Incidenti domestici

Il Programma di Prevenzione degli Incidenti Domestici, di cui l'Azienda Ulss 18 di Rovigo è capofila, rientra nel Piano della Prevenzione della Regione del Veneto (DGR 3139 del 14/12/2010).
Con il termine “incidenti domestici” si indicano quegli eventi che accadono accidentalmente in casa e/o nelle sue pertinenze (giardino, garage, cantina, ecc.) e comportano il ricorso a cure mediche” e la compromissione temporanea o definitiva delle condizioni di salute di una persona a causa di lesioni di vario tipo.
Gli incidenti domestici rappresentano un problema di sanità pubblica di grande rilevanza, e diversi paesi europei ed extra-europei hanno avviato già da alcuni anni politiche di prevenzione e sicurezza al fine di ridurre la portata di tale fenomeno.
Secondo i dati ISTAT in Italia si evidenziano circa 3.500.000 infortuni all’anno con un incremento nell’ultimo decennio pari al 20%.
In Italia ogni anno circa ottomila persone perdono la vita in seguito ad un incidente domestico, che rappresenta pertanto la quinta causa di morte evitabile.

Poiché gli incidenti domestici hanno conseguenze più gravi in termini di mortalità e di invalidità permanente quando accadono ai bambini in età prescolare ed agli anziani, il programma della Regione del Veneto prevede la realizzazione nel territorio di progetti appositamente studiati per queste due fasce d'età:

BABY BUM. CAMBIA LA VITA, CAMBIA LA CASA progetto per bambini 0-3
AFFY FIUTAPERICOLO progetto per bambini 3-6 anni
ARGENTO ATTIVO progetto per anziani

Questi progetti vogliono essere l'espressione di un impegno concreto della sanità ad andare verso un coinvolgimento di altri settori della società, nell'ottica dell'empowerment del cittadino e della valorizzazione delle competenze e delle risorse presenti nel territorio con l'obiettivo di promuovere la sicurezza in ambiente domestico.



Data ultimo aggiornamento: 12/12/2013

Percorsi


Siti tematici


Contenuto Html