DOMANDE FREQUENTI- CULTURA


 

DOMANDA FREQUENTE RIGUARDANTE L'AUTORIZZAZIONE ALLA RACCOLTA DI CIMELI DELLA PRIMA GUERRA MONDIALE

DOMANDE FREQUENTI RIGUARDANTI LA CELEBRAZIONE DI EVENTI STORICI E LE ILLUSTRI PERSONALITA' DEL VENETO

DOMANDE FREQUENTI RIGUARDANTI IL SOSTEGNO ALL'EDITORIA CULTURALE E AGLI ACCORDI DI PROGRAMMA CON GLI ENTI LOCALI PER PROMOZIONE DI ATTIVITA' CULTURALI



 

Vorrei cercare cimeli e reperti della Prima Guerra Mondiale nel territorio veneto, è possibile farlo liberamente?

No, è necessario chiedere l’autorizzazione alla Regione del Veneto, indirizzando l'apposita richiesta alla Direzione beni culturali.

Leggi la DGR n. 952/2012 e scarica la modulistica per la richiesta 


 

Ci sono interventi regionali che celebrano eventi storici che hanno avuto luogo in Veneto oppure la nascita o la morte di illustri personalità venete?

 La Legge Regionale 16 marzo 2006, n. 4 è stata istituita a sostegno di progetti culturali destinati alla celebrazione di importanti eventi storici che hanno avuto luogo in Veneto oppure della nascita o morte di illustri personalità venete, purché la loro rilevanza non sia strettamente locale.

Pagina del sito regionale dedicata alle Celebrazioni speciali
Legge regionale 16 marzo 2006, n. 4

 

Chi può presentare domanda per la legge sulle celebrazioni ed entro quali termini?

Le proposte possono essere presentate dalle Autonomie locali, dalle Istituzioni pubbliche di studio e ricerca a livello universitario, dalle Istituzioni culturali di grande rilevanza presenti nel territorio regionale, dai componenti della Commissione Cultura del Consiglio Regionale e dalla Giunta Regionale. I progetti devono essere presentati entro il 31 marzo dell’ anno antecedente l’anniversario da celebrare. Le proposte di celebrazione possono prevedere programmi di iniziative anche biennali, con attività propedeutiche e preparatorie riferite all’anno prima dell’anniversario. In questo caso specifico la proposta dovrà essere presentata due anni prima, entro il 31 marzo.

Pagina del sito regionale dedicata alle Celebrazioni speciali
Legge Regionale 16 marzo 2006, n. 4


 

Come si formula una proposta di celebrazione?

Le proposte di celebrazione devono contenere:

1.un profilo storico dell’evento o biografia del personaggio;
2.una relazione contenente le ragioni dell’iniziativa;
3.l’articolazione degli eventi o delle azioni che costituiscono il progetto di celebrazione;
4.le previsioni di spesa relative e le eventuali partecipazioni di soggetti pubblici o privati alle spese; Una rosa di cultori della materia da designare nel Comitato regionale (non più di 9 e con relativo curriculum vitae et studiorum) .
Il soggetto proponente deve inoltre precisare se per la medesima celebrazione è stata richiesta la costituzione di un Comitato nazionale per le celebrazione.

Il progetto può essere trasmesso mediante posta elettronica certificata al seguente indirizzo: protocollo.generale@pec.regione.veneto.it, oppure inviato per posta al seguente indirizzo: Regione del Veneto, Direzione Attività Culturali e Spettacolo - Palazzo Sceriman Cannaregio, 168 - 30121 Venezia.

Pagina del sito regionale dedicata alle Celebrazioni speciali
Legge Regionale 16 marzo 2006, n. 4


E’ previsto che la Regione del Veneto sostenga iniziative editoriali di Case editrici?

Una Casa editrice può presentare alla Regione una proposta di acquisto copie di pubblicazioni oppure può proporre la condivisione e la realizzazione di un progetto editoriale su tematiche culturali riguardanti il Veneto.

Pagina dedicata all'Editoria regionale
Legge regionale 10 gennaio 1984, n. 5 

 

In quale modo la Regione del Veneto realizza la propria attività editoriale in ambito culturale?

La Legge regionale 10 gennaio 1984, n. 5 prevede che la Giunta regionale del Veneto possa realizzare, acquistare o assicurarsi la disponibilità di pubblicazioni per favorire lo studio, la documentazione e la conoscenza della storia, della cultura e della civiltà del Veneto.
Per consentirne la fruizione pubblicala Regione distribuisce tali pubblicazioni presso Biblioteche, Scuole, Enti pubblici e Istituzioni culturali.

Pagina dedicata all'Editoria regionale
Legge regionale 10 gennaio 1984, n. 5 

 

 

Quali sono le modalità per la stipula di un Accordo di Programma tra la Regione e gli Enti locali per la promozione di attività culturali e di spettacolo?

L’art. 51 della L.R. 7/1999 prevede che la Giunta regionale sia autorizzata a partecipare ad Accordi di programma con gli Enti locali per la realizzazione di manifestazioni ed iniziative culturali e di spettacolo.
Gli enti locali interessati possono presentare istanza al Presidente della Giunta regionale allegando una relazione illustrativa del progetto e un bilancio preventivo, specificando il contributo economico richiesto.
In caso di richiesta accolta, lo schema di Accordo di programma viene ratificato con apposita deliberazione della Giunta regionale e successivamente sottoscritto tra le parti.

Accordi di Programma
Art. 51 della L.R. 7/1999

 



Data ultimo aggiornamento: 17/03/2016

Contenuto Html