Assistenza Protesica

 L'Assistenza protesica è l'insieme di prestazioni, erogabili dal SSN, che comportano la fornitura di dispositivi (protesi, ortesi e ausili tecnici) destinati agli assistiti che necessitano di un'intervento di prevenzione, cura e riabilitazione di una invalidità permanente.
La materia è regolamentata a livello nazionale dal D.M. 27 agosto 1999, n. 332 "Regolamento recante norme per le prestazioni di assistenza protesica erogabili nell'ambito del SSN: modalità di erogazione e tariffe".
Il Regolamento individua le prestazioni di assistenza protesica che comportano l'erogazione dei dispositivi riportati negli elenchi 1, 2 e 3 del Nomenclatore tariffario di cui all'Allegato 1 al Regolamento stesso.
L'elenco 1 comprende i dispositivi costruiti su misura e quelli di serie la cui applicazione richiede modifiche da parte del tecnico abilitato; l'elenco 2 contiene i dispositivi di serie la cui applicazione non richiede interventi di modifica e l'elenco 3 contiene gli apparecchi da acquistarsi direttamente da parte dell'Azienda ULSS.
Per ottenere la fornitura dei dispositivi è necessario rivolgersi all'Ufficio Assistenza protesica della propria Azienda Sanitaria di residenza (Distretto socio Sanitario) competente per l'autorizzazione e l'erogazione del dispositivo prescritto.
 

 Normativa nazionale
D.M. 27 agosto 1999, n. 332 "Regolamento recante norme per le prestazioni di assistenza protesica erogabili nell'ambito del SSN: modalità di erogazione e tariffe".
D.Lgs 24 febbraio 1997, n. 46 "Attuazione della direttiva 93/42/CEE concernente i dispositivi medici"
Emendato con D.Lgs 25.01.2010, n. 37 Recepimento Direttiva 2007/47/CE.

Disposizioni regionali attuative
Con Delibera n. 83 del 19/01/2000 la Regione ha dato attuazione alla normativa nazionale, prevedendo l'istituzione del Registro regionale degli erogatori dei dispositivi protesici elenco 1 - DM 332/99.
Nel Registro regionale - suddiviso in quattro sezioni - sono riportate le ditte che erogano i dispositivi protesici di cui all'elenco 1 del Nomenclatore tariffario - allegato A - del DM 332/99.
Con Decreto del Dirigente della Direzione attuazione prograrmmazione saniatria è approvato il Registro regionale che è annualmente aggiornato per il periodo intercorrente dal 1° gennaio succesivo con pubblicazione sul Bollettino Ufficiale e nel Sito della Regione del Veneto.

D.G.R. n. 83 del 19/01/2000
 - Allegato A
 - Allegato A1

Con Delibera n. 3724 del 20/12/2002 la Regione ha dato indicazioni sulle procedure di acquisto dei dispositivi di cui agli elenchi 2 e 3 del Nomenclatore tariffario, disponendo che nelle  procedure di acquisizione dei dispositivi suddetti le Aziende ULSS adottino le "Schede ausilio" allegate alla delibera medesima.

D.G.R. n. 3724 del 20/12/2002
Allegati

 

IN EVIDENZA

Contributo parrucche anno 2017
DGR n. 1655 del 17.10.2017
"Interventi di assistenza protesica a favore di assistite affette da alopecia a seguito di terapia chemioterapica e radioterapica conseguente a patologia tumorale per l'acquisto di una parrucca: criteri e modalità anno 2017 e successivi."

Modello di domanda scaricabile (download)




Contributo parrucche anno 2016
DGR n. 1539 del 10.10.2016
Rettifica della DGR n. 542 del 26.04.2016 "Interventi di assistenza protesica a favore di assistite affette da alopecia a seguito di terapia chemioterapica conseguente a patologia tumorale mammaria: assegnazione di contributoeconomico per l'acquiso di una parrucca."
Allegato A


DGR n. 542 del 26.04.2016
"Interventi di assitenza protesica a favore di assistite affette da alopecia a seguito di terapia chemioterapica conseguente a patologia tumorale mammaria: assegnazione di contributo economico per l'acquisto di una parrucca."
Allegato A



DELIBERE

DGR n. 1274 del 09.08.2016
Linee di indirizzo regionali sul trattamento domiciliare con Pressione Positiva Continua nelle vie Aeree (CPAP) nella sindrome delle Apnee Ostruttive nel Sonno (OSAS) - aggiornamento dell'allegato A alla delibera di Giunat Regionale n. 4285 del 29.12.2004.


 DECRETI
Decreto del Direttore Generale dell'Area Sanità e Sociale n. 103 del 8 agosto 2017
"Centri regionali autorizzati alla prescrizione del trattamento domiciliare con Pressione Positiva Continua  nelle vie Aeree (CPAP) nella sindrome delle Apnee Ostruttive nel Sonno (OSAS). Individuazione.

Decreto del Direttore Generale dell'Area Sanità e Sociale n. 10 del 24 gennaio 2017
"Linee di indirizzo regionali per la gestione dei pazienti adulti con colostomie, ileostomie e urostomie. Recepimento"


Decreto del Direttore Generale dell'Area Sanità e Sociale n. 78 del 2 agosto 2016
: Rinnovo del Tavolo Tecnico  della Continenza istituito con D.G.R. n. 611 del 29.4.2014


DDR n. 58 del 15.06.2016
"Linee di indirizzo regionali per l'utilizzo di sfinteri urinari  artificiali, sling e neurostimolatori sacrali nell'incontinenza urinaria e fecale."


DDR n. 7 del 01.03.2016

"Aggiornamento del Registro Regionale degli erogatori dei dispositivi protesici (Elenco 1 - DM 332/1999)"
Allegato A Sezione A1
Allegato B Sezione A2
Allegato C Sezione B1
Allegato D Sezione B2

DDR n. 1 del 05.01.2016

"Nuova modulistica regionale per l'iscrizione nel registro regionale degli erogatori dei dispositivi protesici".
con questo decreto è stato adottato il nuovo modulo per presentare istanza di iscrizione al registro regionale degli erogatori dei dispositivi protesici di cui all'elenco 1 dell'allegato 1 al DM 332/1999. il nuovo modulo sostituisce la modulistica di cui alla DGR n. 83/2000. Tale nuova modulistica deve essere utilizzata per le nuove iscrizioni a partire dalla data decreto sopra indicata.
Allegato A al DDR n. 1/2016


DGR n. 611 del 29.4.2014
"Istituzione del Tavolo Tecnico della Continenza"
Con questa deliberazione è stato istituito il Tavolo Tecnico della Continenza al fine di realizzare una efficace ed efficiente gestione della problematica incontinenza urinaria e fecale.

Decreto del Direttore Generale dell'Area Sanità e Sociale n. 137 del 01/08/2014. Con questo decreto sono stati nomuinati i componenti del "Tavolo tecnico della continenza" istituito ai sensi della DGR n. 611/2014. il Tavolo tecnico è stato insediato ufficialmente in data 27/10/2014.

Modalità di prescrizione dei comunicatori a puntamento ottico per le persone affette da SLA
Il Settore Farmaceutico, con nota regionale Prot. 570578 del 31 dicembre 2013, ha diffuso le disposizioni relative alla modalità di prescrizione dei comunicatori a puntamento ottico per le persone affette da SLA. In particolare, comunica che, nelle more dell'implementazione operativa del sistema informativo specificamente dedicato alla prescrizione dei comunicatori, la prescrizione di tali ausili potrà essere effettuata solo dai centri di Riferimento accreditati per malattie rare neuromuscolari attualmente operativi nell'ambito della SLA, in collaborazione e su proposta delle Riabilitazioni ad essi collegati (riportate nella nota).
La prescrizione potrà avvenire tramite il modulo prescrittivo (Piano Terapeutico Personalizzato informatizzato) del sistema dedicato alle malattie rare e gestito dal Registro Regionale delle Malattie Rare della Regione del Veneto.
Con Circolare del Direttore Generale Area Sanità e Sociale prot. n. 169405 del 16 aprile 2014 si forniscono disposizioni in merito alle modalità di rifusione alle Aziende ULSS che noleggiano comunicatori a puntamento ottico per i loro residenti affetti da SLA, da parte del Dipartimento dei Servizi socio sanitari e sociali - Sezione non autosufficienza, che gestisce il Fondo della non autosufficienza, cui è ricondotto il finanziamento straordinario ex Progetto attuativo SLA.





 

Contatti
Unità Organizzativa Farmaceutico - Protesica - Dispositivi medici
Dott.ssa Rita Mottola
tel. 041 279.3412/3415 (Segreteria)
fax 041 279.3468
e-mail assistenza.farmaceutica@regione.veneto.it
pec area.sanitasociale@pec.regione.veneto.it

Sig.ra Monica Scaggiante
tel 041 279.3406
fax 041 279.3468
e-mail assistenza.farmaceutica@regione.veneto.it
pec area.sanitasociale@pec.regione.veneto.it



 



Data ultimo aggiornamento: 26/10/2017

Percorsi


Siti tematici


Contenuto Html