Dettaglio contenuto Dettaglio contenuto

SITUAZIONE DERIVATI REGIONE DEL VENETO

30 giugno 2020

Comunicato n° 948

 

(AVN) Venezia, 30 giugno 2020

In riferimento agli articoli apparsi sulla stampa odierna, sentiti gli uffici competenti della Regione del Veneto, si conferma quanto è già stato ribadito in Consiglio regionale ed evidenziato in sede di parifica annuale del Rendiconto generale.

I derivati sottoscritti dalla Regione del Veneto sono contratti di sola copertura finanziaria sul rischio di innalzamento dei tassi di interesse. Pertanto, tali contratti non rientrano fra le tipologie di derivati speculativi sui quali, invece, si espressa la Corte di Cassazione.

In merito alla legittimazione della sottoscrizione dei contratti in essere, si fa presente che per quanto concerne la Regione del Veneto si è operato ai sensi e per gli effetti dell'art. 26, comma 6, LR n. 39/2001.

Sia la Sezione di Controllo della Corte dei Conti di Venezia, sia più recentemente la Procura della Corte dei Conti di Venezia hanno potuto valutare tutta la documentazione inerente ai due contratti derivati regionali senza esprimere, nell’esito delle istruttorie, rilievi di merito e tanto meno è emersa l’esistenza di profili di danno.

La Procura della Corte dei Conti di Venezia ha infatti archiviato l'esposto pervenutole.



Data ultimo aggiornamento: 30 giugno 2020