Atlante Veneto

Le biblioteche venete sono ricche di riproduzioni a stampa di luoghi e vedute del territorio, che costituiscono testimonianze importanti della sua storia ed evoluzione nel tempo. Come indica la Convenzione Europea del Paesaggio, i paesaggi locali sono fondamento dell'identità delle popolazioni, patrimonio culturale e naturale comune la cui conoscenza va promossa e sostenuta. L'attuazione di questo progetto costituisce quindi un passo fondamentale per la valorizzazione di materiali a tutt'oggi poco conosciuti e nello stesso tempo promuove il raggiungimento degli obiettivi indicati nella Convenzione.

Venezia, Palazzo Ducale, cortile Tiziano Aspetti, Atlante regge la volta celeste, particolare
Venezia, Palazzo Ducale,
Atlante regge la volta celeste.

La prima fase del progetto ha riguardato il censimento della cartografia a stampa su tutto il territorio regionale, di sui si allegano i report: Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona e Vicenza.

Il progetto è stato promosso in collaborazione con la Fondazione Benetton Studi Ricerche di Treviso (DGR n. 2281 del 29 dicembre 2011) e con il concorso della Fondazione Querini Stampalia.

Nel 2018 è stato sottoscritto un “Protocollo d'Intesa per la valorizzazione della cartografia storica e la formazione
degli operatori in materia” tra Regione del Veneto e Segretariato Regionale del Ministero per i Beni e le Attività Culturali per il Veneto che - grazie ad un finanziamento ministeriale - ha esteso il progetto alla cartografia manoscritta. Il rilevamento è attualmente in corso.

Atlante Veneto è stato riconosciuto dall'A.I.B. come buona pratica nazionale e come tale proposto anche in altre regioni.

Sul progetto si può vedere il contributo Per un catalogo del patrimonio cartografico regionale, con collegamento a questo link: http://www.fbsr.it/wp-content/uploads/2020/01/Fuori-collana-Atlante-Veneto.pdf

Per promuovere la didattica sulla conoscenza e uso della cartografia storica si allega un elenco dei siti utili.



Data ultimo aggiornamento: 07 maggio 2020