IL FONDO ASILO, MIGRAZIONE E INTEGRAZIONE - FIA


Presentazione
Descrizione
Budget 204-2020
Normativa di riferimento
Link


Il FONDO ASILO, MIGRAZIONE E INTEGRAZIONE e quello per la Sicurezza Interna rappresentano i due nuove assi della Direzione Generale Affari Interni per il periodo 2014 - 2020. Entrambi hanno una dimensione interna e una esterna, cioè supportano anche azioni in Paesi terzi, purché nell’interesse della politica dell’Unione. Entrambi, inoltre, servono per rispondere rapidamente alle emergenze, tramite procedure che permettono di concedere finanziamenti nel giro di pochi giorni.
Il Fondo Immigrazione e Asilo nello specifico si occupa dei differenti aspetti delle politiche comuni europee in materia di immigrazione e asilo e si pone in continuità rispetto al precedente Fondo Immigrazione, Asilo e Confini (2007 - 2013), di cui tuttavia è una riorganizzazione semplificata. Attraverso la riduzione dei programmi attivati e una pianificazione su larga scala si persegue dunque l’obiettivo di affrontare più efficientemente il fenomeno dell’immigrazione. Quest’ultimo rappresenta per la società europea non soltanto un problema da risolvere, ma anche una sfida, un’opportunità da cogliere. Esso indica infatti uno degli ambiti riguardo i quali gli Stati europei hanno maggiormente compreso l’importanza di una collaborazione effettiva e di un’azione comunitaria. La cooperazione a livello pratico, la condivisione di informazioni e la sincronizzazione delle risposte nazionali sono le fondamenta su cui si sta costruendo un comune approccio alla gestione dei fenomeni migratori.


DESCRIZIONE
La gestione effettiva dei flussi migratori si articola in 4 punti:
• il sistema europeo comune di asilo, cioè l’assicurazione un’efficiente e uniforme applicazione dell’acquis comunitario riguardo l’asilo politico;
• l’integrazione e l’immigrazione legale, cioè la progettazione e lo sviluppo di strategie d’integrazione a livello locale e regionale;
• il rimpatrio volontario, ovvero lo sviluppo di un programma di ritorno volontario e assistito che includa anche la reintegrazione nel tessuto sociale d’origine;
• la solidarietà e la condivisione delle responsabilità, cioè il supporto del programma comune di reinsediamento e di ammissione umanitaria.

Tramite questi strumenti l’Unione europea non cerca soltanto di rafforzare la risposta alle sfide lanciate dall’immigrazione, ma anche di stimolare la solidarietà tra le popolazioni europee stesse. In particolare, l’obiettivo è che gli Stati dell’Unione chiamati a fronteggiare in prima persona le emergenze legate ai flussi migratori, anche a livello economico, non siano lasciati soli ma adeguatamente supportati.

torna su

BUDGET 2014 – 2020
Il budget previsto è di € 3,137 miliardi a prezzi correnti.
Questa cifra è ripartita tra:
• management condiviso (programmi nazionali) € 2,752 miliardi;
• management centralizzato (programmi comunitari) € 385 milioni.

torna su

NORMATIVA DI RIFERIMENTO
Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio n. 516/2014 del 16 aprile 2014 che istituisce il Fondo Asilo, migrazione e integrazione, che modifica la decisione 2008/381/CE del Consiglio e che abroga le decisioni n. 573/2007/CE e n. 575/2007/CE del Parlamento europeo e del Consiglio e la decisione 2007/435/CE del Consiglio.
Regolamento del Parlamento europeo e del Consiglio n. 2011/0367 (COD) del 2 aprile 2014 circa il Fondo Asilo migrazione e integrazione e sullo strumenti di sostegno finanziario per la cooperazione di polizia, la prevenzione e la lotta alla criminalità e la gestione delle crisi.

LINK
Home Affairs DG
Funding home affairs beyond 2013
Programma 2014-2020 generale
Programma specifico Fondo Asilo, migrazione e integrazione 

torna su

 



Percorsi


Siti tematici


Contenuto Html