Percorsi Percorsi

Siti tematici Siti tematici

Contenuto Html Contenuto Html

 



Data ultimo aggiornamento: 14 dicembre 2012

Modello link 1 Modello link 1

Dettaglio contenuto Dettaglio contenuto

Archivio del Centro Studi Ettore Luccini

Esempio delle fotografie conservate presso l'Archivio del Centro Studi Ettore Luccini


Indirizzo: Via Beato Pellegrino, 16 - 35137 Padova

Telefono: 049 8755698

Fax: 049 8755698

E-Mail: info@centrostudiluccini.it

Sito web: www.centrostudiluccini.it

Accesso: in orario regolamentato

Responsabile: Giorgio Roverato, presidente CSEL

Referente per l'Archivio: Mirko Romanato, direttore CSEL

 

Sede: locali al piano terra di edificio di proprietà del PD Padovano.
 

Nota storica: Il Centro Studi Ettore Luccini è un centro di documentazione sulla storia del movimento operaio e popolare veneto. Costituito nel 1985 sotto forma di associazione privata, il Centro è intitolato ad un protagonista della cultura e della vita politica padovana degli anni Cinquanta e Sessanta del Novecento, Ettore Luccini. Il Centro oggi ha lo status giuridico di ONLUS. Fine istituzionale del CSEL è la raccolta, conservazione e catalogazione delle fonti documentarie utili alla storia dei movimenti popolari in Veneto. Il nucleo documentario originario del Centro è costituito dal lascito da parte della famiglia di Ettore Luccini della sua biblioteca filosofica e storica e dal deposito dell'archivio della Federazione padovana del PCI, partito nel quale il Luccini militò. A questo nucleo documentario se ne aggiunsero in seguito molti altri trasformando così il Centro Luccini in un polo di concentrazione rilevante per gli archivi del Novecento.
 

Patrimonio:

I fondi archivistici conservati presso il Centro:

  • Politici
    Democrazia Proletaria di Padova; Ds di Padova; Pci del Veneto; Pci di Padova; Psi di Padova.
  • Sindacali
    Acli Veneto; Federbraccianti-Cgil del Veneto; Filtea-Cgil del Veneto; Segreteria Cgil del Veneto ; Segreteria Cgil di Venezia (parte cospicua); Segreteria Cgil di Vicenza (parte cospicua) ; Segreteria Cgil Bassa Padovana; Segreteria Cgil di Padova; Dipendenti enti locali-Cgil di Padova ; Dipendenti Organi di Difesa dello Stato italiani-Cgil di Padova; Dipendenti Scuola-Cgil di Padova ; Dipendenti statali-Cgil di Padova; Federbraccianti-Cigl di Padova; Filcams-Cgil di Padova; Filcea-Cgil di Padova; Fillea-Cgil di Padova; Filtea-Cgil di Padova; Filt-Cgil di Padova; Filziat-Cgil di Padova; Fiom-Cgil di Padova; Fp-Cgil di Padova; Inca di Padova; Ospedalieri-Cgil di Padova; Poligrafici-Cgil di Padova; Postelegrafonici-Cgil di Padova; Spi-Cgil di Padova; Filcea-Cgil Bassa Padovana; Consiglio di Fabbrica Galileo Industrie Ottiche di Marghera; Circolo Ricreativo Aziendale Lavoratori Galileo Industrie Ottiche di Marghera; Cassa Mutuo Soccorso Galileo Industrie Ottiche di Marghera; Consiglio di Fabbrica Officine Meccaniche Stanga di Padova (non ordinato); Consiglio di Fabbrica Sangati di Padova (non ordinato).
  • Aziendali
    Officine & Fonderie Ing. Giovanni Breda di Cadoneghe (PD) (non ordinato); Galileo Industrie Ottiche di Marghera (documentazione sparsa non consultabile).
  • Personalità della vita politica, sindacale e culturale del Veneto
    Angelo Borin; Giuliana Beltrame; Virginio Benetti; Emilio Biasioli; Alessandro Bocola; Armando Brognara; Franco Busetto; Silvio Cecchinato; Andrea Colasio; Michele Di Martino; Mario Domaschi; Bruno Facchinelli; Olinda Falasco; Lorenzo Foco; Bruno Liviero; Vittorio Marangon; Beatrice Martini (CdF Glaxo); Giovanni Menon; Cesare Milani; Vincenzo Morvillo; Giovanni Nalesso; Adolfo Omodeo; Fulvio Palopoli; Antonio Papalia; Emilio Pegoraro; Giorgio Roverato; Michele Sartori; Giuseppe Scaboro; LeopoldoTartaglia; Tosato Rosanna; Tosi Giorgio.

Inoltre sono conservati:

  • Manifesti: 2000 unità circa in corso di schedatura e digitalizzazione a livello di singola unità
  • Volantini: prodotti della Federazione provinciale del Pci di Padova – annate complete - dal 1961 al suo scioglimento; della Federazione provinciale del Pds e successivamente dei Ds di Padova.
  • Fotografie: 12.000 unità circa
  • Tessere: raccolta completa delle tessere della Cgil e del Pci dal 1945. Inoltre sono presenti diversi esemplari di tessere di sindacati, partiti ed associazioni dal 1945 ad oggi.
  • Archivio audiovisivo di storia orale: sono conservate decine di interviste a protagonisti della vita socio-politica del Veneto in continuo incremento.

Strumenti di consultazione:

  • Inventario on-line all’indirizzo: http://www.archiviluccini.it/marangon/.
  • Guida ai Fondi Archivisti del Centro Studi Ettore Luccini, a cura di Evelina Piera Zanon, (guida parziale dei fondi, aggiornata al 1999)
  • Inventario dell'archivio storico Federbraccianti CGIL Padova, a cura di Mirko Romanato,  «Materiali di storia», n. 30/2006.
  • Inventari sommari di numerosi fondi sono stati pubblicati in più numeri della rivista 'Materiali di storia" edita dal Centro studi Ettore Luccini dal 1993 in poi;

Altre informazioni:

La Biblioteca di storia contemporanea del Centro Studi Ettore Luccini, pure dichiarata "d'interesse locale" dalla Regione nel 2000, conserva oltre 20.000 titoli, tra volumi ed opuscoli, 789 testate di periodici italiani e stranieri ed è aperta al pubblico. Dal 1997 è parte integrante del Sistema Bibliotecario dell'Università degli studi di Padova tramite convenzione con la stessa e dal 29 aprile 1997 fa parte del Sistema bibliotecario di Ateneo dell'Università di Padova www.cab.unipd.it all'interno del SBN (Sistema Bibliotecario Nazionale). Il patrimonio librario e documentario ha una spiccata specializzazione storica sull'Italia contemporanea nel contesto europeo ed internazionale, sulla storia del movimento operaio e democratico e sulla storia del pensiero filosofico del Novecento. Uno spazio specifico è riservato inoltre alla storia di Padova e del Veneto in epoca contemporanea, in particolare alla storia della Resistenza, delle lotte sociali e delle amministrazioni locali. Un altro spazio è riservato a una raccolta di testi e manuali di pedagogia degli ultimi 50 anni. Il Centro Studi dispone, infine, di un emeroteca composta da quasi 800 annate di riviste politico-sindacali. In particolare il Centro possiede la raccolta completa dei seguenti periodici: L'Unità, Il Manifesto, Liberazione, Rinascita, Critica Marxista, Rassegna sindacale, Il Calendario del Popolo (fino al 2002).
Il Centro mette a disposizione di studenti e studiosi una postazione informatica con la possibilità di accesso ad Internet. Inoltre si effettua servizio di fotocopie e digitalizzazione di documenti.

 



Data ultimo aggiornamento: 10 agosto 2015