Aggiornamento del Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti Urbani e Speciali

Con DGR n. 988 del 09.08.2022 [ Bur. n. 107 del 02/09/2021] è stato approvato l'Aggiornamento del Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti Urbani e Speciali ( Allegato A) unitamente ai seguenti documenti a supporto del Piano:
 
- il documento contenente gli allegati dell'aggiornamento di Piano ( Allegato A1);
- il Rapporto Ambientale Preliminare con valutazione di incidenza ambientale ( Allegato B).
 
L’Aggiornamento del Piano regionale di gestione dei rifiuti urbani e speciali è così costituito:
 
Elaborato A che riporta, in 31 articoli, la Normativa di Piano.
Elaborato B che, relativamente ai rifiuti urbani, contiene la valutazione dell’attuazione del piano del 2015, l’aggiornamento degli obiettivi e azioni di piano e la descrizione dei nuovi scenari di piano.
Elaborato C che, relativamente ai rifiuti speciali, contiene la valutazione dell’attuazione del piano del 2015, l’aggiornamento degli obiettivi e azioni di piano e i 5 focus di approfondimento predisposti per specifiche criticità e tematiche emergenti sul territorio veneto.
Elaborato D che contiene l’aggiornamento dei criteri per la definizione delle aree non idonee.
Elaborato E che contiene l’aggiornamento del Piano per la bonifica delle aree inquinate nel quale è stato riportato uno stato di fatto, la valutazione delle priorità di intervento, aggiornando i criteri rispetto la precedente pianificazione, e le azioni di Piano.
 
Sono stati riportati tra gli allegati all’Aggiornamento del Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti Urbani e Speciali ( Allegato A1), gli aggiornamenti del:
programma per la riduzione dei rifiuti biodegradabili da collocare in discarica (RUB);
programma regionale per la gestione degli imballaggi e dei rifiuti da imballaggio;
programma per la riduzione della produzione dei rifiuti;
programma per la decontaminazione e smaltimento degli apparecchi soggetti ad inventario secondo l’art. 4 del d. lgs. 209/99.
 
I succitati programmi, valutati coerenti e attuali rispetto le nuove richieste normative, sono stati riportati aggiornando in alcuni casi solamente i riferimenti normativi, in altri casi la situazione quantitativa dei rifiuti da gestire, in altri casi ancora focalizzando l’attenzione sulle iniziative strategiche o sulle misure già individuate dalla precedente pianificazione in quanto già incluse tra le azioni del Piano aggiornato.
 
Il percorso di aggiornamento del Piano ha previsto le seguenti fasi:
 
- adozione della proposta di aggiornamento del Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti Urbani e Speciali da parte della Giunta regionale con D.G.R. n. 1458 del 25.10.2021 [ Bur. n. 147 del 05/11/2021], in ottemperanza a quanto stabilito dall’art. 199 del D.Lgs. n. 152/2006 e s.m.i., nella quale è stata attuata la verifica di coerenza dello strumento di pianificazione vigente in materia di rifiuti (Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti Urbani e Speciali approvato con deliberazione del Consiglio Regionale n. 30 del 29.04.2015), agli indirizzi contenuti nel “Nuovo Piano d'Azione per l'economia circolare - Per un’Europa più pulita e più competitiva” (COM/2020/98 final). L'aggiornamento della pianificazione regionale si è inoltre reso necessario per le normative nel frattempo intervenute (cosiddetto “pacchetto economia circolare”) allo scopo di allineare la normativa, gli obiettivi e le scelte programmatorie con le nuove indicazioni impartite dalle direttive europee.
 
- avvio della procedura di verifica di assoggettabilità a VAS, prevista dall’art. 12 del D. Lgs. n.152/2006 e s.m.i., dell’aggiornamento di Piano. Considerata la rilevanza del documento in esame e la volontà di garantire un percorso partecipato, è stata data la facoltà a chiunque di presentare osservazioni alla proposta di aggiornamento del Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti Urbani e Speciali. Al termine della fase di consultazione, si sono prese in esame tutte le osservazioni pervenute, anche quelle fuori termine, valutandole, controdeducendole o recependole nel piano stesso laddove ritenute coerenti con gli obiettivi di piano e sono stati recepiti tutti i pareri espressi da Soggetti aventi competenza in campo ambientale. 
 
- espressione da parte della Commissione regionale VAS con il parere motivato n. 125 del 30.05.2022 di non assoggettabilità a VAS dell’Aggiornamento di Piano, a conclusione del lavoro di revisione del documento a seguito delle osservazioni e pareri pervenuti.
 
- acquisizione del parere della Seconda Commissione Consiliare, in accordo con quanto previsto dal comma 6 dell’art. 13 della L.R. 3/2000 e s.m.i. sull’Aggiornamento di Piano, revisionato sulla base delle indicazioni di natura prescrittiva contenute nel parere n. 125/2022 della Commissione regionale VAS. La Commissione nella seduta del 28 luglio 2022 si è espressa favorevolmente con parere n. 186 e le indicazioni di tale parere sono state recepite nell’Aggiornamento di Piano con DGR n. 988 del 09.08.2022.


Data ultimo aggiornamento: 13 settembre 2022