Archivio del Liceo Scipione Maffei di Verona

Archivio del Liceo Scipione Maffei di Verona, chiostro Archivio del Liceo Scipione Maffei di Verona, mappamondo

 

Indirizzo: Via A. Massalongo, 4 – 37121 Verona

Telefono: 045 8001904

Fax: 045 80090020

E-mail: inform@liceomaffeivr.it

Sito Web: http://www.liceomaffeivr.gov.it/

Apertura: previo appuntamento

Responsabile: Roberto Fattore, dirigente scolastico

Sede: L’archivio è conservato in una stanza al secondo piano del palazzo sede del Liceo.

Nota storica: Il Liceo classico Scipione Maffei inizia la sua vita come Liceo con convitto, a seguito del decreto napoleonico del 14 marzo 1807; in realtà operava già da due anni a San Sebastiano presso i Gesuiti e, poi, nell’ex convento domenicano di S. Anastasia. Nel 1814, con la dominazione asburgica, il Liceo corre il rischio di essere soppresso, ma grazie alla diplomazia dell’abate Antonio Zamboni, dovrà solo adeguarsi alle analoghe istituzioni dell’impero. Il busto di Napoleone cede il posto a quello di Francesco I, che, a sua volta, sarà allontanato con l’entrata delle truppe italiane nel 1866. Sebbene nel 1909 venga celebrato il centenario, con due anni di ritardo, e un nuovo busto, quello del Maffei, sia posizionato nel chiostro, l’edificio si presenta in uno stato deplorevole, e in tali condizioni è costretto ad affrontare la Grande Guerra, durante la quale sarà in parte utilizzato come ospedale, rifugio, residenza per ufficiali e magazzino di masserizie militari. La fine della I guerra mondiale lo vede lesionato dai crolli di alcuni loggiati interni. Nonostante sia riconosciuta la necessità di un nuovo edificio, la scuola dovrà sopportare ancora i bivaccamenti fascisti, le propagande belliche, la requisizione di locali durante la Repubblica sociale di Salò, oltre, naturalmente, alle distruzioni provocate dalla guerra stessa. Con la nascita della Repubblica italiana e la ricostruzione, la scuola viene solo parzialmente sistemata e si dovranno attendere gli anni ’60 per poter assistere ad una vera e propria ristrutturazione. L’edificio risistemato sarà inaugurato il 8 aprile del 1963 dal ministro Luigi Gui.

Patrimonio: L'Archivio storico è formato da 255 buste e da circa 300 registri. La documentazione testimonia la lunga storia dell’istituto a partire dalla fondazione (1807) in modo consistente e completo.

Strumenti di consultazione: Elenco di consistenza a cura di Giulio Modena.

Altre informazioni: il Liceo conserva la biblioteca antica con numerosi incunaboli e cinquecentine provenienti in gran parte dal monastero soppresso dei Cappuccini di Verona, i gabinetti scientifici di fisica e di scienze naturali.

Bibliografia:
F. Butturini, Bicentenario 2007. Milleottocentosette – Duemilasette, 2 tomi, Verona, Grafiche Aurora S.r.l. 2007.
F. Butturini, Immagini. Una scuola una città una storia. Il racconto di due secoli, Verona, Grafiche Aurora S.r.l. 2008;
A. La Terza e M. Tommasi, La guerra nello specchio del Liceo. Il primo conflitto mondiale nell’archivio del Liceo classico Scipione Maffei di Verona, Verona, Scripta edizioni 2014.



Data ultimo aggiornamento: 29 gennaio 2016