Dettaglio contenuto Dettaglio contenuto

"Prendiamoci cura" - Contributi ai servizi all'infanzia, ai servizi scolastici e ai servizi socio-assistenziali rivolti alle persone anziane non autosufficienti e alle persone con disabilità

Con tale iniziativa la Regione del Veneto intende dare un supporto alle famiglie garantendo la possibilità di accedere a servizi di assistenza ed educazione dei figli minori e/o di assistenza ai propri familiari anziani non autosufficienti o con disabilità, sicuri, di qualità, sostenibili e abbordabili, evitando cioè l’aumento delle tariffe per effetto delle perdite e dei maggiori costi sostenuti dalle strutture. Potranno essere concessi contributi a favore dei seguenti soggetti:

  • soggetti di natura privata che erogano servizi all’infanzia, servizi scolastici e servizi socioassistenziali rivolti alle persone anziane non autosufficienti e alle persone con disabilità, le cui attività sono state sospese o hanno subito l’impatto dei provvedimenti di contenimento del coronavirus;
  • comuni del Veneto, per il potenziamento dei centri estivi diurni rivolti a minori di età compresa tra i 3 e i 17 anni, attivati nel proprio territorio comunale nei mesi da giugno a settembre 2020.

Per i soggetti privati gestori di servizi all’infanzia, servizi scolastici e socio-assistenziali rivolti ai non autosufficienti ammessi, il contributo è concesso nella forma di sovvenzione diretta a fondo perduto a fronte di un’improvvisa carenza o addirittura indisponibilità di liquidità, derivante dalla sospensione delle attività dei servizi educativi e socio-assistenziali. Per i Comuni del Veneto, risultanti dall’elenco unico nazionale, ai sensi dell’articolo 105, commi 1, 2, 3, del decreto-legge 18 maggio 2020, n. 34, il contributo prevede una quota fissa per ciascun Comune, e una quota variabile determinata sulla base della popolazione residente nel territorio comunale, di età compresa tra i 3 anni e i 17 anni, così come risultante dai dati ISTAT 2019 “Popolazione residente comunale per sesso anno di nascita e stato civile al 1° gennaio” disponibili.

 Con la Deliberazione n. 1065 del 28 luglio 2020 la Giunta Regionale ha ritenuto opportuno estendere il riconoscimento del contributo già previsto dalla DGR 960/2020 “Prendiamoci cura” anche a taluni soggetti di natura pubblica che nel nostro territorio gestiscono servizi all’infanzia, servizi scolastici e servizi socio-assistenziali rivolti alle persone anziane non autosufficienti e alle persone con disabilità. Si tratta degli Istituti Pubblici di Assistenza e Beneficienza (IPAB) e delle Istituzioni comunali che gestiscono servizi alla persona. Tali Enti garantiscono alle famiglie l'erogazione della medesima tipologia di servizi fra quelle ammesse alle sovvenzioni previste nella Direttiva “Prendiamoci cura”, realizzando le proprie prestazioni secondo logiche di mercato.

La Delibera stanzia un contributo massimo di 400.000,00 euro che sarà assegnato dal Direttore della Direzione Lavoro in base ai criteri di cui al punto 6 “Caratteristiche e criteri di determinazione del contributo”.

.Con DDR n. 652 del 03.09.2020 è stata approvata la riapertura dei termini per la presentazione di domanda di contributo per i soggetti individuati dal Bando “Prendiamoci Cura” approvato con DGR 960 del 14 luglio 2020 e che non abbiano ancora avuto accesso al finanziamento.
La domanda potrà essere presentata dalle ore 10:00 del giorno 8 settembre 2020 e fino alle ore 13:00 del giorno 28 settembre 2020; la conferma della domanda potrà avvenire entro le ore 13:00 del giorno 30 settembre 2020.

Domande frequenti

Clicca qui per visualizzare le risposte a domande frequenti relative al bando Prendiamoci cura, del 5 agosto 2020. [PDF - 216.00 KB]

Clicca qui per visualizzare le risposte a domande frequenti relative al bando Prendiamoci cura, del 7 settembre 2020 [PDF - 331.00 KB]

Documenti utili

DGR n. 960 del 14 luglio 2020 [PDF - 767.00 KB]

DDR n. 585 del 22 luglio 2020 di approvazione elenco strutture ammissibili alla presentazione delle domande [PDF - 139.00 KB]
Allegato A – Elenco strutture ammissibili [PDF - 1.08 MB]

DDR n. 593 del 23 luglio 2020 di approvazione Linee Guida per la domanda di contributo [PDF - 101.00 KB]
Allegato A – Linee Guida [PDF - 561.00 KB]
Allegato B – Dichiarazione sostitutiva di certificazione e dell’atto di notorietà [DOC - 79.00 KB]

 DGR n. 1065 del 28 luglio 2020 che estende il contributo agli IPAB [PDF - 137.00 KB]

 DDR n. 612 del 6 agosto 2020 di proroga del termine per la presentazione delle domande [PDF - 267.00 KB]

 DDR. n. 613 del 6 agosto 2020 [PDF - 157.00 KB] di integrazione elenco dei soggetti ammessi a presentare domanda di contributo sul bando Prendiamoci cura e relativo Allegato A [PDF - 155.00 KB]

 DDR. n. 620 del 7 agosto 2020 [PDF - 109.00 KB] di rettifica errori presenti nell'elenco di cui al DDR. 585/2020 - prima tranche e relativo allegato A [PDF - 84.00 KB]

DDR. n.621 dell'11 agosto 2020 [PDF - 380.00 KB] di rettifica soggetti da escludere di cui al DDR. 585/2020 e relativo allegato A [PDF - 206.00 KB]

DDR. n. 622 del 12 agosto 2020 rettifica errori presenti nell'elenco di cui al DDR. 585/2020 - seconda tranche e relativo allegato A

 
DDR n. 632 del 20 agosto 2020 [PDF - 97.00 KB] di nomina del nucleo di valutazione per l'istruttoria di ammissibilità e valutazione delle domande presentate
 
 DDR n. 644 del 1 settembre 2020 [zip - 3.58 MB] di approvazione risultanze istruttoria domande di contributo
[zip - 641.00 KB] DDR n. 652 del 3 settembre 2020 [zip - 641.00 KB] di riapertura dei termini per la presentazione delle domande di contributo 
[zip - 641.00 KB]  DDR n. 660 del 4 settembre 2020 [zip - 2.00 MB] -  Linee Guida a seguito di riapertura dei termini

Recapiti

Ufficio Progetti e interventi di attivazione sociale

Direzione Lavoro

E-mail: attivazionesociale.lavoro@regione.veneto.it 

Tel. 041 279 5936 - 5077 - 4254 - 4150
Fax 041 279 5948 - 5237

 



Data ultimo aggiornamento: 09 settembre 2020