Dettaglio contenuto Dettaglio contenuto

DON AUSILIO DA RIF. IL CORDOGLIO DEL PRESIDENTE ZAIA, “UN SACERDOTE VENETO, MEMORIA STORICA DELL’ULTIMO SECOLO E RIFERIMENTO VIVO NEL RICORDO DI PAPA LUCIANI”

25 gennaio 2022

Comunicato n° 175

(AVN) – Venezia, 25 gennaio 2022

“Sono vicino a tutta la comunità cristiana bellunese che perde non solo un sacerdote importante e una memoria storica dell’ultimo secolo ma anche un vivo riferimento nel ricordo di Albino Luciani, il Papa veneto che presto sarà beatificato”.

Così il Presidente della Regione del Veneto, esprime il suo cordoglio per la morte di monsignor Ausilio Da Rif, decano della diocesi di Belluno e Feltre.

“Don Ausilio con il suo lungo servizio al prossimo ha incarnato quei valori caratteristici della nostra società veneta e dolomitica in particolare - aggiunge il Presidente -. Valori che pur scaturiti su basi cristiane sono caratterizzanti anche della società laica ed espressi nel soccorso al prossimo e in quel volontariato che è un vero fiore all’occhiello della nostra terra. La stessa posizione di cappellano dei Vigili del Fuoco che don Da Rif ha ricoperto per molti anni ne è una testimonianza. Dicono di lui che avesse una memoria inossidabile, così sarà anche il ricordo che lascia”.



Data ultimo aggiornamento: 25 gennaio 2022