e lacunose almeno fino al 1922 anno di costruzione dell’attuale sede del Liceo. Il complesso archivistico comprende per l’arco cronologico 1892-1958, n. 77 registri, n. 24 buste, n. 17 fascicoli, per un totale di ml 9,80. La relativa scarsità della documentazioneè probabilmente dovuta ai numerositrasferimenti del Liceo, ben quattro dall’anno della sua fondazione.
Strumenti di consultazione:Schedatura dell’archivio a cura di Nadia Piazza (2008). L’inventario è consultabile nel sito web del Liceo.

Bibliografia:
G. Cappello e S. Grandi, 1807-2007. Il Liceo Classico Antonio Canova. Due secoli di storia di un’istituzione scolastica, Grafiche Marini, Villorba (TV), 2008.




Data ultimo aggiornamento: 08 ottobre 2015