Intervento regionale a sostegno della ripresa economica mediante il finanziamento di lavori pubblici di interesse regionale di importo inferiore a 500.000 euro.

 La possibilità che possa perdurare, anche nel 2010, la crisi economico-finanziaria che ha colpito il  paese, coinvolgendo anche la nostra Regione, rende improcrastinabile la necessità di adottare misure idonee al superamento della delicata crisi congiunturale.

 È noto come risulti fondamentale, in tal senso, il ruolo anticiclico che possono rivestire gli investimenti infrastrutturali, per la loro capacità di sostenere il reddito e l’occupazione.
Tenuto presente che, nel 2008, gli appalti di importo inferiore a 500.000,00 euro hanno rappresentato in Veneto – in quanto a numero – circa il 60% dei lavori pubblici di interesse regionale, con un incidenza percentuale in valore di circa il 15%, è palese la rilevanza economica assunta da questa fascia dimensionale dei lavori pubblici.



Data ultimo aggiornamento: 04/08/2016