Archivio Storico della Magnifica Comunità di Cadore

interno dell'archivio nella torre del palazzo della Magnifica Comunità del Cadore


Indirizzo: Piazza Tiziano, 2 – 32044 Pieve di Cadore (BL)

Telefono: 0435.32262/507784

Fax: 0435.32858

E-mail: info@magnificacomunitadicadore.it

Sito Web: www.magnificacomunitadicadore.it 

Accesso: in orario regolamentato.

Responsabile dell'archivio: il Presidente della Magnifica Comunità

Sede: L'Archivio è ubicato ancora nella sede originaria, la cancelleria, nella torre del palazzo della Magnifica Comunità di Cadore: una stanza a volta che, unica di tutto il complesso, non ha subito modifiche ed ammodernamenti in questi ultimi decenni.

Nota storica: La Magnifica Comunità di Cadore fu istituita nel 1338 come organo di autogoverno delle popolazioni cadorine, rappresentate a livello di villaggio dalle Regole. Nel 1907 Napoleone decretò lo scioglimento della Magnifica Comunità che rinacque nel 1875 come ente morale. Attualmente la Magnifica Comunità è un ente a personalità giuridica pubblica costituito dall’unione dei ventidue Comuni del Cadore.

Patrimonio: L'Archivio comprende gli atti della Magnifica Comunità di Cadore dalla dedizione a Venezia (1420) fino alla sua soppressione, il 7 gennaio 1811. Tale documentazione, grazie ad una gelosa cura, è stata salvata non solo dalle vicende belliche dell'ultimo secolo ma anche dalle terribili distruzioni degli anni 1508-1511 e successivamente dall'incendio del palazzo della Comunità nel 1588. Nell'anno 1910 la Comunità diede incarico di riordinare l'Archivio a L. Ferro e G. Giomo, impiegati superiori dell'Archivio di Stato di Venezia. I due archivisti riordinarono l'Archivio in 30 serie per un totale di 283 buste, corredate da un inventario ed indice alfabetico pubblicato a stampa nel 1912. Le serie più consistenti sono: le deliberazioni del Consiglio generale, gli atti del Capitano e le ducali, i processi civili e criminali del Vicario e dei Consoli. A questa documentazione si aggiunge quella riguardante i boschi, le acque, le miniere, l'estimo, non senza la presenza di qualche inserto assai antico, come le pagine di un libro liturgico del secolo XII con notazione musicale neumatica.
Al nucleo documentario prodotto dalla Magnifica Comunità si aggiungono il corpus pergamenaceo, il fondo Taddeo Jacobi, il fondo della società "Candido Coletti e C." (archivio d'impresa – segherie) e il fondo fotografico Arnaldo Marchetti.

Strumenti di consultazione:
- Inventario dell'archivio antico della Magnifica Comunità di Cadore con relativo Indice alfabetico dei nomi dei Comuni e delle famiglie a stampa (1912) rivisto e riedito nel 2001, anche su supporto elettronico.
- Le pergamene della Magnifica Comunità di Pieve di Cadore (sec. XIII – XVII), a cura di F. Cosmai e A. Pozzan, contenente i regesti delle pergamene conservate presso l'archivio, è pubblicato nella Collana regionale "Archivi non statali della Regione del Veneto".
 



Data ultimo aggiornamento: 17 luglio 2015