Percorsi Percorsi

Siti tematici Siti tematici

Contenuto Html Contenuto Html

 



Data ultimo aggiornamento: 14 dicembre 2012

Modello link 1 Modello link 1

Dettaglio contenuto Dettaglio contenuto

Lazzaretto Novo

Sito archeologico Isola del Lazzaretto novo

Realizzazione:

Archeoclub d´Italia - Sede di Venezia (Gerolamo Fazzini)

Direzione scientifica:

Dott. Luigi Fozzati - Nausicaa - Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto

Specifiche:

Archeoclub d´Italia
Sede di Venezia Isola del Lazzaretto Nuovo
30141 S. ERASMO/VENEZIA
tel 041 24 44 011
fax 041 24 44 010
E-mail: archeove@provincia.venezia.it

Foto:

Mappa

Mappa

Ingrandisci la foto [file .jpg, 84 KB]

L´isola nei secoli XVI - XVIII

L´isola nei secoli XVI - XVIII

Ingrandisci la foto [file .jpg, 173 KB]

La cinta muraria e il torresin da polvere (XVI sec.) nell´angolo di sud-est

La cinta muraria e il torresin da polvere (XVI sec.) nell´angolo di sud-est

Ingrandisci la foto [file .jpg, 29 KB]

Veduta aerea dell´Isola

Veduta aerea dell´Isola

Ingrandisci la foto [file .jpg, 27 KB]

Scavi al Lazzaretto

Scavi al Lazzaretto

Ingrandisci la foto [file .jpg, 42 KB]

Pozzo con uno dei pochi simboli marciani originari scampati all´iconoclastia successiva alla caduta della Repubblica

Pozzo con uno dei pochi simboli marciani originari scampati all´iconoclastia successiva alla caduta della Repubblica

Ingrandisci la foto [file .jpg, 49 KB]

Iscrizioni leggibili all´interno del Tezon dove venivano conservate le merci delle navi sospette durante la quarantena

Iscrizioni leggibili all´interno del Tezon dove venivano conservate le merci delle navi sospette durante la quarantena

Ingrandisci la foto [file .jpg, 46 KB]

Vista della Laguna Nord

Vista della Laguna Nord

Ingrandisci la foto [file .jpg, 31 KB]

Arco cronologico interessato:

  • epoca romana (sottofondazioni e reperti fuori contesto)
  • medio evo (strutture conventuali e poi Lazzaretto nei secc. XV-XVIII)
  • post 1797 (installazioni militari francesi, austriache, italiane)

Descrizione:

L´isola ha una storia molto antica che emerge di continuo dagli scavi effettuati sin dagli anni ´80. Il primo documento che la menziona risale al 1015 ed č conservato nell´Archivio di Stato di Treviso: si tratta della donazione di un´isola detta "Vigna Murada" comprendente anche otto saline. Passato in proprietà ai monaci di San Giorgio, il sito viene poi trasformato in Lazzaretto nel 1468 e tale rimane sino alla fine della Repubblica.

Durante le seguenti dominazioni l´isola viene attrezzata ad uso militare. Dismessa nel 1975 č stata affidata all´Ekos Club. Si tratta di uno dei piů straordinari esempi di recupero e di valorizzazione di isole lagunari abbandonate, realizzato grazie ad una collaborazione tra vari soggetti in primis Archeoclub d´Italia Sede di Venezia, Ekos Club Associazione di volontariato, Soprintendenza per i Beni Archeologici del Veneto e Soprintendenza per i Beni Ambientali e Architettonici. Ogni anno l´isola ospita una serie di attività archeologiche a carattere didattico (campi scuola per giovani e studenti universitari e anche per bambini) e piů strettamente scientifico. Da quando č stata ceduta in concessione all´Ekos Club sono state restaurate le mura che cingono l´isola (risalenti alla prima metà dell´800) e numerosi fabbricati, in particolare i due "caselli da polvere" (adibite a musei e centri per la didattica) e i due "tezoni" dove, all´epoca della Repubblica Veneta, venivano conservate le merci delle navi sottoposte a provvedimento di quarantena. Questi ultimi rappresentano uno straordinario archivio di iscrizioni e disegni graffiti realizzati dai marinai reclusi sull´isola. Altrettanto notevole il patrimonio naturalistico dell´isola che comprende, a mero titolo d´esempio, un viale costeggiato da gelsi centenari. I materiali recuperati dagli scavi sono in parte esposti, in parte in deposito ed in studio presso l´isola stessa. L´isola fa parte del Sistema Bibliografico Museale della Provincia di Venezia (SBMP)

Da aprile a settembre l´isola č visitabile sabato e domenica, con visite guidate alle ore 9.45 e alle ore 16.00 (corse ACTV, con partenza da Venezia-Fondamente Nuove alle 9.00 e alle 15.30, da Treporti alle 9.07 e alle 15.22). Gruppi su prenotazione.

Finanziamenti regionali:

  • Anno 2002 - Contributo € 10.400,00
  • Anno 2003 - Contributo € 5.000,00

Pagine Web:



Data ultimo aggiornamento: 16 gennaio 2014