Attività anno 2018

 

NUOVO PROTOCOLLO D'INTESA

 

12 Novembre 2018 - Palazzo grandi Stazioni, Regione Veneto

Lunedì 12 novembre, presso la sede della Regione Veneto, è stato rinnovato il protocollo d’intesa fra Consigliera regionale di parità e Ispettorato interregionale del lavoro di Venezia, alla presenza dell’assessore Elena Donazzan.

La firma dell’accordo è tesa a sottolineare una collaborazione sempre più stretta e proficua, volta a tutelare le condizioni di lavoro delle donne, promuovere e far conoscere le misure di conciliazione della vita professionale con la vita familiare e, infine, volta a sensibilizzare e informare aziende e datori di lavoro in merito alla necessità di sostenere una cultura delle pari opportunità.

Tra le iniziative che il nuovo protocollo prevede, vi sono la condivisione delle banche dati sull’occupazione femminile, la pubblicazione e distribuzione di un vademecum per aziende e lavoratori focalizzato sulle opportunità e sulla flessibilità dei rapporti di lavoro, la predisposizione di percorsi di formazione rivolti a ispettori, consigliere di parità, operatori della sicurezza sui luoghi di lavoro, lo scambio di buone prassi.

Il protocollo rappresenta altresì uno strumento d’“intelligence”, in grado di rilevare eventuali irregolarità circa l’applicazione della normativa relativa alla tutela della maternità e ai congedi parentali, e ad indagare più approfonditamente le ragioni che spingono alle dimissioni volontarie.

 Il protocollo firmato lunedì 12 novembre, ha una validità di cinque anni dalla sottoscrizione, con possibilità di ulteriori proroghe.








































PREMIO STUDIO ELENA LUCREZIA CORNARO PISCOPIA
Storie d'eccellenza e cura al femminile

 

25 Giugno 2018 - Piazza delle Edicole, Palazzo Liviano, Padova

Lunedì 25 giugno, presso la suggestiva Sala delle Edicole di Palazzo Liviano, è stato presentato al pubblico il premio di studio dedicato a Elena Lucrezia Cornaro Piscopia, bandito dall’Associazione degli amici dell’Università di Padova e Solgar, e patrocinato da AIDDA (Associazione Imprenditrici e Donne Dirigenti di Azienda).

Com’è noto, Elena Lucrezia fu la prima donna al mondo a conseguire la laurea: ella fu dichiarata dottoressa in Filosofia a Padova,  il 25 giugno dell’anno 1678.

Non vi è modo migliore di festeggiare un anniversario così importante che raccontare le storie di donne che, con tenacia ed intelligenza, hanno saputo distinguersi in ambienti ed epoche spesso ostili; storie d’eccellenza e cura, ricostruite e commentate da ospiti illustri, da Vittorino Andreoli, psichiatra e scrittore, al giornalista Pietro Greco.

Anche la Consigliera di parità del Veneto  Sandra Miotto è intervenuta alla presentazione perché, se è vero che la storia dell’Università italiana, è costellata di grandi esempi femminili, è altresì vero che la parità nell’accesso alla formazione e al mondo del lavoro rimangono obiettivi ancora tutti da conquistare.

Dopo il protocollo siglato in collaborazione con gli Atenei del territorio, questo Premio di studio, cui bando sarà pubblicato a giorni, costituisce un ulteriore passo verso la valorizzazione delle differenze di genere anche in ambito accademico e scientifico.

 

CONVEGNO "BENESSERE ORGANIZZATIVO E SICUREZZA"

 

30 Maggio 2018 - Centro Conferenze "Alla Stanga", Padova

La Consigliera di parità del Veneto, Sandra Miotto, ha aperto con un intervento i lavori del Convegno  “Il ruolo del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS ) nella promozione del benessere organizzativo”.

L’evento, organizzato dalla ULSS 6 Euganea nell’ambito del programma regionale per l’ergonomia occupazionale (C.R.R.E.O), ha visto la partecipazione dei membri del coordinamento regionale degli Spisal del Veneto, i quali, mediante interventi diversificati sul RLS, hanno contribuito a far conoscere il ruolo di questa figura, mettendo in luce le sue funzioni al fine di rafforzarle.

La condivisione di questa giornata, rappresenta un segnale di crescente sinergia fra la rete delle Consigliere del territorio e gli Spisal: una collaborazione sempre più necessaria in considerazione dei molti temi condivisi; benessere e prevenzione sul lavoro sono, infatti, priorità anche della Consigliera Regionale di parità che, prendendo in carico i casi di comportamenti discriminatori, diretti o indiretti, di carattere collettivo, si impegna affinché istituzioni, parti sociali e imprese si facciano promotori di uguaglianza. 

 


 

PROTOCOLLO CON LE UNIVERSITà PER INNOVARE LE POLITICHE DI GENERE
Conferenza stampa

 

3 Maggio 2018 Sala della Nave, Palazzo del Bo, Padova

Un giorno importante, non solo per le donne: prende il via una fruttuosa collaborazione sancita da un protocollo d'intesa siglato fra Regione, Consigliera di Parità del Veneto, e le Università del territorio.
L'impegno, sottoscritto dai rettori delle Università Ca'Foscari di Venezia, IUAV, Università degli Studi di Padova e Università di Verona, è volto ad ampliare il ventaglio delle opportunità formative legate alle politiche di genere, nonché a favorire e incoraggiare la partecipazione femminile in ambito scolastico e lavorativo, mediante un processo di de-settorializzazione delle competenze e attraverso la rimozione degli ostacoli di accesso ad ambiti disciplinari "prettamente maschili".

Ci si impegna a a promuovere, insieme, percorsi di educazione all'affettività e nuova professionalità per prevenire e contrastare i fenomeni di violenza e molestie sui luoghi di lavoro.

Mediante questo accordo, ci si vincola consapevolmente allo scambio di conoscenze e buone pratiche fra i diversi Atenei in vista di un più efficace coordinamento delle iniziative per la promozione delle pari opportunità.



"Mediante quest'impegno vogliamo sostenere l'occupazione giovanile e, soprattutto, favorire l'integrazione a pieno titolo delle donne a tutti i livelli della vita, da quello politico-istituzionale a quello scientifico, passando per quello economico-sociale".
(Sandra Miotto- Consigliera di Parità del Veneto)

 

EQUAL PAY DAY: IL DIVARIO RETRIBUTIVO DI GENERE

10 Aprile 2018

In occasione dell' Equal Pay Day, si è tenuto presso la Sala Consiliare della Provincia di Rovigo, un interessante incontro intitolato "Divario retributivo di genere".
All'evento di sensibilizzazione è intervenuta, in qualità di relatrice, anche Sandra Miotto. La Consigliera di Parità della nostra Regione ha, in quest'occasione, messo in luce come i dati di cui siamo in possesso circa la drammatica differenza retributiva fra uomo e donna in Veneto, confermino, ed anzi esasperino, un già preoccupante dato nazionale.
L'aspetto retributivo, naturalmente, si riflette su innumerevoli aspetti della vita di una donna: la difficoltà di essere autonoma economicamente si traduce troppe volte nell'impossibilità di compiere scelte importanti e significative.
Oltre ai progetti già operativi volti in questa direzione, l'auspicio è quello di incrementare gli interventi a favore dei giovani, affinché possano divenire protagonisti attivi di iniziative di parità.

Locandina

 

CONVEGNO "LEGGE ELETTORALE E PRESENZA FEMMINILE"

 

17 gennaio 2018 - palazzo Grandi Stazioni, sala polifunzionale, ore 10

(AVN) Venezia, 15 gennaio 2018
COMUNICATO STAMPA

Le opportunità della nuova legge elettorale per la presenza femminile nel prossimo Parlamento italiano sono al centro del convegno di mercoledì 17 gennaio (ore 10) promosso dalla consigliera di parità del Veneto Sandra Miotto e dalla commissione regionale pari Opportunità guidata da Elena Traverso.

Le novità del ‘Rosatellum’, al suo debutto elettorale il prossimo 4 marzo, saranno illustrate dal politologo Paolo Feltrin. Interverranno l’assessore regionale alle pari opportunità, il presidente e il vicepresidente del Consiglio regionale del Veneto.

Il confronto, al quale sono stati invitati consiglieri regionali, rappresentati delle forze politiche e delle autonomie locali, consigliere locali di parità, si svolge nella sala Polifunzionale (secondo piano) del palazzo Grandi Stazioni della Regione Veneto, fondamenta Santa Lucia 23.

Visulalizza il Libretto sulla Nuova Legge Elettorale [file pdf - 2,85 Mb]
a cura del Politologo Paolo Feltrin
 



Data ultimo aggiornamento: 01 settembre 2020