Web Content Display

Contributi regionali per portatori di handycap psicofisici che applicano i metodi "Doman", "Vojta", "Fay" e "Aba" (Legge 104/1992)

Cos’è e quali sono i benefici?
E’ un contributo per seguire i metodi di cura riabilitativa "Doman", Vojta", "Fay" e "Aba". Prevede un rimborso massimo dell’80% delle spese sostenute e rendicontate.

 

A chi è rivolto?
È rivolto a portatori di handicap psicofisici residenti in Veneto dalla nascita o da almeno sei mesi alla data di presentazione della domanda di contributo ed in possesso della certificazione che riconosce la condizione di disabilità ai sensi dell’art. 3 della legge n. 104/92 o in attesa di rilascio di certificazione.

 

Come ottenere l’agevolazione ovvero qual è l’iter per la presentazione della domanda?
Per richiede il contributi il cittadino in condizione di disabilità psicofisica o il suo rappresentante legale devono fare domanda alla AULSS di residenza. La richiesta per poter accedere al contributo può essere presentata in qualunque momento.

 

Normativa regionale

  • Legge Regionale del 22 febbraio 1999, n. 6 - Contributo ai cittadini veneti portatori di handicap psicofisici che applicano il «metodo doman o vojta o fay o aba»
     
  • Deliberazione della Giunta Regionale del 31 marzo 2009, n. 864 - "L.R. 22 febbraio 1999, n. 6, art. 10 L.R. 19 dicembre 2003 n. 41, art. 41 L.R. 30 gennaio 2004 n. 1 e art. 11 L.R. 16 agosto 2007 n. 23: “Contributi ai cittadini veneti portatori di handicap psicofisici che applicano il metodo Doman o Vojta o Fay o ABA”. Modalità attuative per l’anno 2009." [BUR n. 30 del 10/04/2009 ]