Attività anno 2019

 

PARITÀ DI GENERE IN AZIENDA
LE PROPOSTE DELL’ASSOCIAZIONE NAZIONALE DONNE IMPRENDITRICI E DELLA REGIONE VENETO

 

Venerdì 25 gennaio - Consiglio nazionale Aidda a palazzo Balbi, Venezia

Venerdì 25 gennaio palazzo Balbi, sede della Giunta regionale del Veneto, ha ospitato per la prima volta il Consiglio nazionale di Aidda, l’associazione nazionale delle donne imprenditrici e dirigenti d’azienda, nata a Torino nel 1961 e che conta circa un migliaio di associate.

Al centro del Consiglio nazionale, presieduto da Maria Claudia Torlasco, la disanima del cammino per le pari opportunità in Italia e le proposte per facilitare la partecipazione femminile al mondo del lavoro e incentivare la presenza delle donne nei ruoli apicali.

Al termine dell’incontro, dedicato anche ad approfondire la realtà veneta, le esperienze di conciliazione vita-lavoro in atto in alcune aziende venete e le ‘buone pratiche’ di parità e di flessibilità messe in atto, i vertici di Aidda, insieme all’assessore regionale al lavoro e alla Consigliera regionale di parità, hanno incontrato gli operatori dell’informazione.

Alla CONFERENZA STAMPA, svoltasi  alle ore 12.30, in sala Pedenin (al primo piano di palazzo Balbi) sono intervenute:

- Maria Claudia Torlasco, Presidente nazionale AIDDA
- Edy Dalla Vecchia, Presidente regionale AIDDA
- Sandra Miotto, Consigliera di parità del Veneto
- Elena Donazzan, Assessore regionale al lavoro e alle pari opportunità
 




 

Evento 8 marzo 2019 Donne tra Legalità e Giustizia


In occasione della giornata della donna, venerdì 8 marzo 2019 alle ore 15.30, l'Archivio di Stato di Venezia e l'Inner Wheel Club di Venezia promuovono un incontro aperto a tutta la cittadinanza sul tema DONNE tra legalità e giustizia.

La Consigliera Regionale di Parità parteciperà all'introduzione dell'evento.

Locandina 


GIORNATA FORMATIVA SUL LAVORO AGILE

 

6 Marzo 2019 - Palazzo della Regione Veneto - Sala Polifunzionale Grandi Stazioni Venezia S.Lucia - 2° Piano

Target: Dirigenti PA e Sperimentatori Lavoro Agile
Obiettivo: illustrare il tema dello Smart Working e condividere i nuovi principi culturali che devono essere promossi all’interno delle organizzazioni partendo dalla stessa Dirigenza per rendere effettivo e duraturo il cambiamento.
comunicato stampa: www.regione.veneto.it/web/guest/comunicati-stampa/dettaglio-comunicati
Progetto Vela  smartworking.regione.veneto.it/progetto-vela
www.regione.veneto.it/web/guest/settimana-del-lavoro-agile

 

EQUAL PAY DAY. PARITA' RETRIBUTIVA UOMO DONNA, ANCORA UN MIRAGGIO? "Eppure corrono come lepri"

 

23 Marzo 2019 - Municipio Vicenza - Sala Stucchi - Ore 10.00

Tavola rotonda sullo status delle lavoratrici nel Veneto anche alla luce della legge Golfo Mosca.
Introduce Francesca Ruta. Saluti dell'amministrazione dell'Assessore alle Pari Opportunità Valeria Porelli.
Intervengono: Lorenza Leonardi (Ial Cisl, ANAPIA Regione del Veneto), Daniela Rader (Presidente Regionale Confartigianato impresa), Sandra Miotto (Consigliera di Parità Regione del Veneto),  Maria Silvia Sacchi (giornalista del Corriere della Sera e dell'inserto L'Economia), Carla Laura Petruzzelli (BPW FIDAPA International), Caterina Franzolin (Confindustria Vicenza).
Conclusioni e saluti finali: Elena Faggian (Presidente BPW FIDAPA Vicenza). Coordina: Fiammetta Benetton (giornalista TV A).

Organizzatore: BPW FIDAPA - Sezione di Vicenza in collaborazione con Assessorato per le Pari Opportunità e la Consulta per le Politiche di Genere del Comune di Vicenza.

Locandina

 

CORSO FORMATIVO CONFPROFESSIONI
per favorire la presenza di donne nei consigli di amministrazione delle società pubbliche e private ai sensi della legge Golfo/Mosca (L.120/2011)

 

Vicenza - Sede di Proservizi Srl, in via L.L.Zamenhof n.100 (int.20).

La Consigliera regionale di Parità promuove l'obiettivo introdotto dalla legge 120/2011 Golfo-Mosca sulle "quote rosa": donne che, a partire dal secondo e terzo rinnovo degli organi sociali, dovranno essere pari ad almeno un terzo, per arrivare al 2022, data in cui si pone la seconda importante scadenza fissata dalla legge Golfo-Mosca - l'esaurimento della sua efficacia. La legge ha, dunque, una validità temporale di soli dieci anni, entro i quali si auspica di raggiungere l'obiettivo di rimuovere gli ostacoli che sinora hanno limitato l'accesso delle donne a ruoli di comando, favorendo un processo di rinnovamento culturale a supporto di una maggiore meritocrazia e di opportunità di crescita.

Il corso si rivolge alle imprenditrici, manager, dirigenti e libere professioniste che hanno titolo per ricoprire il ruolo di consigliere di amministrazione con lo scopo di ampliare la propria preparazione e le proprie conoscenze in questo ambito ed accrescere il livello di attratività professionale.

Il corso si svolgerà dal 1 Febbraio 2019 su cinque giornate formative con cadenza quindicinale per complessive 40 ore.

Il parere dei docenti e delle corsiste: https://www.youtube.com/watch?v=4k76Ha0rVXM

Locandina

 

CORSO FORMATIVO "INNOVAZIONE E COMUNICAZIONE DEL GENERE" (VENETO IN AZIONE)

 

La Consigliera, come componente della Commissione regionale Pari Opportunità, sostiene tutte le iniziative regionali che danno voce alla parità di genere. Il percorso formativo "Innovazione e comunicazione di genere" che fa parte del progetto Veneto in Azione (Regione Veneto - POR FSE) e promosso in sinergia con la Commissione Pari Opportunità della Regione Veneto intende presentare argomenti a sostegno di un approccio inclusivo all'innovazione e alla comunicazione sia sociale e economica che digitale e tecnologica anche attraverso le lenti della relazione tra generi. L'obiettivo è fornire le conoscenze e competenze su come le politiche e le pratiche dell'eguaglianza possano intrecciare quelle per innovazioni. 

Si propone di far interagire le dimensioni locali/regionali con quelle europee e internazionali conciliando gli incontri formativi in modalità seminariale e laboratoriale e le attività outdoor presso aziende.

Locandina

 

FORUMPA - GENERE IN CHIARO: IL RAPPORTO BIENNALE SUL PERSONALE DELLE AZIENDE MEDIO-GRANDI NELL'ATTIVITA' DELLE CONSIGLIERE DI PARITA'

 

15 Maggio 2019 - Roma Convention Center "La Nuvola"

Convegno a cura di MLPS - Consigliera Nazionale di Parità

Al convegno si illustra nuovo applicativo informatico pubblicato sul sito del Ministero del Lavoro per la raccolta biennale dei dati sulla situazione del personale maschile e femminile delle aziende con oltre 100 dipendenti. Presentazione da parte della Consigliera Nazionale di Parità e testimonianze di alcune Consigliere.

FORUM PA 2019 https://forumpa2019.eventifpa.it/it/event-details/?id=8745

Locandina

       

 

SETTIMANA DI LAVORO AGILE

 

27 Maggio 2019 - Aula Magna dell'Università IUAV di Venezia

La consigliera promuove progetti di azioni positive, volte a compensare gli svantaggi legati al genere, nonché azioni volte a favorire la conciliazione della vita lavorativa con la vita extraprofessionale. Lavoro agile è una nuova forma di flessibilità del rapporto lavorativo che mira al benessere organizzativo.

Lo smart working, o lavoro agile, comporta difatti delle regole più flessibili rispetto al lavoro a domicilio o telelavoro, in quanto consente lo svolgimento dell'attività a distanza sia totalmente o in parte al di fuori dei locali aziendali. Può applicarsi a qualsiasi rapporto lavorativo, non trattandosi ad una forma contrattuale a sé; inoltre, non obbliga il lavoratore ad una sede fissa esterna all'azienda, ma offre la libertà di scegliere la postazione più idonea. Tra vantaggi si nota una maggiore elasticità del rapporto tra tempi di lavoro e tempi di vita e una ampia condivisione delle responsabilità familiari delle coppie; inoltre, a differenza del lavoro part-time, lo smart working non "penalizza" il lavoratore dal punto di vista economico e contributivo.

Laddove lavoro agile è realtà, è stato riscontrato un generale miglioramento della qualità della vita, un aumento del livello di benessere organizzativo, una riduzione delle assenze dal lavoro e un aumento della produttività non trascurabili.

Locandina

 

CONVEGNO "TUTELA DELLA SALUTE PSICO-SOCIALE SUL LAVORO: PREVENZIONE E CONTRASTO DELLE MOLESTIE E DELLA VIOLENZA SUL LUOGO DI LAVORO" 

 

20 giugno 2019 - Padova, Palazzo Moroni - Sala Anziani

Nell'attività di comunicazione riguardanti discriminazioni violenza e molestie sui luoghi di lavoro, viene sempre più evidenziato il peso e la gravità di questi problemi, ma raramente si trova la strada concreta da perseguire per prevenirli e risolverli. Il convegno ha l'biettivo di informare sullo stato dell'arte in riferimento alle molestie e violenze sul lavoro e conoscere le reti attive per la loro gestione e prevenzione.

Sono quasi un millione e 500 mila le donne (dati relativi al biennio 2015/2016) che nel corso della loro vita lavorativa hanno subito molestie fisiche o ricatti sessuali sul luogo di lavoro da parte di un collega o datore di lavoro. Rappresentano l'8,9% delle lavoratrici attuali o passate, incluse le donne in cerca di occupazione. I casi presi in carico spesso vengono risolti tramite mediazione della Consigliera con esito positivo. L'istruttoria di tali casi richiede una serie di incontri con soggetti coinvolti, nonché con le parti datoriali e sindacali delle respettive aziende di provenienza.

La mediazione della Consigliera evita non solo il rischio di prolungamento dei tempi per la conciliazione stragiudiziale  o l'effettiva costituzione in giudizio (sia per i dipendenti che per i datori di lavoro), ma garantisce una soluzione idonea per assicurare il benessere organizzativo nelle aziende. Si fa promotrice delle azioni positive di comprensione ascolto e buon senso che vadano a eliminare o limitare discriminazioni o situazioni delicate, fovorendo la conciliazione della vita lavorativa con la vita extraprofessionale. Con questo scopo la Regione del Veneto con legge 08/10, ha istituito presso gli SPISAL della AULSS, Sportelli d'ascolto a cui tutti i lavoratori possono rivolgersi e Centri Provinciali per il Benessere Organizzativo.

Locandina

 

    

      

PRESENTAZIONE DEL RAPPORTO "L'OCCUPAZIONE MASCHILE E FEMMINILE  IN VENETO" 
(dati biennio 2016/2017)

 

Lunedì 22 Luglio 2019 - Università degli studi di Padova, Palazzo Bo, Sala Archivio Antico - ore 14.30

               

Il report biennale evidenzia la situazione occupazionale delle aziende venete con oltre 100 dipendenti, le quali ai sensi dell'Art.46 del Decreto Legislativo n.198 del 2006 sono obbligati a dare conto di aspetti di rilievo circa la gestione del personale come le assunzioni, i licenziamenti, i passaggi di livello o di categoria, la formazione e la retribuzione. Il monitoraggio di questi dati ci regala una fotografia dalla quale prendere spunti, in modo da correggere e direzionare azioni positive future.

Nel 2017 L'occupazione femminile è cresciuta arrivando a rappresentare in Regione il 57% (oltre 8 pumti percentuali in più rispetto alla media nazionale). La presenza di donne in ruoli apicali ha raggiunto il 21%, dato incoraggiante che va però migliorato. Allo stesso tempo dal report risulta che l'86% dei part-time in Veneto è donna.

Alcune novità legislative, cosi come la legge 120/2011 Golfo-Mosca sulle "quote rose" nei consigli di amministrazione delle aziende quotate e nelle partecipate pubbliche, hanno sicuramento favorito la presenza e la partecipazione attiva delle donne nella vita lavorativa. Le "buone" leggi sono una conquista fondamentale, ma non sufficiente per colmare una distanza ancora molto visibile. Per questo la Consigliera Regionale assieme alle Consigliere Provinciali favorisce tutti i soggetti istituzionali e forze sociali ad investire nella formazione e consapevolezza delle donne e a costruire percorsi di collaborazione. Uno di questi strumenti è un protocollo con le università venete (Università di Padova, Ca' Foscari, IUAV, Università di Verona) al fine di promuovere pari opportunità e ampliare la rete di collaborazione. Sono nate anche altre "alleanze strategiche" come l'intesa con l'Ispettorato interregionale del lavoro per condividere banche dati e per creare una serie di vademecum per aziende e lavoratori.

Al convegno si sono intervenuti il Rettore dell'Università di padova Rosario Rizzuto, l'Assessore all'Istruzione, alla Formazione e al Lavoro Elena Donazzan, la Consigliera Nazionale di Parità Francesca Bagni Cipriani, la Consigliera Regionale di Parità Sandra Miotto, Direttore U.O. Statistica Regionale Dott.ssa Maria Teresa Coronella, Direttore Ispettorato Iterregionale del Lavoro Dott. Stefano Marconi, Coordinatore CRREO e Direttore SPISAL Az. ULSS n. 7 Pedemontana Dott. Liviano Vianello . Dott.ssa Daniela Lucangeli, Prorettrice alla continuita formativa scuola-università lavoro, ha coordinato e ha fornito le conclusioni finali.

           

La versione completa del report può essere scaricata qui. I dati del report provengono da 1047 aziende con oltre 100 dipendenti, ma la normativa ad oggi è in discussione in parlamento per la modifica della soglia affinché la rilevazione avvenga a partire da aziende con oltre 50 dipendenti. Per il biennio successivo 2018/2019 è già predisposta la nuova piattaforma nazionale del Ministero del Lavoro, dove le aziende dovranno inserire i nuovi dati. 

Locandina

    

CONVEGNO "INNVOVANDO.VENETO | DIREZIONE LAVORO | FARE RETE OCCUPAZIONE PARITà" PROMOSSO DALLA CONSIGLIERA DI PARITà DELLA CITTà METROPOLITANA DI VENEZIA

 

Giovedì 24 ottobre 2019 - l'Auditorium del Centro Servizi della Città Metropolitana di Venezia, Mestre - ore 9.00

Il convegno rappresenta la terza edizione di innovando.ve, l'appuntamento annuale della Consigliera di Parità della Città Metropolitana di Venezia per stimolare l'avvio delle politiche di parità attraverso soggetti pubblici e privati. L'obbiettivo è quello di sondare le trasformazioni avvenute quest'anno nelle imprese, nell'occupazione femminile e nel mercato di lavoro in generale per proggettare i passi ulteriori in questa direzione. Oltre alla Consigliera di Parità Metropolitana e la Consigliera di Parità Regionale, si sono intervenuti i rappresentanti di Veneto Lavoro, Unioncamere del Veneto, Cisl Veneto, Gruppo Veritas e Fondazione Bellisario di Venezia.

Il tema principale quest'anno è l'mportanza di fare una rete di servizi a contrasto del divario di genere in ambito occupazionale. Nelle imprese venete con oltre 100 dipendenti (1047 aziende con 566 mila occupati) il 45,9% sono donne, quindi si verifica la situazione di squilibrio di genere. Inoltre, il gap retributivo su stipendio medio è molto notevole: per gli incarichi dirigenziali uomini guadagnano circa 151.400 euro all'anno e le donne con la stessa qualifica poco più di 98.200 all'anno; per lavoratori dipendenti queste cifre costituiscono 39.600 euro per gli uomini contro 32.500 euro per le donne.  L'altro problema importante è la reale difficoltà di conciliare vita famigliare e lavoro a pieno tempo, di conseguenza il fenomeno di dimissioni da parte delle lavoratrici madri è molto diffuso in Veneto.

Informazioni sul convegno innovando.ve#3 sulla pagina della Consigliera di Parità della Città Metropolitana di Venezia: https://consiglieraparita.cittametropolitana.ve.it/innovandove3.html

Locandina

CORSO REGIONALE DI FORMAZIONE E AGGIORNAMENTO PER AVVOCATE/I SULLA TUTELA ANTIDISCRIMINATORIA

 

Sala Conferenze - Palazzo Grandi Stazioni - Fondamenta Santa Lucia, 23 - Venezia

Mentre le Consigliere di Parità provinciali accolgono i casi singoli, la Consigliera Regionale gestisce i casi collettivi di discriminazione che presentano problemi nei rapporti fra colleghi, o fra datori di lavoro e dipendenti. I casi più frequenti sono l'accesso al lavoro, le molestie, maternità e paternità e la mancata armonizzazione nei luoghi lavorativi. La Consigliera Regionale favorisce la mediazione, che evita prolungamento dei tempi e costituzione in giudizio garantendo una soluzione idonea a favorire il benessere organizzativo. Nell'arco di tutto questo processo, è di fondamentale importanza il ruolo svolto dai tecnici, come avvocati o psicologi, per affrontare le situazioni di rilievo così delicate. 

A tal proposito, il 17 Ottobre 2019 la Consigliera Regionale di Parità ha inaugurato il primo corso Regionale di formazione e aggiornamento per avvocate/i sulla Tutela Antidiscriminatoria. Questo corso nasce dalla collaborazione tra la Consigliera Nazionale di Parità e il Consiglio Nazionale Forense mediata dal Protocollo d'intesa che prevede la creazione di una short-list di avvocate/i specializzati in diritto del lavoro e in diritto antidiscriminatorio a supporto delle Consigliere regionali, degli Enti di area vasta e Nazioanale. Il corso si è svolto su 7 giornate formative dal 17 Ottobre al 12 Dicembre 2019. Ogni giornata è stata gestitita da un ordine degli avvocati provinciale, ossia quelli di Belluno, Padova, Rovigo, Treviso, Venezia, Verona e Vicenza.

Locandina

Programma del corso

      

           

      

I° INCONTRO

17 Ottobre 2019 - ore 14.00-18.00

La prima giornata è divisa in due parti.
Saluti delle autorità:
-Elena Donazzan, Assessore all'Istruzione, alla Formazione e al Lavoro
- Sandra Miotto, Consigliera Regionale di Parità di Veneto
- Vittorio Zappalorto, Prefetto di Venezia
-Ines Maria Luisa Marini, Presidente Corte d'Appello Venezia
-Giorgia Pea, Presidente Commissione Cultura, in rappresentanza del Sindato di Venezia
- Francesca Bagni Cipriani, Consigliera Nazionale di Parità

La parte formativa è dedicata ai Principi della Costituzione (Prof.ssa Anna Lorenzetti, Università di Bergamo) e alla Disciplina nella CEDU (Prof.ssa Elisabetta Bergamini), presiede e coordina Aurelia Barna, Past Coordinatrice del CPO del Triveneto, con saluti forniti da Grazia Chisin, Consigliera di Parità di Vicenza. La prima giornata si conclude con la discussione dei casi pratici.

Programma 1 giornata

  

II° INCONTRO

24 Ottobre 2019 - ore 14.00-18.00

La seconda giornata è dedicata a "Il licenziamento e la discriminazione di genere. Aspetti sostanziali e processuali".
Introduce: Sandra Miotto, Consigliera Regionale di Parità di Veneto
Presiede e coordina: Avv. Francesco Rossi, Foro di Padova
Con i saluti di: Michela Mainardi, Consigliera di Parità di Padova

   Cause di Lavoro (Licenziamenti, discriminazioni, part-time)
  Dott. Gaetano Campo, Presidente Sezione Lavoro Tribunale di Vicenza

   Esperienze giudiziali e stragiudiziali: discriminazioni per genere, orientamento sessuale, razza, religione,       opinione politica
   Prof.ssa Laura Calafà, Università di Verona

Programma 2 giornata

  

 

III° INCONTRO

7 Novembre 2019 - ore 14.00-18.00

La terza giornata è dedicata a "I rapporti di lavoro".
Introduce: Sandra Miotto, Consigliera Regionale di Parità di Veneto
Presiedono e coordinano: Avv. Elisa Montresor, Presidente CPO Verona, e Avv. Mattia Magrassi, Foro di Verona 
Con i saluti di: Paola Poli, Consigliera di Parità di Verona

   Maternità e paternità: normative e attuazione
   Avv. Donatella Fanini, Foro di Verona

   Le azioni positive per la conciliazione tra vita professionale e vita familiare
   Dott.ssa Luisa Perini, Sindacalista CISL
   Dott. Stefano Marconi, Direttore dell'Ispettorato del Lavoro del Nord Est

Programma 3 giornata

  

     

IV° INCONTRO

14 Novembre 2019 - ore 14.00-18.00

La quarta giornata è dedicata alle "Azioni positive ed esperienze giurisprudenziali".
Introduce: Sandra Miotto, Consigliera Regionale di Parità di Veneto
Presiede e coordina: Avv. Chiara Santi,  CPO Ordine Avv. di Venezia
Con i saluti di: Silvia Cavallarin, Consigliera di Parità Città Metropolitana di Venezia

   La contrattazione colletiva
   Tiziana Basso e Silvana Fanelli, sindacaliste CGIL

   Esperienze giurisprudenziali in tema di discriminazione di genere in Veneto
   Dott.ssa Chiara Coppetta Calzavara, Giudice Tribunale di Venezia

   Buone pratiche e stili professionali: l'esperienza del Progetto Banca del Tempo, spunti positivi e criticità
   Avv. Chiara Santi,  CPO Ordine Avv. di Venezia

Programma 4 giornata

   

   

V° INCONTRO

28 Novembre 2019 - ore 14.00-18.00

La quinta giornata è dedicata ai "Profili di tutela contro le condotte discriminatorie".
Introduce: Sandra Miotto, Consigliera Regionale di Parità di Veneto
Presiede e coordina: Avv. Lorenzo Zanella,  CPO Ordine Avv. di Treviso
Con i saluti di: Stefania Barbieri, Consigliera di Parità di Treviso, e Liviano Vianello, Coordinatore CREEO e Direttore SPISAL Ulss 7 Pedemontana

   Profilo sostanziale
   Dott.ssa Barbara Bortot, Presidente Sezione Lavoro Tribunale di Venezia

   Profilo Processuale
   Avv. Franceso Furlan, Foro di Treviso

   Profilo risarcitorio
   Prof.ssa Patrizia Ziviz, Università di Trieste

   Profilo psicologico
   Dott.ssa Fiorenza Venturi, Psicologa-psicoterapeuta

Programma 5 giornata

 

VI° INCONTRO

5 Dicembre 2019 - ore 14.00-18.00

La sesta giornata è dedicata a "La Legge 120/2011 Golfo-Mosca".
Introduce: Sandra Miotto, Consigliera Regionale di Parità di Veneto
Presiede e coordina: Avv. Laura Vittoria De Biasi,  Coordinatrice CPO degli Ordini Avv. del Triveneto e CPO Ordine Avv. di Treviso
Con i saluti di: Dott. Roberto Sartore, Presidente ConfProfessioni, e Dott.sa Paola Diana Onder, Consulente del Lavoro

   Le Pari Opportunità nella professione forense
   Avv. Maria Masi, Vice Presidente del CNF e Coordinatrice della Rete Nazionale dei CPO presso il CNF

   La Legge Golfo-Mosca n. 120/2011 e l'opportunità della sua proroga ed estensione
   Avv. Nicoletta Ferrari, Fondazione Marisa Bellisario e componente della Commissione Reg,le Pari Opportunità

   Casi di Differenziale retributivi tra i generi ed accesso del genere meno rappresentativo agli incarichi più     rilevanti nelle attività produttive
   Dott.ssa Lorenza Cervellin, responsabile CPO e politiche di genere UIL Veneto

Programma 6 giornata

   

   

VII° INCONTRO

12 Dicembre 2019 - ore 14.00-18.00

La settima giornata è dedicata a "Il linguaggio di genere".
Introduce: Sandra Miotto, Consigliera Regionale di Parità di Veneto
Presiede e coordina: Avv. Valentina Noce, Segr. Rete CPO degli Ordini Avv. del Triveneto 
Con i saluti di: Dott. Gianluca Amadori, Presidente dell'Ordine dei Giornalisti del Veneto, e Dott.sa Loredana Rosato, Consigliera di Parità Provincia di Rovigo

   Il linguaggio di genere nella redazione normativa e nella giurisprudenza
   Prof.ssa Anna Lorenzetti e Dott.ssa Rita Pescatore, Università di Bergamo

   Linguaggio di genere nella comunicazione
   Dott.ssa Sara Salin, Ordine dei Giornalisti del Veneto

Riepilogo e riflessioni conclusive sul corso: Avv. Roberta Cusin, Presidente CPO Ordine degli Avvocati di Rovigo
Conclusioni finali: Prof.ssa Serenella Molendini,  Consigliera Nazionale di Parità Supplente

Programma 7 giornata

   

   



Data ultimo aggiornamento: 31 agosto 2020