Dalla A alla Z

Vittime del dovere

Con D.G.R.V. n. 2924 del 19 settembre 2006 la Regione Veneto ha ritenuto opportuno fare un primo passo per meglio esprimere ai cittadini l'esistenza di una Regione capace di farsi carico dei problemi e dei lutti di chi viene chiamato a rappresentarla in questo momento storico, purtroppo caratterizzato da numerosi fatti di cronaca che hanno riempito le pagine dei giornali locali scuotendo le coscienze di tutti.

Tutto ciò premesso, col fine di perseguire con idonei strumenti di prevenzione la lotta alla criminalità, nella consapevolezza della necessità di sostenere con la massima efficacia, anche con misure di solidarietà, lo sforzo della comunità veneta ed in particolar modo delle forze dell'ordine chiamate in concreto a proteggerla da tutti gli eventi che ne compromettano il vivere civile e democratico, nell'anno 2006, attraverso un bando di concorso, sono stati stanziati i fondi di cui all'art. 44, L.R. n. 2 del 3 febbraio 2006.

Questo primo segno di presenza concreto in tale tematica è stato mosso dalla considerazione che pur essendoci una specifica normativa statale, anche di sostegno al reddito, dedicata a tutelare i congiunti degli esponenti delle forze dell'ordine caduti nell'adempimento del proprio dovere, spesso i tempi per l'erogazione delle elargizioni, previste dalle leggi in materia, sono lunghi.

A ciò si unisce la considerazione, espressa in prima istanza dagli stessi interessati, che spesso le speciali elargizioni statali non consentono alle famiglie, superstiti delle vittime del dovere, di affrontare le difficoltà della vita cui sono maggiormente esposte per la perdita subita, innanzitutto morale ma anche di contribuzione al sostentamento del nucleo familiare.


I destinatari delle sovvenzioni sono stati i nuclei familiari dei caduti nell'adempimento del proprio dovere, quando l'evento che ne ha cagionato il decesso si sia verificato nell'ambito territoriale della Regione Veneto e nell'arco temporale che và dal gennaio 2005 alla data di scadenza per la presentazione delle domande di partecipazione al concorso.



Data ultimo aggiornamento: 11/12/2012