Web Content Display

EX UANC - Unità abitative ammobiliate non classificate

 

Nuova definizione

Le unità abitative ammobiliate non classificate (UANC), con DIA o SCIA presentata prima del 24 aprile 2015, diventano, ai sensi dell’art.27 bis della L.R. n. 11/2013  Locazioni turistiche”, senza la necessità di inviare una nuova domanda alla Provincia/Città metropolitana.

Infatti, con DGR n. 881/2015, la Giunta Regionale stabilisce che la registrazione nell’Anagrafe regionale, effettuata a suo tempo come UANC, sia considerata come assolvimento dell'obbligo di registrazione come “Locazione turistica”.
Tale tipologia di struttura, si ricorda, è definita come Alloggi concessi in locazione esclusivamente per finalità turistiche, ai sensi della L. 09.12.1998 n. 431, senza prestazione di servizi.

SOLO nel caso in cui il titolare intenda offrire al turista la prestazione di servizi durante la sua permanenza, deve chiedere la classificazione, alla Provincia/Città metropolitana come struttura ricettiva complementare: “Unità abitativa ammobiliata ad uso turistico”.
Si ricorda che, in questo caso, il titolare deve anche comunicare alla Provincia/Città metropolitana la chiusura della UANC o della Locazione turistica e iscriversi come imprenditore al registro delle imprese.

Pertanto, se il titolare della UANC non intende offrire servizi ai clienti, é già considerato Locazione turistica, sulla base della sudetta normativa, e non deve presentare alcuna domanda di classificazione né di locazione. 


Ulteriori informazioni 
Consultare le pagine sulla Locazione turistica e sulle relative Faq 

Normativa di riferimento
- Articolo 27 bis della L.R. n. 11/2013;
- Deliberazione di Giunta regionale n. 881 del 13 luglio 2015



Data ultimo aggiornamento: 31/03/2017