Via Querinissima, l'ass. Ciambetti firma lettera di amicizia con Nordland

07/10/2014

 Bruxelles, 7 ottobre - Una lettera di amicizia tra la Regione Veneto e la Regione Norvegese di Nordland. Con il documento firmato oggi nella Sede di Bruxelles della Regione Veneto tra l’assessore Roberto Ciambetti e Tomas Norvoll - Presidente del governo regionale di Nordland si stringe ufficialmente la collaborazione tra queste due Regioni europee per lo sviluppo concreto di iniziative nel campo del turismo e della cultura.
A fare da fil rouge, il viaggio di Pietro Querini, nobile della Repubblica Serenissima che nel 1431, in rotta verso il Belgio, naufragò nell’Oceano Atlantico. Trascinato dalle correnti sino alle coste delle Isole Lofoten, fu salvato dagli abitanti della cittadina norvegese di Rǿst che, come dono per il ritorno, gli offrirono 60 stoccafissi. La tradizione infatti attribuisce a Querini l’introduzione in Veneto di questo prodotto, divenuto nel tempo un simbolo della gastronomia del territorio. Il suo viaggio si è trasformato nella via Querinissima, grazie alla Venerabile Confraternita del Baccalà alla Vicentina e ad Antonio Chemello, presidente del Gruppo Ristoratori del baccalò alla Vicentina. Ed ora la collaborazione tra le due Regioni si fa sempre più stretta.
“Come regione seguiamo questa iniziativa da parecchi anni. Vogliamo inserirla come progetto europeo degli itinerari culturali enogastronomici. Tutto è nato da un viaggio organizzato ormai due anni fa dalla Regione. Un viaggio che ha toccato 33 città e 13 Paesi e da cui ci siamo resi conto dell’interesse incredibile nei confronti della storia di Querini”, spiega l’ass. Ciambetti. “Questo iniziativa mette insieme due popoli che collaborano già da tempo. E ora vogliamo creare delle sinergie per far nascere progetti di tipo culturale che abbiano anche un forte riscontro economico sul territorio”.
Alla firma della lettera d’intenti erano presenti anche Luciano Righi, presidente Confraternita del baccalà, Giuliano Stivan, sindaco di Sandrigo e Antonio Chemello.

La via Querinissima sarà presentata domani ad altre Regioni europee a Bruxelles nel corso del seminario “Itinerari culturali e religiosi come fattori attrattivi per un turismo trans-nazionali” alla Fundacion Galicia, nell’ambito degli Open Days, la settimana europea delle Regioni e delle Città.

Sul profilo Facebook "Amici del Veneto", altre immagini dell'evento.



Data ultimo aggiornamento: 13/10/2014