Percorsi Percorsi

Siti tematici Siti tematici

Contenuto Html Contenuto Html

 



Data ultimo aggiornamento: 14 dicembre 2012

Modello link 1 Modello link 1

Dettaglio contenuto Dettaglio contenuto

Archivio Franca Trentin

Archivio Franca Trentin 3 

Archivio Franca Trentin 1 Archivio Franca Trentin 2 

Archivio Franca Trentin 2

Indirizzo: Calle Michelangelo 54/p, Giudecca – Zitelle,  30133 Venezia

Telefono: 041 5287735

E-mail: resistenzeveneto@gmail.com

Sito Web: http://www.resistenzeveneto.it

Accesso: previo appuntamento

Responsabile: Maria Teresa Sega, presidente dell’associazione “rEsistenze”

Referente tecnico-scientifico: Luisa Bellina

Luogo di conservazione: L’archivio è conservato presso villa Hériot, Casa della Memoria e della Storia, sede dell’associazione “rEsistenze”, nell’isola della Giudecca.

Nota storica:  Francesca (Franca) Trentin Baratto (1919-2010) figlia di Silvio Trentin, in esilio in Francia per motivi politici dal 1926 al 1945, ha partecipato alla resistenza francese e ha ricevuto nel 1946 la Croix de la Résistance; docente alla Sorbona a Parigi fino al 1966 e in seguito a Ca’ Foscari a Venezia, studiosa di letteratura francese, è insignita nel 1978 della decorazione di Chevalier de la Légion d’Honneur e nel 1997 le viene conferito il grado di Officier dans l’ordre National du Mérite. E’ stata vicepresidente dell’Alliance Française di Venezia e presidente dell’Istituto veneziano per la storia della Resistenza.
Nel 2010 Franca Trentin, poco prima di morire, ha donato, con lettera autografa alla presidente, all’associazione “rEsistenze”, di cui è socia fondatrice, il suo archivio.
L’associazione “rEsistenze. Memoria e storia delle donne in Veneto” è nata nel 2007 per conservare la memoria delle donne e valorizzare l’esperienza storica femminile nella vita sociale, culturale e politica. Ha tra le sue fondatrici quaranta partigiane venete.

Patrimonio: Nel fondo sono presenti, oltre alla corrispondenza personale, appunti autografi e carte relative alle varie attività di Franca Trentin, anche lettere e appunti appartenenti al padre Silvio Trentin, alla madre Giuseppina Nardari e al fratello Bruno Trentin, insieme ad un numero consistente di fotografie relative al periodo 1915-2010, sia di carattere famigliare che storico.
L’archivio è formato complessivamente da 39 buste di documenti e 4 scatole contenenti fotografie e onorificenze.

Strumenti di consultazione:
Censimento parziale cartaceo a cura di Luisa Bellina e Silvia Trentin, 2011.
Inventario analitico a cura di F. Cosmai, 2014.
Bibliografia:

  • Pensare un’altra Italia. Il progetto politico di Silvio Trentin. Atti del convegno, 15 gennaio 2011, Treviso 2012.
  • Franca Trentin, Carte ritrovate, Venezia, Cafoscarina, 2009.
  • Bruno Trentin. Dalla guerra partigiana alla Cgil, a cura di I. Ariemma e L. Bellina, Roma, Ediesse, 2008.

 



Data ultimo aggiornamento: 09 dicembre 2015