Dalla A alla Z

Loghi PON






AVVISO 4/2016 PON INCLUSIONE – PO I FEAD
“DOM VENETO. Modello Housing First Regione Veneto”



La Regione del Veneto ha aderito all’Avviso indetto dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali con cui sono state finanziate proposte di intervento per il contrasto alla grave emarginazione adulta e alla condizione di senza dimora.

 


L’AVVISO


L’Avviso pubblico n. 4/2016 è stato adottato con decreto n. 256 del 3 ottobre 2016 del Direttore Generale della Direzione Generale per l’Inclusione e le Politiche Sociali, dove è inserita l'Autorità di Gestione del PON Inclusione e del PO I FEAD.

Le risorse a disposizione nel periodo 2016-2019, sono complessivamente 50
milioni di euro, di cui:

  • 25 milioni a valere sul Fondo Sociale Europeo, programmazione 2014-2020, Programma Operativo Nazionale Inclusione (Assi 1 e 2, azione 9.5.9);
  • 25 milioni a valere sul Fondo di Aiuti Europei agli Indigenti, programmazione 2014-2020, Programma Operativo per la fornitura di prodotti alimentari e assistenza materiale di base (PO I FEAD - Misura 4).
Tutte le progettualità sono state formulate e attuate secondo le “Linee di indirizzo per il contrasto alla grave emarginazione adulta in Italia” approvate in Conferenza Unificata il 5 novembre 2015 e parte integrante dell’Avviso stesso.

I progetti finanziati mirano a:

- Potenziare la rete dei servizi per il pronto intervento sociale e per il sostegno alle persone senza dimora nel percorso verso l’autonomia, attraverso:

a) Sperimentazione dell’integrazione tra interventi infrastrutturali riguardanti le strutture abitative e socio sanitarie e misure di sostegno alle persone senza dimora nel percorso verso l’autonomia;

b) Prevenzione della condizione di senza dimora intervenendo nella fase di de-istituzionalizzazione delle persone a rischio di emarginazione;

c) Interventi di pronto intervento sociale volti al rafforzamento dei servizi a bassa soglia.

- Sostenere e sviluppare servizi e interventi per il contrasto alla grave marginalità attraverso:
a) Interventi a bassa soglia per la soddisfazione di bisogni immediati quali la distribuzione di beni di prima necessità – indumenti, prodotti per l’igiene personale, kit di emergenza, ecc.;

b) Distribuzione di altri beni materiali a corredo di progetti di inclusione abitativa e/o formativa;

c) Misure di accompagnamento, quali ad esempio il segretariato sociale, il supporto nell’accesso ai servizi, ecc.

Azioni e interventi seguono e implementano l’approccio Housing first e Housing led, che utilizza l’abitare come punto di partenza, e non di arrivo, nei percorsi di inclusione nella comunità.


IL PROGETTO “DOM VENETO”


Obiettivi

Con il progetto “DOM. Veneto”, promosso dall’Assessorato ai Servizi Sociali, si intende favorire un processo d’innovazione nell’ambito delle Politiche di contrasto alla grave marginalità adulta, in particolare nel contesto specifico degli homeless, orientando obiettivi e attività con un approccio graduale di Housing first.

Gli obiettivi generali sono:

  • diffondere all'interno del territorio regionale un modello di "presa in carico" fondato sulla valorizzazione della rete locale dei servizi, il coinvolgimento del contesto e della comunità per la realizzazione dell'Housing first. Approccio di intervento che concretamente intende favorire il passaggio da una cultura del bisogno e dell’assistenza ad una cultura in cui la casa rappresenta l’intervento primario di un percorso di integrazione sociale;
  • promuovere un approccio di inserimento dei servizi e degli interventi di bassa soglia all’interno di un sistema integrato di lotta all’emarginazione adulta che supera una logica emergenziale;
  • facilitare processi di re-inclusione sociale che promuovano la non discriminazione e l'inserimento/reinserimento dei destinatari nel tessuto relazionale, sociale ed economico dell'area urbana;
  • rendere più esigibile da parte delle persone senza dimora il diritto all'alloggio.

Progetto

Azioni previste:

- con le risorse PON INCLUSIONE:
  • potenziamento del servizio sociale attraverso l’assunzione di personale dedicato e specifico, un’attenzione particolare viene data al segretariato sociale;
  • attivazione di équipe multidisciplinari che coinvolgono professionalità differenti (sociale, sanità, casa, lavoro, formazione) per offrire risposte complesse alle diverse dimensioni che caratterizzano la condizione di emarginazione;
  • sviluppo di reti locali di servizi, che comprendono servizi di accompagnamento all’abitare e reinserimento sociale-lavorativo (attraverso percorsi formativi professionalizzanti e tirocini inclusivi) con il coinvolgimento di soggetti pubblici e privati.
  • coinvolgimento della comunità per un’effettiva inclusione attiva della persona homeless attraverso azioni di sensibilizzazione del territorio.

- con le risorse PO I FEAD si distribuiscono beni di prima necessità e si attivano percorsi di accompagnamento sociale ed educativo all'autonomia abitativa supportando le persone attraverso la dotazione di risorse e beni materiali, distribuiti sia in contesti di accoglienza di bassa soglia che alle persone in grave stato di emarginazione prese in carico dai Servizi Sociali territoriali.

La Regione Veneto, inoltre, ha concordato con gli Enti territoriali partner di predisporre l’avvio e la gestione a livello regionale di attività comuni di coordinamento, formazione e monitoraggio come occasioni di confronto e apprendimento tra Pubbliche Amministrazioni.

Durata

Il progetto ha valenza triennale e si concluderà il 31/12/2019.

Risorse

L’ammontare complessivo del finanziamento ammonta ad Euro 3.310.700,00 di cui:
 - Euro 1.655.350,00 a valere sul PON Inclusione
 - Euro 1.655.350,00 a valere sul PO I FEAD
secondo la seguente ripartizione: Euro 1.580.106,82 per la distribuzione beni ed Euro 75.243,18 per le misure di accompagnamento.
Le quote assegnate alla Regione sono ripartite, oltre che per alcune azioni di sistema a livello regionale, tra i sei Comuni partner.

Partner di progetto

Partecipano al progetto 6 Comuni capoluogo, in qualità di partner di progetto:
- Padova
- Rovigo
- Treviso
- Venezia
- Verona
- Vicenza


Referenti/Contatti regionali

Per informazioni inerenti il progetto DOM Veneto, l’ufficio di riferimento è:
U.O. Dipendenze, Terzo settore, Nuove Marginalità e Inclusione Sociale.

Responsabile del Procedimento Dott.ssa Maria Carla Midena
P.O. Nuove Marginalità ed Inclusione Sociale Dott.ssa Elisa Casson


Email:

avviso4@regione.veneto.it


LINK:


MLPS (AVVISO 4/2016 E LINEE DI INDIRIZZO PER IL CONTRASTO ALLA GRAVE EMARGINAZIONE ADULTA IN ITALIA)

- http://www.lavoro.gov.it/temi-e-priorita/europa-e-fondi-europei/focus-on/pon-inclusione/pagine/default.aspx
- http://www.lavoro.gov.it/temi-e-priorita/europa-e-fondi-europei/focus-on/pon-Inclusione/Pagine/Opportunita-di-finanziamento.aspx

REGIONE

- DECRETO DEL DIRETTORE DELLA DIREZIONE SERVIZI SOCIALI n. 53 del 27 giugno 2018

- DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA REGIONALE N. 2201 DEL 29 DICEMBRE 2017 - Presa d'atto dell'approvazione del progetto "DOM. Veneto" - Modello di housing first Regione Veneto. Decreto direttoriale n. 701 del 7.12.2017 del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali

APPROFONDIMENTI

Guida all’housing first – Europa (giugno 2016)

- http://housingfirsteurope.eu/assets/files/2017/03/HFG_IT.pdf








Data ultimo aggiornamento: 12/04/2019