EUROPA CREATIVA


Presentazione
Descrizione
Budget 2014-2020
Disposizioni generali
Normativa di riferimento
Link

In linea con la strategia Europa 2020 e con un bilancio di circa € 1,5 miliardi è stato approvato il bilancio del Programma EUROPA CREATIVA che sostituisce i Programmi MEDIA, MEDIA Mundus e Cultura.
Il programma, da attuarsi tra il 1° gennaio 2014 e il 31 dicembre 2020, sarà diretto esclusivamente a quei progetti che presenteranno un reale valore aggiunto europeo nei settori culturali e creativi. Dal 2016 Europa Creativa includerà anche uno strumento finanziario di garanzia di € 121 milioni per agevolare l’accesso ai finanziamenti da parte dei settori culturali e creativi.

Secondo la Commissione europea, dovendo l’Unione europea creare condizioni più favorevoli all’innovazione e alla creatività, i settori culturali e creativi rappresentano una fonte di idee innovative che possono dare vita a prodotti e servizi capaci di generare crescita e posti di lavoro, contribuendo ad adeguarsi ai cambiamenti della società.

La scelta di varare un nuovo programma volto a finanziare il settore culturale, creativo e audiovisivo, al fine di incoraggiare la ripresa economica, è il frutto di alcuni studi europei, i quali hanno evidenziato come nel periodo 2000-2007 il tasso d’occupazione in questi settori abbia registrato un incremento del 3,5% annuo, a fronte dell’1% del totale dell’economia europea. Si tratta quindi di dati che lasciano intravedere un buon potenziale di crescita per l’industria culturale e creativa che ad oggi costituisce il 4,5 % del PIL dell’Unione europea e dà lavoro a circa 8,5 milioni di persone.
torna su


DESCRIZIONE
Focalizzandosi in maniera specifica sulle esigenze dei settori culturali e creativi in un’ottica di superamento delle frontiere nazionali e con una forte enfasi sulla promozione della diversità culturali e linguistiche, Europa Creativa è il programma a gestione diretta che si occupa di tematiche creative e culturali. Esso sarà integrato da altri programmi dell’Unione europea, quali il sostegno dei fondi strutturali agli investimenti nei settori culturali, il restauro del patrimonio artistico, le infrastrutture e i servizi culturali, i fondi per la digitalizzazione del patrimonio e gli strumenti nel campo dell’allargamento e delle relazioni esterne.

Gli obiettivi specifici del programma sono:
• sostenere la capacità dei settori culturali e creativi europei che operano a livello transnazionale e internazionale;
• promuovere la circolazione transnazionale delle opere culturali e creative e sostenere la mobilità degli artisti, migliorando l’accesso alle opere culturali e creative dell’Unione europea;
• rafforzare la capacità finanziaria delle PMI, delle micro-organizzazioni e delle organizzazioni di piccole e medie dimensioni nei settori culturali e creativi.
Fino a 250.000 artisti e professionisti del settore culturale potranno far conoscere il loro lavoro oltre i confini nazionali. Migliaia di organizzazioni e professionisti acquisiranno nuove competenze e rafforzeranno la loro capacità di lavorare a livello internazionale e le case editrici potranno usufruire di finanziamenti per la traduzione di oltre 4.500 opere letterarie.
torna su


BUDGET 2014 - 2020
€ 1,46 miliardi ripartiti tra tre componenti:
• un sottoprogramma MEDIA, per il quale sono stanziati € 0,82 miliardi (56% del bilancio totale), a sostegno del settore audiovisivo e cinematografico;
• un sottoprogramma CULTURA, al quale sono destinati ca € 0,45 miliardi (31%), per il rafforzamento delle capacità dei settori culturali e creativi di operare a livello transnazionale;
• una sezione TRANSETTORIALE, con un budget di ca € 0,18 miliardi (13%), destinato principalmente a sostenere un nuovo strumento di garanzia finanziaria gestito dal Fondo Europeo per gli Investimenti, che consentirà alle PMI di accedere a prestiti bancari di notevole entità.
torna su


DISPOSIZIONI GENERALI
Per settori culturali si intendono tutte quelle entità, piccole e medie imprese e intermediari partecipanti, le cui attività si concentrino su valori culturali e/o espressioni artistiche e altre espressioni creative.
Questi ultimi forniscono o prevedono di fornire prestiti o garanzie sui prestiti alle PMI, alle micro-organizzazioni e alle organizzazioni di piccole e medie dimensioni nei settori culturali e creativi, con garanzie provenienti dal Fondo Europeo per gli Investimenti.

NORMATIVA DI RIFERIMENTO
Regolamento (UE) n. 1295/2013 del Parlamento europeo e del Consiglio dell’11 dicembre 2013 che istituisce il programma Europa Creativa (2014 - 2020).

LINK
http://eur-lex.europa.eu/LexUriServ/LexUriServ.do?uri=OJ:L:2013:347:0221:0237:IT:PDF
Programma


 torna su

 



Percorsi


Siti tematici


Contenuto Html