Il 19 dicembre 2014 la Consigliera regionale di parità del Veneto Sandra Miotto ha partecipato al 16simo Galà della donna organizzato dal Comune di Porto Viro (RO). Di seguito il programma della serata, la brochure e alcune foto.
 


Programma serata

Brochure 

 

Foto

 





Il 9 dicembre 2014 la Consigliera regionale di parità Sandra Miotto e la Consigliera Provinciale di Venezia Annalisa Vegna, incontrano una delegazione di studenti francesi per scambio di buone prassi sulle tematiche di pari opportunità

La Consigliera Regionale di Parità del Veneto, Sandra Miotto, e la Consigliera di Parità della Provincia di Venezia, Annalisa Vegna, hanno incontrato tre studentesse dell’Università di Parigi, con cui sono state affrontate tematiche quali la discriminazione e la disuguaglianza tra uomini e donne nel lavoro, al fine di porre a confronto le realtà culturali, istituzionali e legislative dei diversi Paesi di provenienza.

        

                                





25 novembre ore 21 c/o Casa delle Associazioni
Via Filzi 12, Albignasego (Pd)

si è celebrata la Giornata Internazionale per l' eliminazione della violenza contro le donne:
NO ALLA VIOLENZA SULLE DONNE
Dalla violenza manifesta a quella occulta
La Commissione Pari Opportunità di Albignasego in collaborazione con l'Associazione Oltre Lo Sport organizza in occasione della Giornata Internazionale per l'Eliminazione della Violenza contro le Donne, martedì 25 novembre, alle ore 21 un incontro dal titolo "No alla violenza sulle donne. Dalla violenza manifesta a quella occulta". L'evento si svolgerà presso la Casa delle Associazioni in via Filzi 12 e vedrà come ospiti alcune figure esperte in questo ambito:
Una rappresentante del Centro Veneto Progetti Donna, che parlerà della realtà del Centro Antiviolenza di Padova e della rete di servizi attivi nel territorio.
 Il Dott. Marco Calì, dirigente della Squadra Mobile di Padova che illustrerà di quando e come le donne ricorrono alla Questura in casi di emergenza e quali sono le risposte che le forze dell'ordine possono dare.
L'Avv. Paola Porzio, avvocato penalista parlerà del reato di maltrattamenti in famiglia e la difficoltà della prova.

Locandina Programma

 








Aula consiliare
Palazzo Ferro Fini, Venezia 24 Novembre 2014

IN DIFESA DELLA DONNA: IL VENETO PROPONE

Meeting di esperienze ed impegno civile in occasione della Giornata internazionale di contrasto alla violenza di genere

Con una sedia vuota nell’aula consiliare, simbolo delle 179 donne uccise solo nell’ultimo anno, e un decalogo di richieste e impegni, sintesi di un meeting di confronto tra politiche attuate ed esperienze di aiuto e sostegno, il Consiglio regionale del Veneto ha inteso prendere posizione “in difesa della donna”, alla vigilia della Giornata internazionale contro la violenza di genere istituita 15 anni fa dall’Onu. Il ‘decalogo’, documento con dieci richieste per realizzare la vera parità di genere, è stato presentato da Clodovaldo Ruffato, presidente del Consiglio regionale del Veneto, Simonetta Tregnago, presidente della commissione regionale per le pari opportunità, e da Sandra Miotto, consigliera di parità della Regione Veneto, e idealmente consegnato a consiglieri, assessori e gruppi politici perché diventi la ‘mappa’ di lavoro delle istituzioni regionali e della campagna elettorale per le regionali 2015. In dieci punti il documento riassume quello che le donne propongono e chiedono per realizzare una reale parità di genere, pre-condizione per prevenire e contrastare ogni forma di violenza e di discriminazione. Le prime tre richieste sono assicurare una adeguata dote finanziaria alla legge 5/2013, approvata 18 mesi fa dal Consiglio regionale per prevenire e contrastare le violenze sulle donne, monitorare interventi e risultati per rilevare quanto viene fatto nel territorio a tutela delle donne vittime di violenza e, infine, promuovere una rete di protezione sociale che sia capillare ed omogenea. Segue la rivendicazione di una effettiva rappresentanza di genere nel Consiglio e nella Giunta del Veneto, introducendo nella legge elettorale la doppia preferenza di genere. Il ‘decalogo’ di Venezia impegna all’attuazione del protocollo d’intesa tra Corecom e organismi di parità del Veneto perché media e pubblicità rifiutino ogni utilizzo offensivo o discriminatorio dell’immagine della donna. Il sesto impegno è rivolto al lavoro, per promuovere politiche di sostegno all’occupazione femminile e di conciliazione tra tempi di lavoro e tempi di vita. Si chiede, poi, maggiore attenzione al fenomeno del mobbing; e rispetto dell’equilibrio di genere nei Cda delle società partecipate e nei vertici degli enti a partecipazione regionale. Le ultime due richieste/proposte sono di natura strettamente istituzionale: coinvolgere gli organismi di parità in tutte le sedi di confronto istituzionale, di studio e ricerca, e rendere obbligatorio il parere della commissione regionale per le pari opportunità nella formazione delle proposte di legge e delle leggi al fine di valutarne l’impatto di genere. A coronare la presentazione pubblica del ‘decalogo’ per la parità di genere anche una mostra fotografica, allestita nella sala attigua dell’aula consiliare “Guardare al mondo con occhi di donna”, antologia di sguardi e ritratti femminili dai paesi del mondo colti dall’obiettivo della fotografa Francesca Mascotto, dell’associazione Antiqua Aegredo, centro studi e ricerche Venezia-Oriente. La mostra resterà visitabile a palazzo Ferro-Fini tutti i giorni feriali dalle ore 10 alle 17 sino al 1° dicembre.

Programma

Decalogo: Le Dieci richieste per realizzare una reale parità di genere

Video "In difesa della donna: il Veneto propone''


WORKSHOP GIOVEDI 20 NOVEMBRE 2014 dalle ore 9.00 alle 17.30 c/o Hotel Holiday Inn, rotonda Romea 1, Venezia Marghera.

“ARMONIZZARE TEMPI DI VITA E TEMPI DI LAVORO: STRUMENTI, RETI E OPPORTUNITA’ – Focalizzare l’attenzione sulle soluzioni”
Si tratta di un Seminario di approfondimento su welfare e conciliazione,  tempi di vita e lavoro,  tra i relatori  sarà presente la Consigliera regionale di parità del Veneto - Sandra Miotto

Locandina del Programma


 

Slide Consigliera regionale - Sandra Miotto




Palazzo Ferro Fini
Il 18 n ovembre è stato Firmato il protocollo d'intesa tra Corecom-Pari Opportunità

Il Corecom del Veneto da oggi è a disposizione della corretta comunicazione dell’immagine femminile. Questo è l’obiettivo della firma del protocollo d’intesa tra Corecom del Veneto, Consigliera di parità della Regione Veneto e presidente della Commissione regionale per la pari opportunità. La sigla del protocollo, avvenuta all’interno della decima edizione del Premio Vesce tenuto stamattina presso Palazzo Ferro Fini a Venezia, è stata apposta in calce al documento dal presidente del Corecom, Alberto Cartia, da Sandra Miotto (consigliera di parità della Regione Veneto), da Simonetta Tregnago (presidente della Commissione regionale per la pari opportunità) e dalle consigliere provinciali (erano presenti Annalisa Vegna per Venezia e Stefania Barbieri per Treviso). Composto da tre articoli, il protocollo si impegna a “rafforzare ulteriormente l'applicazione del divieto di utilizzare l'immagine della donna in modo offensivo o discriminatorio o tale da incitare alla violenza sulle donne”, mentre le consigliere per le pari opportunità “si impegnano a denunciare, anche su segnalazione dei cittadini, le comunicazioni commerciali ed in generale le trasmissioni televisive mandate in onda da emittenti televisive locali ritenute lesive della dignità della donna o che contengono immagini o rappresentazioni di violenza contro le donne o che incitino ad atti di violenza sulle donne”. “Il protocollo odierno ha un’importanza eccezionale”; ha detto il presidente Alberto Cartia, “perché ci impegna come Comitato regionale a recepire ogni segnalazione da parte delle responsabili istituzionali delle pari opportunità, in ordine a discriminazioni, utilizzo fuorviante e distorto dell’immagine femminile. In questo modo si rimarca in modo inequivocabile il ruolo del Corecom come soggetto chiamato in primo piano sul versante dei diritti civili e della difesa della dignità della persona”.La firma del protocollo è stata anticipata durante il Premio Vesce dai primi dati della ricerca Tv e genere. L'accesso, l'immagine e il ruolo della donna nei media locali”, presentata dalle docenti Maria Stella Righettini e Claudia Padovani e realizzata dal Corecomdel Veneto in collaborazione con il Centro di ricerca sul Nordest “Giorgio Lago” dell'Università degli Studi di Padova. La ricerca ha analizzato le presenze di genere nei notiziari e nelle notizie nell’arco di tempo 21 febbraio 2014 – 2 marzo 2014, approfondendo i contenuti di 162 telegiornali trasmessi da 7 emittenti televisive venete, per un totale di 1703 notizie prese in esame. La ricerca completa sarà presentata in Consiglio Regionale nel prossimo febbraio, ma già adesso è possibile anticipare che, dal punto di vista professionale, le donne-giornaliste sono presenti nelle televisioni in percentuale simile alla situazione nazionale, mentre sono decisamente poche e quasi rarissime (14% contro 86% dei maschi) nei luoghi “di comando” dell’informazione televisiva. Per quanto riguarda invece la “rappresentazione telegiornalistica” sembra proprio che la donna stia lentamente uscendo anche in Veneto dagli antichi stereotipi comunicativi (la donna non è più rappresentata in termini di stretta appartenenza familiare, ma in quanto soggetto autonomo), ma molto spesso il suo ruolo, quando intervistata, è quello di vittima o commentatrice di episodi di violenza (27%) o questioni sociali (20%), e ancora in poche occasioni quello di interprete di posizioni politiche (17%).

Protocollo d'intesa tra Corecom, Consigliera regionale di parità- Presidente CPO e Consigliere Provinciali




VIDEO :  Firma Corecom- Pari Opportunità





14 novembre 2014 Auditorium San Gaetano, via Altinate 71, Padova - Convegno "Affrontare il disagio sul luogo di lavoro"

Per il quarto anno il Centro AntiMobbing assieme al Comune di Padova hanno organizzato un convegno sul tema del disagio nei luoghi di lavoro che si terrà il 14 Novembre 2014 al Centro Culturale San Gaetano di Padova.
Il convegno quest'anno è stato valorizzato da una sezione dedicata alla parità di genere organizzata dalla Consigliera regionale di parità  del  Veneto – Sandra Miotto.
Nella mattina e nel pomeriggio ci sono stati interventi da parte di ospiti che hanno parlato della propria esperienza. A conclusione del convegno, verso sera si e tenuto uno spettacolo teatrale  sull'argomento dal titolo "Preferisco il rumore del mare". Lo spettacolo ha voluto portare l'attenzione di un un pubblico di "non addetti ai lavori" tentando di accendere su di esso un riflettore e far riflettere sui pericoli della perpetuazione degli stereotipi di genere.

Brochure Convegno

Slide Consigliera regionale- Sandra Miotto





Firmato Protocollo d'intesa il 22 ottobre 2014 tra La Direzione Regionale del Lavoro per il Veneto e La Consigliera regionale di parità del Veneto.

La Direzione Regionale del Lavoro per il Veneto e L'ufficio della Consigliera regionale di parita della Regione del Veneto, il 22 ottobre 2014 hanno firmato l'impegno per continuare il percorso di stretta collaborazione finora attuato e a porre in essere, nell' espletamento delle proprie funzioni istituzionali, ogni iniziativa utile a favorire la piena applicazione della normativa in materia di parità e di pari opportunità tra uomo e donna, al fine di prevenire e rimuovere ogni forma di discriminazione fondata sul sesso.
 

Protocollo d'intesa firmato  il 22 ottobre 2014                        
                                                                                             


 

Seminario “La programmazione regionale dei Fondi strutturali e di investimento europeo 2014-2020 – innovazione organizzativa e conciliazione vita-lavoro per l’incremento dell’occupazione femminile” promosso dalla Regione del Veneto e organizzato da Italia Lavoro 

 La Regione del Veneto ha promosso, martedi 14 ottobre 2014, presso la Sala Convegni della Regione del Veneto – palazzo Grandi Stazioni – Cannaregio n. 23 - Venezia, Il seminario organizzato da Italia Lavoro. Questo evento ha rappresentato un ulteriore approfondimento rispetto all’incontro realizzato il 3 luglio, pertanto è stato approfondito il tema Le Donne nel mercato del lavoro Veneto focalizzando l’attenzione su strategie e attori coinvolti.
L’iniziativa si è concentrata sui temi e le proposte maturate nell’ambito del progetto LaFemme, realizzato da Italia Lavoro, utile alla definizione della programmazione regionale dei Fondi strutturali e di investimento europeo 2014-2020.
L'attività seminariale,  si è divisa in due momenti: al mattino si sono sviluppate le varie tematiche attraverso il contributo dei relatori, mentre nel pomeriggio i partecipanti si sono divisi  in 3 focus group per affrontare le tematiche specifiche con l'aiuto di un moderatore per ogni gruppo.
Il primo Focus group ha coinvolto la rete delle Consigliere di Parità del Veneto, che hanno  fornito un importante contributo sia al dibattito che alle attività pomeridiane che hanno affrontato il tema: Strumenti per il welfare e la conciliazione di vita e di lavoro – quali azioni e quali strumenti da parte delle Istituzioni pubbliche.


Programma Seminario Formativo "La programmazione regionale dei Fondi strutturali e di investimento europeo 2014-2020 – innovazione organizzativa e conciliazione vita-lavoro per l’incremento dell’occupazione femminile”


Slide della Consigliera regionale di parità del Veneto - Sandra Miotto

 

In base alla legge 23 novembre 2012 n. 215,  recante disposizioni per promuovere il riequilibrio delle rappresentanze di genere nei consigli e nelle giunte degli enti locali e nei consigli regionali,

 l'Ufficio della Consigliera regionale di parità del Veneto ha verificato 93 provvedimenti di nomina di Commissioni di concorso di pubbliche amministrazioni per l'anno 2013, mentre per l'anno 2014 ne ha verificati 82, pervenuti alla data del 18 luglio.
 
Composizione di commissioni di concorso verificate anno 2013

Composizione di commissioni di concorso verificate anno 2014

 
 

Seminario Formativo “Le pari opportunità nella nuova programmazione: dal principio alla pratica” 

La Regione del Veneto ha organizzato,  giovedì 3 luglio 2014, presso la Sala Convegni della Regione del Veneto – palazzo Grandi Stazioni – Cannaregio n. 23 - Venezia, un seminario formativo sul tema delle pari opportunità, della conciliazione tra tempi di vita e di lavoro, dei modelli innovativi di flessibilità lavorativa.
 La Consigliera regionale di parità ha partecipato in qualità di relatrice, sul tema:
“Le donne nel Mercato del lavoro veneto: vincoli ed opportunità”.

 Programma Seminario Formativo Le pari opportunità nella nuova programmazione: dal principio alla pratica
 

Relazione Consigliera regionale di parità del Veneto
 

Evento del 19 maggio 2014“Heart of the board, Voci ed esperienze delle donne nel cuore delle organizzazioni"

Sono stati consegnati a palazzo Bonin Longare i 31 diplomi alle donne che hanno partecipato a “Head of the board” corso riservato a alle imprenditrici e donne manager con l’obiettivo di fornire una preparazione mirata ad entrare ai vertici di importanti aziende pubbliche e private. Il corso - promosso da Risorse in Crescita, società di formazione di Confindustria Vicenza, assieme alla Camera di Commercio - prende spunto dall’approvazione della legge bipartisan Golfo-Mosca che da agosto 2012 comporta l’obbligo per società quotate, pubbliche o controllate da enti locali di portare la componente femminile ad un terzo dei membri dei propri CdA entro due rinnovi dalla data di entrata in vigore della legge, ovvero agosto 2012.
Le diplomate saranno inserire in una “Golden List” regionale e potranno a buon diritto candidarsi alle posizioni di vertice delle società in procinto di rinnovare i propri board secondo le nuove norme.
Oltre alla consegna dei diplomi, nella sede di Confindustria Vicenza si è svolta una tavola rotonda dal tema “Heart of the board, Le voci e le esperienze delle donne nel cuore delle organizzazioni” che fa seguito ad pubblicazione ad hoc sul tema della parità di genere nella gestione diaziende e società.
“Questo evento è stato creato per dare il giusto riconoscimento a chi ha partecipato a questo percorso – ha detto, inaugurando la tavola rotonda, l’amministratore di Risorse in Crescita Marina Pezzoli - impegnativo sia dal punto di vista dei contenuti che del tempo speso perché si parla di molti giorni di formazione e soprattutto studio che hanno portato al superamento di una prova finale per l’inserimento nella Golden List regionale”.
“È stato importante che in Veneto – spiega la consigliera di parità del Veneto Sandra Miotto - tutte le sedi di Confindustria abbiano non solo promosso dei corsi come ‘Head of the board’, ma che abbiano anche costituito una sorta di albo delle diplomate, un tentativo che abbiamo fatto anche in ambito amministrativo ma che a causa dei paletti burocratici non è stato possibile realizzare”.
Ripreso e sottolineato da tutte le convenuto è il tema della conciliazione tra lavoro e famiglia: “Un impegno importante deve riguardare il cambiamento dei tempi - ha rimarcato la consigliera di parità di Vicenza Grazia Chisin -. E parlo dei tempi di lavoro ma anche quello dei servizi – asilo, medico etc. Questa è la questione chiave: la possibilità di conciliare il lavoro, i figli e magari la cura dei genitori anziani, tutti aspetti in cui spessissimo le donne hanno il compito più gravoso in termini di tempo e impegno”.
Chisin ha poi spiegato come diversi CdA rinnovati dopo la legge non abbiano rispettato le quote, diversamente invece ha fatto la locale Camera di Commercio: “Abbiamo da subito creduto nel corso propostoci da Risorse in Crescita e da Confindustria Vicenza – ha sottolineato il Segretario Generale della Camera di Commercio di Vicenza Elisabetta Boscolo Mezzopan – Anche nel nostre ente, al momento di rinnovare il CdA, sono state tenute in debito conto le quote di genere e dal primo ottobre 9 consiglieri e un membro di giunta sono donne”.
“Per noi donne è spesso difficile affermarsi in ambito professionale – ha dichiarato l’on. Erika Stefani -, nonostante da sempre ci dedichiamo a diventare le più brave e le più diligenti. A volte bisogna semplicemente avere il coraggio di buttarsi e cogliere le occasioni, ad essere ‘perfette’ si rischia di rimanere la spalla di qualcun altro”.

Palazzo Bonin



Opuscolo HEART OF THE BOARD
 

DONNA: UNA RISORSA ECONOMICO  E 
STRUTTURALE NELLA SFERA PUBBLICA.
Serie di incontri rivolti agli studenti e ai cittadini.

Il giorno 14 marzo 2014 alle ore 11.00 presso auditorium Saccenti di via Aldo Moro - Adria, si è tenuto il primo incontro dal titolo: "L'effettiva attuazione del principio di parità da parte della Commissione per le pari opportunità della Regione del Veneto e  della Consigliera regionale di parità del Veneto"

Il convegno ha posto la sua attenzione  sul ruolo della Commissione alle pari opportunità regionale e le iniziative rivolte in particolare alla donna nel nostro territorio e sul ruolo della Consigliera di Parità regionale soprattutto nell'ambito dell'attività lavorativa e delle prospettive future.

Locandina evento

slide intervento Adria il 14 marzo Consigliera regionale Sandra Miotto
Consigiera regionale Sandra Miotto e Presidente CPO regionale Simonetta Tregnago
 Consigliera regionale Sandra Miotto con studenti
Consigliera regionale Sandra Miotto con studenti
 
 

CONCILIAZIONE FAMIGLIA E LAVORO: VI PORTIAMO FUORI DALLA CRISI
convegno promosso dalla CISL del veneto in occasione della festa della donna, 7 marzo 2014

                              Move Hotel - Mogliano Veneto TV

Per le aziende la capacità di conciliare le esigenze della produzione e quindi il lavoro dei propri dipendenti con le loro esigenze famigliari è anche uno strumento per essere più produttive e competitive e quindi per superare positivamente la crisi. Su questa la tesi si è svolta stamattina una Tavola Rotonda promossa dalla Cisl del Veneto presso il Move Hotel di Mogliano Veneto. “L’onere di conciliare lavoro e famiglia – spiega Franca Porto- è ancora oggi soprattutto a carico della donna e, conseguentemente delle aziende che occupano in modo significativo personale femminile.
Alla Tavola Rotonda sono intervenute Sandra Miotto consigliera regionale di parità della Regione del  Veneto, Stefania De Zorzi (AD Global Infotech) e Cinzia Sechi, della Confederazione Sindacale Europea. Le conclusioni della giornata sono state tratte dalla Segretaria Nazionale Cisl Liliana Ocmin.

Locandina evento 7 marzo 2014 CISL Veneto

Slide intervento Cisl Veneto - Consigliera regionale Sandra Miotto
 
La Consigliera regionale Sandra Miotto


 

CONVEGNO 30 gennaio 2014 " IDEE DI OGGI PER IL LAVORO DI DOMANI Uno sguardo al futuro tra manifatturiero, tecnologia e nuove professionalità"
Giovedì 30 Gennaio 2014 presso l’Aula Magna di Palazzo Bo a Padova.


Locandina Convegno

Saluti Istituzionali Consigliera regionale di parità Sandra Miotto

Aula Magna Palazzo del BO


Beppe Servegnini

Aula Magna del Palazzo del BO

Rassegna stampa del Convegno 30 gennaio 2014

 

 

La Confindustria Veneto il 17 Febbraio 2014  ha indetto una conferenza stampa per l'Istituzione di un Albo volontario di candidate al ruolo di componenti in CDA con competenze certificate. 
L'obiettivo è quello di istituire a livello regionale un albo di donne che potranno essere segnalate per partecipare a CDA in base a quanto prevede la legge Golfo Mosca (Legge n.120 del 2011 ).

A evidenziare la considerevole portata dell’iniziativa anche Sandra Miotto, consigliera regionale di parità per il Veneto, figura nominata con decreto del ministro del Lavoro e delle Politiche sociali con delega alle Pari opportunità, su designazione del Presidente del Consiglio regionale del Veneto: «Possiamo e vogliamo avere un ruolo importante di supporto e di promozione per iniziative simili, proprio in virtù delle competenze specifiche a noi affidate anche rispetto alla legge 120: sul fronte della prevenzione, e dunque del rafforzamento di una cultura che muova nella direzione di un riequilibrio della rappresentanza nei Cda, nonché sul fronte dell’intervento in caso la legge non sia rispettata». «Ci sono tante donne preparate e competenti che hanno tutte le carte in regola per far parte di Cda di imprese di livello nel nostro territorio: questo albo contribuirà a sconfiggere l’alibi che “non sono reperibili” – ha aggiunto -. Accanto alla loro esperienza e alla loro
professionalità potranno senz’altro portare anche um contributo a una  visione del lavoro e dell’economia.

Intervento alla Conferenza Stampa 17 febbraio 2014  della Consigliera regionale di parità 



 

                           GRUPPO DONNE AGENTI PRESENTAZIONE PROGETTO GRUPPO DONNE AGENTI USARCI
                                  RUN TOGETHER 
Venerdi 28 febbraio 2014 c/o camera commercio
Piazza Insurrezione - PD

 

E' nato il gruppo Donne Agenti di Padova e di Rovigo. Padova, città pilota a livello nazionale per la promozione del primo ragruppamento delle Donne Agenti di Commercio. A guidarlo è Giovanna Tosato, già delegata a nome della stessa associazione Usarci nel Comitato per l'imprenditoria femminile della camera di commercio. Partecipe all'evento con i saluti istituzionali la Consigliera regionale di parità del Veneto Sandra Miotto.


 

 

 Locandina evento 28 febbraio 2014





 

18 gennaio 2014

"Squilibri da Riequilibrare - Riflessioni per riconoscere pari valore al lavoro e alla famiglia in tempo di crisi". Una riflessione per riconoscere pari valore al lavoro e alla famiglia in tempo di crisi. Organizzato a cura delle amministrazioni comunali di Volpago del Montello, Giavera del Montello, Valdobbiadene con il contributo della Regione Veneto. Auditorium Biblioteca di Volpago del Montello.
La Consigliera Sandra Miotto ha presentato la relazione “Il valore economico e famigliare delle politiche di conciliazione. Altri interventi a cura di Lorella Scattolin, Maria Cristina Gribaudi, Osservatorio regionale Politiche sociali, e aziende venete. Moderatrice Maria Pia Zorzi , giornalista Rai.
 

 Seminario 18 gennaio 2014 Consigliera Provinciale di TV Setefania Barbieri
Seminario 18 gennaio 2014


Locandina seminario

Slide Intervento Consigliera regionale di parità - Sandra Miotto


 



Data ultimo aggiornamento: 15 settembre 2016