Dettaglio contenuto Dettaglio contenuto

LA RIFORMA DEGLI AMBITI TERRITORIALI SOCIALI PRENDE UN’ACCELLERAZIONE. SODDISFAZIONE DA PARTE DELL’ASSESSORE LANZARIN

27 febbraio 2024

Comunicato n° 323

(AVN) – Venezia, 27 febbraio 2024

“Oggi la Quinta commissione consiliare ha completato l’esame del testo del ddl regionale in materia di Ambiti territoriali sociali, così finalmente ci avviciniamo ad avere la legge” annuncia con soddisfazione Manuela Lanzarin, assessore alla Sanità e Politiche sociali che vede vicino il raggiungimento dell’obiettivo.

 “Gli ATS, attraverso la disciplina delineata ed il conseguente riconoscimento di personalità giuridica, con propria organizzazione e autonomia di bilancio, potranno accrescere la loro incisività – sottolinea l’assessore Lanzarin –. Questa è una riforma molto attesa dai territori, tenendo anche conto delle importanti risorse che stanno gestendo sia in termini di partite regionali sia statali ed europee, in particolare i fondi del PNRR. L’intento, infatti, è quello di migliorare ed aumentare la loro operatività ai fini di una maggiore efficacia e appropriatezza nell'erogazione dei servizi sociali sul territorio. L’erogazione uniforme dei Livelli Essenziali delle Prestazioni in ambito Sociale (LEPS) e le pari opportunità, infatti, sono gli obiettivi a cui tende il ddl con lo scopo di migliorare ulteriormente l’offerta di appropriati servizi ed assistenza ai cittadini della nostra regione”.

“La proposta – precisa l’Assessore – ha visto un confronto con tutti i territori, in modo che i Sindaci potessero condividere il percorso avviato. È proprio grazie a questo confronto, che il numero degli attuali ATS sarà implementato per coincidere con i distretti delle Aziende ULSS. Un indirizzo che consente, nello stesso territorio, di dare risposta sia per quanto concerne ai servizi sociali sia a quelli socio-sanitari e sanitari; saranno poi i Comitati dei Sindaci di Ambito ad assumere tale decisione”.

Il confronto nella Commissione politiche socio sanitarie ha previsto l’audizione di molti portatori d’interessi, sia enti pubblici sia enti no profit. Un particolare ringraziamento va alla Presidente della Quinta Commissione consiliare ed a tutti i componenti della commissione che hanno partecipato ai lavori in più incontri.

L’assessore riferisce di un riconoscimento di fondi agli ATS pari a 5,5 milioni di euro in tre anni, per le attività necessarie alla loro costituzione. “Questo – conclude l’assessore Lanzarin – potrà garantire ad essi le risorse iniziali una volta che l’iter della legge sarà completato. Questo è l’impegno a cui si deve far fronte, essenziale per accompagnare i territori nella crescita”.

(SOCIALE)

 




Data ultimo aggiornamento: 27 febbraio 2024