Dettaglio contenuto Dettaglio contenuto

LAVORO. SOCIALE. ASSESSORI DONAZZAN E LANZARIN ALL’EVENTO WELFARE TALKS, “ESSENZIALE CONTINUARE A PUNTARE SULLA PARTNERSHIP TRA ISTITUZIONI PUBBLICHE, IMPRESE PRIVATE E ORGANIZZAZIONI DEL TERZO SETTORE PER INNOVARE I MODELLI DI WELFARE”

28 febbraio 2024

Comunicato n° 336

(AVN) – Venezia, 28 febbraio 2024

“È fondamentale continuare a puntare sulla collaborazione tra istituzioni pubbliche, imprese private e organizzazioni del terzo settore per innovare i modelli di welfare e rafforzare la coesione sociale per lo sviluppo”.

Questo il messaggio lanciato ieri pomeriggio dagli Assessori regionali al Lavoro, Istruzione, Formazione, Pari Opportunità Elena Donazzan e Servizi Sociali e Sanità Manuela Lanzarin intervenute a Mogliano Veneto all’evento “Welfare Talks” organizzato da Assicurazioni Generali sul tema “Il welfare aziendale fa crescere l’impresa e fa bene al Paese”, nel corso del quale è stato presentato il primo rapporto regionale Welfare Index PMI dedicato alla Regione Veneto.

“Lo studio conferma che le imprese venete sono trainanti sul piano economico e sociale e che il welfare è una leva strategica per la crescita economica e a tutto tondo. Il contesto sociale e i bisogni di welfare nella Regione Veneto sono articolati e toccano diversi temi come la salute e l’assistenza, le pari opportunità e conciliazione vita-lavoro, istruzione e mobilità sociale, previdenza, povertà e fragilità sociale. Il Veneto è tra i protagonisti nell’innovazione dei modelli di welfare sia attraverso la sua storia della bilateralità di cui il Veneto è stato pioniere sia attraverso la scelta di dotarsi di Veneto Welfare (L.R. n. 15/2017) per dare impulso allo sviluppo della previdenza complementare collettiva e, in generale, ai sistemi di welfare integrato allo scopo di promuovere la costruzione di un vero e proprio modello di welfare integrato regionale”, ha detto l’Assessore Donazzan.

“L’invecchiamento della popolazione, il calo delle nascite, la non autosufficienza della popolazione sono temi importanti quando si parla di welfare aziendale - ha aggiunto l’assessore Lanzarin. Questo ambito può offrire un contributo prezioso non solo per la sua capacità di integrare i servizi, ma anche per la sua capacità di innovazione (rispondendo ai nuovi bisogni emergenti), e per la vicinanza delle imprese alle famiglie e al territorio”.

“La Regione del Veneto mira al rafforzamento del welfare regionale sviluppando una complementarità di azione tra i diversi soggetti del sistema (imprese, sindacati, lavoratori, enti pubblici, terzo settore, volontariato, fondazioni) anche nella prospettiva di sviluppo di modelli e strumenti di welfare innovativo (aziendale, contrattuale e territoriale) per rispondere alla complessità dei bisogni sia delle imprese sia dei lavoratori, per reagire alle diverse sfide, tra cui quella di elaborare e adottare strumenti per incentivare il benessere lavorativo tra cui nuove formule di lavoro flessibile per l’armonizzazione dei tempi di vita e lavoro”. 




Data ultimo aggiornamento: 28 febbraio 2024