Aggiornamento del Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti Urbani e Speciali

 

Con D.G.R. n. 1458 del 25/10/2021 [Bur. n. 147 del 05/11/2021] la Giunta regionale ha adottato la proposta di aggiornamento del Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti Urbani e Speciali, in ottemperanza a quanto stabilito dall’art. 199 del D.Lgs. n. 152/2006 e s.m.i., nella quale si promuove una verifica di coerenza dello strumento di pianificazione vigente in materia di rifiuti, Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti Urbani e Speciali approvato con deliberazione del Consiglio Regionale n. 30 del 29.04.2015, con gli indirizzi contenuti nel “Nuovo Piano d'Azione per l'economia circolare - Per un’Europa più pulita e più competitiva” (COM/2020/98 final).

Le normative nel frattempo intervenute hanno reso necessario l'aggiornamento della pianificazione regionale allo scopo di verificare l'allineamento degli obiettivi e delle scelte programmatorie con le nuove indicazioni impartite dalle direttive europee, con particolare riferimento alla Direttiva (UE) 2018/851, che modifica la direttiva quadro sui rifiuti 2008/98/CE e la Direttiva (UE) 2018/850, che modifica della direttiva discariche 1999/31/CE.

Per tale motivo l'attività di aggiornamento intrapresa ha la finalità di valutare l'adeguatezza complessiva dello strumento di programmazione e delle misure proposte, in continuità con le finalità e gli obiettivi originariamente determinati, senza modificare in maniera sostanziale azioni e finalità del Piano vigente, trattandosi sostanzialmente di un adeguamento alle sopravvenute evoluzioni e nuove introduzioni normative sovraordinate.

Con D.G.R. n.1458 del 25/10/2021 pertanto si è adottato:
- l'aggiornamento del Piano Regionale di Gestione dei Rifiuti Urbani e Speciali (Allegato A);
- il documento contenente gli allegati dell'aggiornamento di Piano (Allegato A1);
- il Rapporto Ambientale Preliminare con valutazione di incidenza ambientale (Allegato B).


Il documento di pianificazione è così costituito:

_____________________________________________________________________

La pubblicazione della succitata deliberazione da avvio alla procedura di verifica di assoggettabilità a VAS, prevista dall’art. 12 del D.Lgs. n.152/2006 e s.m.i., per tale motivo la Direzione Ambiente e Transizione Ecologica, in qualità di soggetto proponente, ha trasmesso la richiesta di avvio di tale procedura ai competenti uffici (Regione del Veneto - Direzione Valutazioni Ambientali, supporto Giuridico e Contenzioso - U.O. VAS, VINCA, Capitale Naturale e NUVV).

Considerata la rilevanza del documento, al fine di garantire un percorso partecipato chiunque può presentare osservazioni con il presente modulo sulla D.G.R. n. 1458 del 25/10/2021 ENTRO 60 GIORNI DALLA PUBBLICAZIONE SUL BUR di tale provvedimento, OVVERO ENTRO IL 4 GENNAIO 2022, tramite:

  • a mezzo posta elettronica certificata all'indirizzo Pecambiente@pec.regione.veneto.it

  • a mezzo servizio postale con raccomandata A/R o consegna a mano (lun-ven dalle ore 9.00-12.00) all’indirizzo:

Regione del Veneto
Area Tutela e Sicurezza del Territorio
Direzione Ambiente e Transizione Ecologica
U.O. Ciclo dei Rifiuti ed Economia Circolare
Palazzo Linetti – Calle priuli,99 – Cannaregio
30121 VENEZIA

_____________________________________________________________________



Data ultimo aggiornamento: 05 novembre 2021