Crea/Mostra articolo

 Unità abitative ammobiliata ad uso turistico

 

Le unità abitative ammobiliate ad uso turistico sono composte da una o più camere, ciascuna dotata di uno o più posti letto, nonché di servizi igienici e di cucina autonomi.
Tale tipologia rientra nell'ambito delle strutture ricettive complementari, aperte al pubblico, a gestione unitaria, situate in un edificio con spazi e servizi offerti al turista, diversi rispetto a quelli delle strutture ricettive alberghiere.

Sono considerate unità abitative ammobiliate anche le seguenti strutture: i Residence, le case e appartamenti vacanze. 

Principali caratteristiche:
l’immobile deve avere destinazione edilizia turistico ricettiva (salvo diversa destinazione autorizzata prima del 24/04/15).
Devono inoltre essere presenti:
- servizi igienici autonomi;
- la cucina autonoma, o almeno un angolo cottura obbligatorio.

Obblighi principali della legislazione turistica:
Si ricorda che anche questa tipologia di struttura ricettiva deve:
- presentare domanda di classificazione alla Regione;
- presentare una SCIA al Comune, nel caso di nuovo gestore;
- comunicare i dati statistici sugli arrivi e presenze ospiti, in forma aggregata per provenienza, attraverso l’accesso ad un portale internet MT Web.

Normativa di riferimento:
- Articolo 27 della L.R. n. 11/2013
- DGR 419/2015 requisiti di classificazione e s.m.i.

Normativa per l'uso del simbolo distintivo della struttura
Decreto  n. 25  del 10 giugno 2016 
Simbolo distintivo 





Data ultimo aggiornamento: 25/07/2019