Dettaglio contenuto Dettaglio contenuto

IL TAVOLO TEMATICO ZLS PORTO DI VENEZIA – RODIGINO FA IL PUNTO SU EFFETTI DEL DECRETO CHE RIFINANZIA IL CREDITO D’IMPOSTA PER IMPRESE CHE VOGLIONO INVESTIRE

15 maggio 2024

Comunicato n° 772

(AVN) – Venezia, 15 maggio 2024

Si è riunito questa mattina nella sala polivalente del Palazzo Grandi Stazioni di Venezia il Tavolo Tematico della Zona Logistica Semplificata Porto di Venezia – Rodigino.

La riunione convocata dall’Assessore regionale allo sviluppo economico ed energia ha visto la partecipazione dei rappresentanti dei 20 Comuni coinvolti dalla ZLS, dell’Autorità Portuale e di tutte le associazioni di categoria, datoriali e sindacali.

“Ho convocato questo incontro per fare il punto della situazione rispetto al decreto legge che prevede il rifinanziamento del credito d’imposta per l’anno 2024 per un importo pari a 80 milioni di euro per tutte le imprese che decideranno di investire nei territori compresi nella ZLS Porto di Venezia – Rodigino – ha spiegato l’Assessore regionale allo sviluppo economico -. Questi 80 milioni di euro hanno una scadenza fissata al 15 novembre e, quindi, anche se siamo in attesa del decreto attuativo sul credito d’imposta, è necessario partire dal confronto fra tutti i soggetti coinvolti per informare le imprese interessate delle opportunità che si sono aperte”.

“Ieri in occasione della Commissione Sviluppo economico della Conferenza Stato Regioni – ha precisato l’Assessore regionale – ho proposto che il credito d’imposta delle ZLS sia rifinanziato per il 2025 e 2026. I colleghi delle altre regioni hanno accolto la proposta che verrà inoltrata al Governo con l’obiettivo di dare un respiro più ampio rispetto alle prospettive di investimento sui territori”. 

Il dr. Santo Romano, direttore dell’Area Politiche Economiche, Capitale Umano e programmazione comunitaria di Regione del Veneto, ha illustrato il lavoro che la Regione del Veneto sta portando avanti per quanto riguarda i propri adempimenti in attesa del DPCM del Presidente del Consiglio di nomina del Comitato di indirizzo della ZLS. In particolare, sono previsti processi di semplificazione burocratica, che si tradurranno nell’autorizzazione unica, e forme di accompagnamento alle imprese.

La dr.ssa Adanella Peron, responsabile della Direzione Industria Artigianato Commercio e Servizi della Regione del Veneto ha aggiunto che gli uffici hanno avviato una mappatura delle aree idonee agli investimenti in tutto il territorio veneto con un focus particolare sul territorio compreso nella ZLS Porto di Venezia – Rodigino. 

“Vogliamo accompagnare per mano le imprese ad investire nei territori – ha concluso l’Assessore allo sviluppo economico del Veneto -, dobbiamo tutti insieme raccontare queste opportunità e far sì che presto la ZLS diventi realtà a beneficio della crescita di un’area che riteniamo strategica per l’intero Veneto”. 

(SVIL. ECON./ZLS)




Data ultimo aggiornamento: 15 maggio 2024