Titoli di studio di Paesi Esteri

In Italia, l’esercizio delle professioni sanitarie è consentito anche a chi ha conseguito all’estero i titoli di studio e di abilitazione previsti, previo il loro riconoscimento da parte del Ministero della salute.

La Regione del Veneto era stata autorizzata dal Ministero della Salute a compiere l’attività istruttoria per il riconoscimento in Italia dei titoli di studio di Tecnico di radiologia medica e di Infermiere.

Con Decreto del Ministero della Salute del 30 maggio 2014 l'autorizzazione a compiere gli atti istruttori è stata revocata.

Ogni domanda per il riconoscimento di un titolo professionale dell’area sanitaria per esercitare la professione in Italia va rivolta al Ministero della Salute.

Per ogni informazione al riguardo consultare il sito web del Ministero della Salute.



 

Con provvedimento n. 1294 del 5 maggio 2009 la Giunta regionale ha revocato le deliberazioni 237/2003 e 2320/2004, pertanto non viene più dato seguito al riconoscimento dei titoli conseguiti in Paesi stranieri e del certificato di abilitazione all’esercizio dell’arte ausiliaria di Infermiere Generico ai fini dell’esercizio delle attività previste per la figura di Operatore Socio Sanitario con formazione complementare in assistenza sanitaria.



Data ultimo aggiornamento: 07/08/2014