Assistente di studio odontoiatrico (ASO)

ATTENZIONE! Rispetto a quanto indicato dal DPCM 9 febbraio 2018 istitutivo della figura di Assistente di Studio Odontoiatrico (ASO), ogni Regione e Provincia autonoma ha potuto disciplinare autonomamente alcuni aspetti, che pertanto possono presentarsi differenti da Regione a Regione. Quindi, alcune soluzioni adottate riguardanti, ad esempio, i requisiti dei soggetti interessati ai corsi, il percorso formativo, il riconoscimento di crediti formativi e altri elementi, possono dar luogo a risultati diversi per la stessa persona, a seconda della Regione di riferimento a cui si rivolge.Tali differenze sono dunque fisiologiche, ed ogni interessato potrà indirizzarsi verso la Regione/Provincia ed ente formativo che riterrà più appropriato per la propria posizione e le proprie esigenze.

A chi rivolgersi per avere informazioni sui corsi di ASO?

A chi rivolgersi per informazioni sull'esenzione dall'acquisizione del titolo di ASO?
Chi è l'Assistente di Studio Odontoiatrico - ASO?
Come si diventa ASO?
Chi non deve conseguire il titolo di qualifica per lavorare come ASO?
È previsto il riconoscimento di crediti formativi? Uno straniero può iscriversi ai corsi di ASO?
Quanto dura il corso di ASO? Quali materie si studiano?
Come avviene il tirocinio?
Quali sono le competenze che verranno sviluppate con il tirocinio? Quali sono le attività dell'ASO?
Come si svolge l'esame finale di qualifica?
Chi deve sostenere l'esame di qualifica?
Dopo la qualifica bisogna aggiornarsi?

A chi rivolgersi per avere informazioni sui corsi di ASO?

Per informazioni relative ai corsi di formazione (ad es.: quando iniziano i corsi, dove si svolgono i corsi, quanto costa la partecipazione) rivolgersi alla Direzione Formazione e Istruzione scrivendo a: formazioneistruzione@regione.veneto.it

Informazioni relative al piano formativo dell'ASO possono essere richieste telefonicamente agli Uffici per le Relazioni con il Pubblico (URP):

URP Belluno – 0437-94.62.62
URP Padova – 049-87.78.163
URP Rovigo – 0425-39.74.22
URP Treviso – 0422-65.75.75
URP Verona – 045-867.66.36
URP Vicenza – 0444-337.985

A chi rivolgersi per informazioni sull'esenzione dall'acquisizione del titolo di ASO?
Le richieste di informazioni riguardanti l’esenzione dal conseguimento del nuovo titolo di ASO, e quindi relative all’attività lavorativa pregressa svolta presso gli studi o le strutture che erogano prestazioni odontostomatologiche, devono essere rivolte ai datori di lavoro, alle associazioni rappresentative della categoria, ai patronati o ad altri soggetti competenti all’esame della carriera lavorativa. La Regione del Veneto non rilascia attestazioni, dichiarazioni o altro, relativamente alla condizione di esenzione.

Chi è l'Assistente di Studio Odontoiatrico - ASO?

L’ASO è un “Operatore di interesse sanitario” che svolge attività finalizzate:
  • all’assistenza dell’odontoiatra e dei professionisti sanitari del settore durante la prestazione clinica
  • alla predisposizione dell’ambiente e dello strumentario
  • all’accoglimento dei pazienti
  • alla gestione della segreteria e dei rapporti con i fornitori
Opera come lavoratore dipendente negli studi odontoiatrici e nelle strutture sanitarie che erogano prestazioni odontostomatologiche, attendendosi alle disposizioni dei professionisti sanitari e alle procedure organizzativo-operative. All’ASO è vietato eseguire procedure invasive sul paziente, anche in presenza del medico odontoiatra.

Come si diventa ASO?
Per diventare ASO bisogna frequentare un corso di formazione che deve essere autorizzato da una Regione o da una Provincia autonoma. In Veneto l’atto che disciplina la formazione dell’ASO è la DGR n. 257 del 2019 (consultabile al link: https://bur.regione.veneto.it/BurvServices/pubblica/DettaglioDgr.aspx?id=390015). L’elenco dei corsi autorizzati è consultabile al link: http://www.cliclavoroveneto.it/corsi-riconosciuti?

Chi non deve conseguire il titolo di qualifica per lavorare come ASO?

È esentato dal conseguimento dell’attestato di qualifica professionale di ASO chi ha lavorato o ha svolto attività in apprendistato per almeno 36 mesi, nel periodo che va dal 22 aprile 2013 al 21 aprile 2018, anche non consecutivamente, con l’inquadramento contrattuale di Assistente alla Poltrona, e può documentarlo. Il lavoratore esentato deve fornire al proprio datore di lavoro la documentazione comprovante il possesso dei requisiti per l’esenzione. La Regione del Veneto non rilascia attestazioni, dichiarazioni o altro, relativamente alla condizione di esenzione.

È previsto il riconoscimento di crediti formativi?

Il corso di formazione può essere abbreviato, come specificato nella tabella di sintesi del riconoscimento crediti formativi pregressi e debito formativo visualizzabile qui, se in passato il candidato ha conseguito uno o più dei seguenti attestati, qualifiche o titoli:
  • Attestato Modulo Formativo Tematico Integrativo in Assistenza Odontoiatrica di 200 ore rilasciato dalla Regione del Veneto
  • Attestato di qualifica OSS ai sensi dell’Accordo Stato/Regioni del 22/02/2001
  • Attestato di OSS con Formazione complementare in Assistenza sanitaria ai sensi dell’Accordo Stato/Regioni del 16/01/2003
  • Diploma quinquennale istituto professionale tecnico odontotecnico
  • Diploma quinquennale di istruzione professionale indirizzo “Servizi socio-sanitari” (IPSS)
  • Diploma quinquennale di istruzione professionale indirizzo “Servizi socio-sanitari” (IPSS) e qualifica OSS
  • Attestati conseguiti prima del 21 aprile 2018 per frequenza di corsi simili a quello di ASO, autorizzati da altre Regioni/Province Autonome e con un percorso complessivo di almeno 500 ore. In alternativa gli interessati possono rivolgersi presso le Regioni/Province autonome presso le quali hanno conseguito l’attestato per le opportune valutazioni e l’eventuale integrazione del percorso formativo presso le medesime, qualora previsto.
Qui sono visualizzabili alcuni schemi denominati “tabelle di debito”, in cui è descritto in maniera più dettagliata il percorso formativo abbreviato per chi è in possesso di attestati o titoli pregressi.

Quando non sono riconosciuti crediti formativi?

Per i titoli, attestati o qualifiche, ulteriori e diversi da quelli sopra indicati non sono riconosciuti crediti formativi. Non sono riconosciuti crediti formativi per attività lavorativa svolta presso studi odontoiatrici o strutture che erogano prestazioni odontostomatologiche.

Quali sono i requisiti necessari per iscriversi ai corsi di ASO?
Per accedere ai corsi bisogna avere assolto il diritto dovere all’istruzione e alla formazione o essere maggiorenni in possesso del diploma di scuola secondaria di primo grado (licenza media). Per svolgere il tirocinio è necessario avere compiuto 18 anni.

Uno straniero può iscriversi ai corsi di ASO?

Sì, purché sia in possesso di documentazione idonea che attesti un livello di scolarità pari a quello richiesto e almeno un livello A2 di competenza linguistica. Istruzioni dettagliate sono reperibili a pag. 5 dell’Allegato B alla DGR 257/2019.

Quanto dura il corso di ASO? Quali materie si studiano?

Il corso ha una durata di 700 ore, di cui 300 di teoria ed esercitazioni e 400 di tirocinio ed è composto dal modulo di base, con 150 ore di teoria/ esercitazioni e 100 ore di tirocinio, e dal modulo professionalizzante, con 150 ore di teoria/esercitazioni e 300 ore di tirocinio.
Il percorso formativo con la specificazione di materie e ore di insegnamento è descritto qui

Come avviene il tirocinio?
È previsto un tirocinio guidato presso gli studi odontoiatrici, i servizi e le strutture autorizzate che erogano prestazioni odontostomatologiche. Ha una durata di 400 ore che sono utilizzate per sviluppare le competenze proprie del profilo di ASO. Il tirocinio, normalmente, viene svolto presso un’unica sede, in genere nel territorio in cui avviene la formazione teorica. Per chi lavora come Assistente alla Poltrona, la sede di tirocinio coincide con quella di lavoro; lo svolgimento dell’attività lavorativa viene considerata come adempimento all’obbligo del tirocinio; pertanto, per assolvere all’obbligo di tirocinio sono necessarie 400 ore di attività lavorativa effettivamente svolta, di cui 100 ore calcolate dal termine del completamento della frequenza del modulo teorico di base e 300 ore dal termine del modulo teorico professionalizzante. Il tirocinio viene organizzato da un tutor dell’ente formativo; durante il tirocinio il corsista è guidato nell’apprendimento delle abilità da un supervisore che può essere un ASO o un odontoiatra. Al termine del tirocinio il tutor valuta complessivamente il livello raggiunto avvalendosi delle informazioni fornite dal supervisore.
 
Quali sono le competenze che verranno sviluppate con il tirocinio? Quali sono le attività dell'ASO?
Le competenze dell’ASO sono di tipo tecnico clinico, ambientale e strumentale, relazionale, segretariale e amministrativo; le attività sono l’espressione delle competenze acquisite e nel loro insieme descrivono il processo di lavoro, suddiviso in quattro fasi, come descritto qui.

Come si svolge l'esame finale di qualifica?
L'esame finale di qualifica consiste in una prova teorica con cui vengono verificate le conoscenze teoriche ed una prova pratica per valutare l’acquisizione delle competenze tecnico-professionali. Al superamento dell'esame consegue il rilascio dell’attestato di qualifica per ASO, valido in tutto il territorio nazionale. La commissione d’esame è costituita dal Presidente, rappresentante esperto della Regione del Veneto, un docente del corso, il tutor e un odontoiatra designato dall’Ordine dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri.

Chi deve sostenere l'esame di qualifica?
Tutti i corsisti, anche coloro che hanno avuto un riconoscimento di crediti formativi devono sostenere l’esame; non sostengono l’esame di qualifica solamente i lavoratori esentati.

Dopo la qualifica bisogna aggiornarsi?
Gli ASO qualificati e i lavoratori esentati hanno l’obbligo di frequentare eventi formativi di aggiornamento, anche con modalità FAD, di almeno 10 ore all’anno su argomenti relativi alle competenze e attività dell’ASO. Copie degli attestati dell’aggiornamento devono essere conservate dal datore di lavoro presso il quale l’ASO lavora. Gli eventi formativi potranno essere organizzati dagli Enti formativi accreditati, dalle Aziende Sanitarie, dalle Associazioni di categoria, dalle Società scientifiche dell’area odontoiatrica e dagli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri. Richieste di informazioni dovranno essere formulate ai suddetti organismi.


Data ultimo aggiornamento: 17/09/2019

Percorsi


Siti tematici


Contenuto Html