FONDO PER LA SICUREZZA INTERNA - FSI


Presentazione
Descrizione
Budget 2014-2020
Normativa europea di riferimento
Link


Il FONDO PER LA SICUREZZA INTERNA - FSI e quello per l’Immigrazione e Asilo rappresentano i due nuove assi della Direzione Generale Affari Interni (Home) per il periodo 2014 - 2020. Entrambi hanno una dimensione interna e una esterna, cioè supportano anche azioni in paesi terzi, purché nell’interesse della politica dell’Unione. Entrambi, inoltre, servono per rispondere rapidamente alle emergenze, attraverso procedure che permettono di concedere finanziamenti nel giro di pochi giorni.
Lo scopo del Fondo per la Sicurezza Interna è quello di garantire all’interno dei confini europei sicurezza, libertà e giustizia. Uno degli obiettivi fondamentali dell’Unione Europea è infatti la creazione di una spazio senza frontiere interne in cui i cittadini possono circolare liberamente, con la consapevolezza del rispetto dei loro diritti e la garanzia della loro sicurezza. Le misure che si intendono adottare in quest’ottica sono quelle della prevenzione e della lotta contro la criminalità, della cooperazione e del coordinamento tra le forze di polizia e altre autorità nazionali degli Stati membri o organismi competenti dell’Unione. La criminalità organizzata o itinerante, il terrorismo, la corruzione, il traffico di stupefacenti, di armi e la tratta di esseri umani costituiscono infatti una minaccia alla sicurezza ancora presente per l’Unione. Per far fronte il più efficacemente possibile a questo impegno sono coinvolti non soltanto tutti i possibili attori comunitari, ma anche Paesi terzi interessati e Organizzazioni Internazionali. Il tema della sicurezza oramai è risolvibile solo a condizione di essere pensato come una sfida globale e non più semplicemente nazionale.

torna su

DESCRIZIONE
Il presente Fondo si articola concretamente in due macro gruppi:
• il primo consiste nel sostenere una gestione integrata dei confini, in modo da assicurare un alto e uniforme livello di controllo e protezione dei confini esterni, e una politica comunitaria riguardo i visti, in modo da facilitare gli spostamenti legali. Fornire un servizio di qualità per le richieste di visto, assicurare un uguale trattamento ai cittadini di paesi terzi e combattere l’immigrazione illegale. Questa sezione prevede inoltre un programma specifico rivolto alla Lituania, il Special Transit Scheme (STS), in virtù del suo ruolo strategico circa il transito di persone dalla regione di Kaliningrad verso i territori russi;
• il secondo consiste sia nelle azioni di prevenzione e di lotta contro il crimine, per mezzo della cooperazione tra le forze di polizia e altre autorità nazionali degli Stati membri, sia nella protezione di persone e infrastrutture chiavi in caso di attacchi terroristici o altri incidenti che ne possono minacciare la sicurezza, accrescendo le capacità degli Stati membri e dell’Unione di gestire situazioni di crisi o pericolo.
Entrambe, al fine di dispiegarsi con efficacia, prevedono un perfezionamento degli strumenti di cooperazione e l’imporsi di una gestione a livello comunitario.

torna su



BUDGET 2014 – 2020
IIl budget previsto è di € 3,764 miliardi a prezzi correnti.
Questa cifra è ripartita, coerentemente alla suddivisione sopra presentata, tra:
• frontiere e visti, € 2,760 miliardi, a sua volta suddiviso in management condiviso (€ 1,551 miliardi), management centralizzato (€ 1,055 miliardi) e STS (€ 154 milioni);
• cooperazione tra forze di polizia, prevenzione e lotta contro il crimine e gestione crisi, € 1,004 miliardi, suddiviso in management condiviso (€ 662 milioni) e management centralizzato (€ 342 milioni).

torna su
 
NORMATIVA DI RIFERIMENTO
Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio n. 2011/0368 (COD) del 16 aprile 2014 che istituisce, nell’ambito del Fondo Sicurezza Interna, lo strumento di sostegno finanziario per la cooperazione di polizia, la prevenzione e la lotta alla criminalità e la gestione delle crisi e che abroga la decisione n. 2007/125/GAI del Consiglio.
Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio n. 515/2014 (DEL) del 16 aprile 2014 che istituisce, nell’ambito del Fondo Sicurezza Interna, lo strumento di supporto finanziario per i confini esterni e per i visti che abroga la decisione n. 574/2007/CE del Consiglio.


LINK
Sito ufficiale
Programma 2014-2020 generale
Programmi specifici Fondo Sicurezza Interna

torna su

 

 



Percorsi


Siti tematici


Contenuto Html