Crea/Mostra articolo

 

Superamento dell'Emergenza


Eccezionali eventi atmosferici del 14 e 15 maggio 2016 verificatisi su alcune zone del territorio della Regione del Veneto. Dichiarazione dello stato di crisi a seguito delle criticità riscontrate. Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 50 del 17 maggio 2016.


A seguito degli eventi meteorologici avversi di particolare intensità verificatisi sui territori di alcune zone del padovano, veronese e dell’area della città metropolitana di Venezia nelle giornate del 14 e 15 maggio 2016, è stato dichiarato lo “Stato di crisi” (DPGR n. 50/2016) ai sensi della L.R. n. 4/97 e n. 11/2001 e s.m.i.. Si intende pertanto procedere alla ricognizione della stima delle spese di prima emergenza e degli eventuali danni al patrimonio pubblico di competenza delle Amministrazioni, al patrimonio privato, alle attività economiche e produttive.
Con
nota prot. n. 203175 del 24/05/2016,è stata inoltrata agli Enti potenzialmente interessati dagli eventi (Comuni, Province, Prefetture), la comunicazione di avvio della ricognizione di stima dei danni.

A tal fine, si invitano gli Enti coinvolti a voler segnalare le tipologie di danni subìti nel periodo di riferimento, compilando ed inviando la documentazione sotto riportata entro il giorno 20 giugno 2016 , come sotto specificato.

Documentazione disponibile da consultare, scaricare e compilare in caso di danni:

Documentazione riservata agli Enti:
- nota prot. n. 203175 del 24/05/2016 inoltrata agli Enti interessati;
- Allegato 1 - ”Allegato tecnico – Specifiche tecniche per la compilazione
- DPGR n. 50/2016 del 17/05/2016;
- QUADRO_A_spese_di_prima_emergenza_DPGR50_2016 – Quadro di dettaglio delle attività poste in essere nelle prime fasi dell’emergenza e stima dei danni subìti dal patrimonio di competenza;
- QUADRI B-C - PATRIMONIOPRIV-ATTIVITAPROD_DPGR50_2016: censimento danni a privati-imprese-enti non commerciali da compilare con i dati comunicati attraverso la “SCHEDA B - ricognizione PATRIMONIO PRIVATO” e/o la “SCHEDA C -Ricognizione ATT ECONOMICHE-PRODUTTIVE”:

Documentazione per i privati:
(da reperire da parte degli interessati anche presso i Comuni di residenza e da riconsegnare agli stessi debitamente compilata. Tali documenti dovranno essere conservati dai Comuni e non trasmessi alla Regione)
- SCHEDA B - ricognizione PATRIMONIO PRIVATO (da trattenere presso il Comune, una volta compilato);
- SCHEDA C - Ricognizione ATTIVITÀ ECONOMICHE-PRODUTTIVE (da trattenere presso il Comune, una volta compilato);

La documentazione riservata agli Enti una volta compilata, va trasmessa successivamente agli uffici competenti secondo ENTRAMBE le seguenti modalità:

- compilata e firmata e trasmessa in formato ammesso per la conservazione a lungo termine (ad esempio, con estensione .pdf) all’indirizzo PEC:
protezionecivile@pec.regione.veneto.it
al fine di avere la certificazione dell'inoltro entro i termini fissati;

- compilata e trasmessa in formato .xls o compatibile (foglio elettronico) anche all’indirizzo:
F9.Corem@regione.veneto.it
per le successive necessarie elaborazioni da parte dell’ufficio incaricato.

 ____________

Eccezionali eventi atmosferici del 02 e 03 marzo 2016 verificatisi su alcune zone del territorio della Regione del Veneto. Dichiarazione dello stato di crisi a seguito delle criticità riscontrate. Decreto del Presidente della Giunta Regionale n. 20 del 4 marzo 2016.


A seguito degli eventi meteorologici avversi di particolare intensità verificatisi nei territori del bellunese, trevigiano, veneziano e veronese nelle giornate del 02 e del 03 marzo 2016, è stato dichiarato lo “Stato di crisi” (DPGR n. 20/2016) ai sensi della L.R. n. 4/97 e n. 11/2001 e s.m.i.. Si intende pertanto procedere alla ricognizione della stima delle spese di prima emergenza e degli eventuali danni al patrimonio pubblico di competenza delle Amministrazioni, al patrimonio privato, alle attività economiche e produttive, alle infrastrutture a rete di servizi essenziali, nonché alla ricognizione di stima per la quantificazione dei danni al patrimonio di competenza di altri Enti.
Con nota prot. n. 97385 del 10/03/2016, è stata inoltrata agli Enti potenzialmente interessati dagli eventi (Comuni, Province, Prefetture, Enti gestori di servizi pubblici, Sezioni Bacini Idrografici, etc.), la comunicazione di avvio della ricognizione di stima dei danni.

A tal fine, si invitano gli Enti coinvolti a voler segnalare le tipologie di danni subìti nel periodo di riferimento, compilando ed inviando la documentazione sotto riportata entro il giorno 31 marzo 2016 , come sotto specificato.

Documentazione disponibile da consultare, scaricare e compilare in caso di danni:

Documentazione riservata agli Enti:
-  nota prot. n. 97385 del 10/03/2016 inoltrata agli Enti interessati;
-  Allegato 1 - ”Allegato tecnico – Specifiche tecniche per la compilazione”
-  DPGR n. 20/2016 del 04/03/2016;
QUADRO_A_spese_di_prima_emergenza_DPGR20_2016 – Quadro di dettaglio delle attività poste in essere nelle prime fasi dell’emergenza e stima dei danni subìti dal patrimonio di competenza;
QUADRI B-C - PATRIMONIOPRIV-ATTIVITAPROD_DPGR20_2016: censimento danni a privati-imprese-enti non commerciali da compilare con i dati comunicati attraverso la “SCHEDA B - ricognizione PATRIMONIO PRIVATO” e/o la “SCHEDA C -Ricognizione ATT ECONOMICHE-PRODUTTIVE”:

Documentazione per i privati:
(da reperire da parte dei diretti interessati anche presso i Comuni di residenza e da riconsegnare agli stessi debitamente compilata. Tali documenti dovranno essere conservati dai Comuni e non trasmessi alla Regione)
- SCHEDA B - ricognizione PATRIMONIO PRIVATO (da trattenere presso il Comune, una volta compilato);
- SCHEDA C - Ricognizione ATTIVITÀ ECONOMICHE-PRODUTTIVE (da trattenere presso il Comune, una volta compilato);

La documentazione riservata agli Enti una volta compilata, va trasmessa successivamente agli uffici competenti secondo ENTRAMBE le seguenti modalità:

- compilata e firmata e trasmessa in formato ammesso per la conservazione a lungo termine (ad esempio, con estensione .pdf) all’indirizzo PEC:
protezionecivile@pec.regione.veneto.it
al fine di avere la certificazione dell'inoltro entro i termini fissati;

- compilata e trasmessa in formato .xls o compatibile (foglio elettronico) anche all’indirizzo:
F9.Corem@regione.veneto.it
per le successive necessarie elaborazioni da parte dell’ufficio incaricato.
 

 

__________________
ARCHIVIO EMERGENZE ANNO 2015

ARCHIVIO EMERGENZE ANNO 2014

ARCHIVIO EMERGENZE ANNI 2009-2013
__________________

ELENCO DEI PROVVEDIMENTI DI "STATO DI CRISI" PER CALAMITA' OVVERO PER ECCEZIONALI AVVERSITA' ATMOSFERICHE (art. 106, L.R. 11/01) EMANATI
 



Data ultimo aggiornamento: 09/06/2016

Immagini dal territorio