Area 1: Prevenzione del tabagismo e promozione della salute a scuola

L’obiettivo generale è di ridurre il numero di coloro che sperimentano il fumo di sigaretta e/o iniziano a fumare prima dei 18 anni utilizzando strategie efficaci e valorizzando le esperienze di prevenzione finora condotte nelle scuole del territorio.

La Regione del Veneto nel suo impegno decennale nel contrasto al tabagismo ha sempre posto particolare attenzione alla prevenzione del fumo di tabacco tra i giovani.
Questo perché, da quanto si evince dalla letteratura, se le persone non iniziano a fumare durante l’adolescenza, hanno una bassa probabilità di diventare dei fumatori regolari in età adulta.

L’indagine “Health Behavior in School-aged Children” (HBSC) sui comportamenti legati alla salute in ragazzi in età scolare (11-13 e 15 anni) promossa dall’OMS negli anni 2002, 2006 e 2010 ha messo in evidenza che in Veneto la sperimentazione e l’abitudine al fumo va aumentando con l’età. Ma è anche emerso, nel corso delle tre rilevazione, che sia la sperimentazione che l’abitudine al fumo sono diminuite nel tempo in tutte e tre le fasce d’età, in particolare nei 13enni e 15enni.

Risulta, quindi, fondamentale continuare e rafforzare l’azione specifica rivolta alle nuove generazioni. A tale proposito la Regione, con l’inserimento di quest’area nel Piano Regionale Prevenzione 2010-2012, si è impegnata ad implementare progetti di prevenzione nelle scuole a partire da quelle dell’infanzia fino alle secondarie di secondo grado. Infatti, gli studi sono concordi nell’evidenziare come sia importante iniziare precocemente con le attività di promozione della salute a scuola, attraverso l’implementazione delle abilità di vita (Life Skills) importanti fattori di protezione rispetto a futuri comportamenti a rischio.

Approfondimenti e reportistica



Data ultimo aggiornamento: 30/12/2013

Percorsi


Siti tematici


Contenuto Html