Conferenze Programmatiche Adige e Livenza

Piano di Assetto Idrogeologico del Fiume Adige 

Il Progetto di 2^ Variante al piano stralcio per la tutela dal rischio idrogeologico del fiume Adige, approvato con Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 27 aprile 2006, è stato adottato dal Comitato Istituzionale dell’Autorità di Bacino del Fiume Adige con delibera n. 1 del 09/11/2012, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale n. 1 del 2 gennaio 2013.
L’art 68 del D.lgs. 152/2006 prevede che, ai fini dell’adozione e attuazione dei progetti di PAI, la Regione debba convocare una conferenza programmatica, articolata per sezioni provinciali, o per altro ambito territoriale deliberato dalla Regione stessa, alla quale partecipano le Province ed i Comuni interessati, unitamente alla Regione e ad un rappresentante dell’Autorità di bacino. Le procedure per l’indizione delle Conferenze Programmatiche sono state definite dalla Giunta Regionale con DGR n. 2718 del 16.11.2010.
La conferenza programmatica esprime un parere sul progetto di piano.
A questo proposito si comunica, quindi, che in attuazione del suddetto disposto normativo la Regione del Veneto, con D.G.R. n. 924 del 10/06/2014, ha indetto la Conferenza Programmatica relativa al Progetto di 2^ Variante al piano stralcio per la tutela dal rischio idrogeologico del fiume Adige sopra citato.

Nella casella di posta elettronica conferenze.pai@regione.veneto.it entro il giorno 02/07/2014 possono peraltro essere presentate, attraverso l’apposito modello pubblicato nel sito sopra indicato, eventuali controdeduzioni da parte dei soli soggetti pubblici che hanno già presentato osservazioni.



Piano di Assetto Idrogeologico del Fiume Livenza - Pericolosità da valanga

 

Con DGR n. 1750 del 01/12/2015, pubblicata sul B.U.R. n. 118 del 18/12/2015, la Giunta Regionale ha avviato il procedimento di approvazione del Progetto di Piano stralcio per l'Assetto Idrogeologico del bacino del Fiume Livenza – Pericolosità da valanga dell’Autorità di Bacino dei Fiumi dell’Alto Adriatico, convocando la prevista Conferenza Programmatica di cui all’art. 68, comma 4, del D.Lgs. n. 152/2006 “Norme in materia ambientale”. L’Autorità di Bacino aveva predisposto il Progetto di PAI  per integrare il quadro conoscitivo del P.A.I.L. con le elaborazioni sulla pericolosità da valanga, le cui problematiche interessano otto comuni veneti, di cui tre nel bellunese: Farra d’Alpago, Pieve d’Alpago e Pieve di Cadore, e cinque nel trevigiano: Cordignano, Fregona, Revine Lago, Sarmede e Vittorio Veneto. L’art 68 del D.lgs. 152/2006 prevede che, ai fini dell’adozione e attuazione dei progetti di PAI, la Regione debba convocare una conferenza programmatica, articolata per sezioni provinciali, o per altro ambito territoriale deliberato dalla Regione stessa, alla quale partecipano le Province ed i Comuni interessati, unitamente alla Regione e ad un rappresentante dell’Autorità di bacino. Le procedure per l’indizione delle Conferenze Programmatiche sono state definite dalla Giunta Regionale con DGR n. 2718 del 16/11/2010. La conferenza programmatica esprime un parere sul progetto di piano, con particolare riferimento all’integrazione su scala provinciale e comunale dei contenuti del piano stesso, prevedendo le necessarie prescrizioni idrogeologiche e urbanistiche.

In attuazione del suddetto disposto normativo, quindi, con la citata D.G.R. 1750/2015, la Regione del Veneto ha indetto la Conferenza Programmatica relativa al Progetto di PAI del fiume Livenza – Pericolosità da valanga, che si svolgerà a Venezia in data giovedì 3 marzo 2016 alle ore 10.00, presso la sala C.T.R. di Palazzo Linetti (al 1° piano), Calle Priuli – Cannaregio 99.

 
Eventuali osservazioni potranno essere presentate esclusivamente dai soggetti pubblici, anche a nome di soggetti privati (i privati faranno riferimento al Comune territorialmente competente), utilizzando il modulo disponibile in formato word fornito con la documentazione del Piano , da trasmettere entro il giorno 18 febbraio 2016 alla casella di posta elettronica certificata difesasuolo@pec.regione.veneto.it



Struttura di riferimento

Area Tutela e sviluppo del Territorio
Direzione Difesa Suolo

Segreteria: tel. 041 279 2357 - fax. 041 279 2234 - email: difesasuolo@regione.veneto.it - PEC: difesasuolo@pec.regione.veneto.it



Data ultimo aggiornamento: 04/07/2016

siti tematici